Cerca nel quotidiano:


Banchetto per scommesse al mercatino: denunciato. Proseguono i controlli

Denunciato in stato di libertà un lucchese di 48 anni per esercizio abusivo del gioco d’azzardo e scommesse abusive al mercatino del venerdì. Proseguono i controlli in piazza della Repubblica, Garibaldi, Grande e Guerrazzi

sabato 06 ottobre 2018 13:04

Nella mattinata del 5 ottobre la questura ha denunciato in stato di libertà un lucchese di 48 anni per esercizio abusivo del gioco d’azzardo e scommesse abusive al mercatino del venerdì in via dei Pensieri. La polizia ha inoltre sequestrato il banchetto in cartone e tre campanelle utilizzate per il gioco d’azzardo. In via di Popogna, invece, è stato denunciato un tunisino di 33 anni per tentato furto su auto parcheggiata e false attestazioni sulle proprie generalità. Lo stesso inottemperante all’espulsione della questura è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione ed accompagnato al CIE di Bari nella stessa giornata.

Proseguono i controlli da parte della questura (nella foto il questore) a persone e mezzi in piazza della Repubblica e vie limitrofe, piazza Garibaldi, piazza Grande, piazza Guerrazzi e piazza del Municipio: 45 persone identificate, 20 mezzi controllati, contestate 3 infrazioni al codice della strada, un arresto. Si tratta di un cittadino somalo, Omar Mohamed, classe ’82 (nome diffuso dalla questura nel comunicato), finito in manette con l’accusa di tentato furto aggravato, già sottoposto agli arresti domiciliari. L’uomo è stato visto introdursi all’interno di un’auto dallo sportello lato passeggero anteriore. La Mobile lo ha sorpreso mentre spaccava lo sportello in plastica del vano portaoggetti chiuso a chiave. Dal successivo controllo nella tasca destra della felpa è stata rinvenuta una siringa di 13 centimetri, di cui 5 di ago. La proprietaria dell’auto, livornese, ha sporto denuncia. Lo straniero, sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici, è risultato avere numerosi precedenti specifici nonché l’ordine del questore di Livorno a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni dal 19 giugno 2018.
Nel corso dei controlli è stato indagato in stato di libertà un macedone M.I. del ’67 (fornite solo le iniziali) in quanto non in regola sul territorio nazionale ed inottemperante all’espulsione. Addosso aveva 5,86 grammi di hashish e pertanto è stato anche sanzionato per detenzione della sostanza per uso personale. Quindi è stato posto a disposizione dell’ufficio immigrazione per l’avvio dell’iter espulsivo dal territorio nazionale. La questura fa sapere che i servizi straordinari di controllo procederanno incessanti.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # freelance

    Bene così , non bisogna dare nessuna tregua alla delinquenza che circola liberamente nelle nostre città , devono capire una volta per tutte che qui chi non riga dritto se ne ritorna a casa sua alla svelta senza avere più il modo di ritornare .
    Come sempre un grazie a tutte le forze dell’ordine che si danno da fare per ripulire le nostre città invase dai criminali senza scrupoli

  2. # gary

    Forza signor questore ci faccia tornare la voglia di uscire la sera in tutta tranquillità con le nostre famiglie, mai come ora con lei ci sentiamo sicuri ,anche se non bisogna mai abbandonare la guardia, noi tifiamo per lei grazie del lavoro che svolgete per renderci tutti più sicuri .

  3. # Elisa

    Signori….c’è un nuovo questore in città…

  4. # Robe

    Grazie alle forze dell’ordine che ultimamente stanno incrementando i controlli, ma soprattutto grazie al nuovo Questore che finalmente sta cercando di fare un po di “pulizia” in città!!!! Speriamo solo che continui, allargando anche ad altre zone i controlli e spero sempre più frequenti soprattutto nella direttrice centro stazione. Grazie.

  5. # Roberto

    Ma in che cittá vivete? L’avete presa veramente male. Uscite, divertitevi, rilassatevi… boia…

    1. # #CLOE

      Siamo noi che chiediamo a lei in che mondo vive! Noi vorremmo uscire, divertirci e rilassarci! Peccato che ci sia qualcuno o qualcosa che ce lo impedisce!

  6. # David

    Probabilmente signore lei vive ad Antignano oppure in Banditella… Venga a fare una passeggiatina la sera in Piazza della Repubblica, oppure in Piazza XX oppure in Piazza Cavallotti…. cosi forse anche il suo relax sarà diverso e magari chiederà un autografo al questore per queste iniziative..

    1. # roberto

      Io ho vissuto fino a maggio 2018 sul Pontino (angolo Piazza Garibaldi) e non ho mai avuto alcun problema ad uscire, anche con la bimba piccola. Il problema vero per me è stato quello di non trovare parcheggio perché il Comune ha iniziato a fare multe a ripetizione.

  7. # siggino

    era l’ora che si attuasse un controllo speriamo risolutivo sul problema sicurezza del territorio, situazione divenuta insostenibile,un grazie al questore ,ed alle forze dell’ordine impegnate in questo difficile compito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.