Cerca nel quotidiano:


Blitz con i cani nei fondi usati come “case”. In sei in trenta metri quadri

Servizi congiunti in zona Garibaldi e Repubblica da parte di polizia di Stato, carabinieri, guardia di finanza e municipale

Mercoledì 27 Settembre 2017 — 18:39

Mediagallery

Ancora sicurezza cittadina, ancora servizi coordinati da prefettura e questura per far dormire sonni tranquilli ai cittadini. In queste ultime ore si sono svolte delle operazioni in tema di controllo del territorio, in questo caso su alcuni immobili, all’interno di un blitz congiunto che ha visto all’opera polizia di stato, municipale, carabinieri e finanza (in fondo all’articolo potete trovare il link al video dei blitz).
Le forze dell’ordine hanno scansionato ai raggi x “fondi” dove risiedono persone senza un contratto oppure destinati ad uso commerciale ma che in realtà fungono da abitazioni vere e proprie. Alle 6 del mattino del 27 settembre, 30 tra agenti e militari, sono scesi in campo partendo da via Tonci e via del Seminario. Qui sono stati controllati sette fondi ad uso commerciale ma sono risultati tutti vuoti e senza alcun occupante all’interno, nonostante le segnalazioni effettuate dai residenti della zona e i pattugliamenti preventivi della Squadra Mobile che potevano far presagire la presenza di ospiti all’interno.
In un altro locale in via Santo Stefano sono stati trovati invece 6 stranieri che dormivano in 30 metri quadri e senza un vero e proprio contratto di affitto. La sezione giudiziaria della municipale ha effettuato una serie di accertamenti con l’ausilio dell’Asl e dei vigili del fuoco. Gli occupanti si sono giustificati dicendo che erano in subaffitto. La questione è ancora al vaglio delle forze dell’ordine e al termine dei relativi controlli verranno presi eventuali provvedimenti.
In via del Leone è stato controllato un fondo dove all’interno una persona, alla vista delle forze dell’ordine all’ingresso, ha cercato di coprire la visuale con dei fogli di giornale.
Una volta dentro, gli agenti, hanno trovati tre tunisini già noti alle forze dell’ordine per reati relativi a droga, violenza e ricettazione.
Grazie all’intervento dell’unità cinofila della guardia di finanza è stata trovata una dose di cocaina, un piccolo pezzo di hashish e un coltello di 31 centimetri.
Tutti sono stati denunciati per false generalità, in due deferiti alla prefettura per la droga trovata in loro possesso e uno dei tre finito nei guai per detenzione abusiva di armi. Allertato anche l’Ufficio Immigrazione della questura che ha valutato l’impossibilità di espellerli dal territorio nazionale in quanto per tutti e tre sono in misure cautelari e per legge l’espulsione, in questi casi, deve essere vincolata al nulla osta del pubblico ministero.
“Da sottolineare – specifica il dirigente della Squadra Mobile, Salvatore Blasco -anche l’apporto dei cittadini livornesi che, vedendoci in azione, ci hanno ringraziato e ci hanno spronato a non mollare e a continuare a combattere il crimine in città”.

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # Ginogino

    Facciamo questi controlli h 24 sette giorni su sette e troviamo il modo di rimandare in fretta a casa propria questi ” signori ” cosi piano piano la nostra città diventerà di nuovo vivibile come era un tempo.

    1. # gino

      concordo…ma facciamo passare un brutto quarto d’ora anche ai cari concittadini che affittano a nero i locali….vedrai se nessuno
      è loro complice la situazione sarebbe diversa.

  2. # Simona

    Via Chiusa …un controllino lì no è?

  3. # Toni

    Complimenti alle forze dell’ordine per i loro intervento,grazie davvero e grazie ancora

  4. # maxim

    e se i controlli e relative sanzioni fossero fatti prima di tutto sui livornesi e dintorni che affittano in modo illegale questi fondi???

  5. # Trincia

    Concordo con Ginogino!!! Se non lavorano ( come tutte le persone normali ) rimpatrio.

  6. # pinopino

    denunciamo anche chi questi fondi glieli affitta.

  7. # die Hexe

    i “signori” nostri concittadini che “affittano” questi fondi invece? Vogliamo restino tra noi vero?

  8. # vedolontano

    Spero proprio che siano l’obbligo di firma a queste persone che delinquono.

  9. # Orabasta

    Giusto non fermarsi qui è continuare fino a quando non vengono stanati tutti.

  10. # Muà

    Grazie!

  11. # frangiac

    Di fondi commerciali che i proprietari affittano abusivamente in zona ce ne sono altri .
    Se a questi proprietari gli venisse espropriato il fondo quando commettono reati di locazione abusiva , forse in questa maniera ci potrebbero ripensare prima di perdere il fondo

  12. # Marco

    Ottimo lavoro! Bravi ragazzi!

  13. # Piratatirreno

    Avanti così!!!
    Bravi e grazie!

  14. # enrico

    Narcos-Livorno come a Tijuana nel Messico… Che brutta fine ha fatto questo povero paese e questa splendida città

  15. # Andrea

    Chissà perché non fanno “BLITZ” negli appartamenti affittati agli extracomunitari adibiti a MAGAZZINI per scarpe, borse e tanto altro….Basterebbe seguirli….non ci vorrebbe molto impegno investigativo!

  16. # svegliati

    Come mai questi improvvisi e giusti controlli delle autorità per far rispettare la legge dopo anni di lungo sonno ? Forse anche i comandi hanno sentito l’effetto “Minniti” ? Speriamo che duri !

  17. # Arconada

    Controlli a tappeto ma conseguenze vere per risultati certi. Rimpatrio per abusivi e confisca del bene per il padrone altrimenti è fuffa come sempre. Come quando sequestrano.le auto a questi individui e poi loro ne comprano un’altra e continuano ad andare in macchina senza assicurazione tanto non hanno nulla da perdere e le multe…..Nel cestino