Cerca nel quotidiano:


Bimbo scivola in una scarpata e batte la testa: arriva l’elisoccorso Pegaso

Il tutto è accaduto intorno alle 11 durante un'escursione didattica esterna alla Valle Benedetta. Le sue condizioni sembrano non destare, per fortuna, particolari preoccupazioni

Martedì 1 Dicembre 2020 — 17:19

Mediagallery

Il piccolo è stato soccorso dai volontari della Pubblica Assistenza di Collesalvetti e dall'elicottero Pegaso del 118. Poi il trasporto all'ospedale Meyer di Firenze

Momenti di apprensione la mattina di martedì 1 dicembre quando un bambino di 3 anni è scivolato in una scarpata e ha battuto la testa contro un tronco di un albero. Il tutto è accaduto intorno alle 11 durante un’escursione didattica e accompagnata da due educatori all’interno dei boschi della Valle Benedetta. Si ricorda che questo tipo di attività scolastica esterna è consentita dal Dpcm essendo un’attività all’aperto, nel mezzo alla natura, rispettando il distanziamento.
Alla visto di quanto accaduto sono stati proprio gli educatori ad allertare i soccorsi e a telefonare al 118. Sul posto si è recata subito una squadra della Pubblica Assistenza di Collesalvetti i cui volontari hanno prestato i primissimi soccorsi al bimbo che, ad una prima visita esterna, risultava, per fortuna, cosciente e, se pur spaventato e in lacrime, in buone condizioni di salute.
Sul posto è dunque sopraggiunto l’elicottero dell’elisoccorso del 118, Pegaso, i cui addetti sono riusciti a recuperare il piccolo atterrando in un’area verde non lontana dal punto esatto della caduta per poi trasportare il piccino a Firenze: prima all’ospedale di Careggi e poi, via terra con un’ambulanza, all’ospedale pediatrico Meyer dove lo staff sanitario di turno si è preso cura di lui.

Riproduzione riservata ©