Cerca nel quotidiano:


Blitz nella notte, setacciato centro città. Quattro arresti e 14 persone in questura

Ben venti pattuglie in campo per la maxi operazione andata in scena la sera di giovedì 24 agosto. Ecco i risultati ottenuti dalle forze dell'ordine

Venerdì 25 Agosto 2017 — 18:05

Mediagallery

Un vero e proprio blitz congiunto studiato nei minimi particolari per setacciare il centro città e per dare un segnale forte e chiaro alla cittadinanza. E’ questo quanto è andato in scena nella serata di giovedì 24 agosto quando venti pattuglie in tutto tra polizia di Stato, reparto di prevenzione anti-crimine Toscana, guardia di finanza con unità cinofile, unità nautiche che hanno pattugliato i fossi, polizia municipale e agenti in borghese hanno letteralmente accerchiato il centro città con un blitz in piazza Grande e piazza Duomo chiudendo ogni via di fuga. L’esito dell’operazione parla chiaro: ben 14 cittadini extracomunitari portati in questura per accertamenti.
Di questi ben quattro cittadini del Gambia (richiedenti protezione internazionale e 3 dei quali hanno in essere la revoca misure di accoglienza) sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio essendo stati trovati in possesso in tutto di oltre 100 grammi tra cocaina e marijuana e alcune decine di euro proventi dall’attività illecita di vendita di sostanza stupefacente.
Deferito come acquirente anche un cittadino rumeno e denunciato a piede libero un altro gambiano per spaccio.
“Ci teniamo a sottolineare – ha detto il Commissario Capo Claudio Cappelli della Questura di Livorno – che i recenti fatti di cronaca che hanno destato attenzione mediatica  sono riconducibili a dei singoli e ben individuati soggetti che hanno messo in atto un determinato comportamento anti-sociale e che il tessuto cittadino è sano”.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # luca

    allora questi “singoli e ben individuati soggetti” li dovete rinchiude, cara magistratura!!!!!
    e quando escono, viaggio diretto per dove sono nati.STOP

    1. # Piccio

      In un paese civile/avanzato
      In Italia….. boh?

      1. # Nedo

        a Livorno poi…

    2. # bruno

      concordo

  2. # italiachenonfunziona

    Il commento di Luca è perfetto. Il lavoro delle forze dell’ordine è vano finchè la nostra magistratura pm\guidici\etc… non impareranno a fare il loro mestiere. Grazie forze dell’ordine.

  3. # Marco

    Grazie,perche’ la situazione e’ diventata davvero pesante,rubano e spacciano a qualsiasi ora e in qualsiasi posto ne abbiano voglia.Aiutiamo le forze dell’ordine e sicuramente loro aiuteranno noi.Riprendiamoci LIVORNO

  4. # giovanni

    Tutto ok……e dopo dove li inseriamo? di nuovo nella società? attendiamo prima di essere soddisfatti di quanto si sta facendo……perchè se poi li ritroviamo domani, nella stessa piazza è stato tutto inutile….

  5. # perplesso

    Ma se li arrestano tutti poi chi ci pagherà le pensioni?

    1. # E basta

      Ahahah che battutona…

    2. # Sergio

      :-))))))))))

  6. # GIOVANNI 2

    che il tessuto civile sia sano ? potrei anche crederci. ma è la MAGISTRATURA che da l’impressione e la certezza che da noi ci sia impunità. i fatti si commentano da soli. le forze del ordine li ARRESTANO il gip li manda ai domiciliari con obbligo di firma. poi se li critichi ti denunciano pure.
    negli altri stati non si comportano cosi

  7. # Emanuele

    Un plauso a tutti gli operatori delle forze dell’ordine che hanno ben risposto agli ultimi fatti di cronaca che avevano portato Livorno agli onori della cronaca in lato negativo. Bravi!

  8. # Donatello

    Ben fatto! Ottima risposta da parte della Polizia al dilagare della criminalità che stava attanagliando Livorno.

  9. # Nerd

    Mi domando perchè queste persone siano diventate “migranti” invece che immigrati. Il participio presente si una per descrivere una situazione in corso, in questo caso un migrante è colui che attraversa il nostro paese per raggiungere un’altra meta, quindi un migrante è una persona di passaggio senza alcuna pretesa. un’immigrato invece è cholui che è partito da un paese per sistemarsi stabilmente in un altro per motivi di lavoro o simili e sembrerebbe che queste persone che ormai contano un numero importante non siano migranti ma immigrati.

  10. # Dilvo

    Le forze dell’ordine Italiani sono in gamba, speriamo che i giudici siano altrettanto severi, pensando che gli spacciatori stanno rovinando i nostri figli e per nostri dico di tutti, anche i loro.

  11. # Putin

    Il contentino per la cittadinanza…
    Risultato: tra 15 giorni tutto uguale egli stesso elementi intenti a fare le stesse cose…

  12. # PIERO

    Lavoro inutile eseguito con lo standard dalle forze dell’ordine, tanto lavoro per nulla….il magistrato di turno come da copione rilascera’ gli indagati per i motivi che gia’ tutti conosciamo e che hanno fatto crescere nei confronti dei magistrati diffidenze e mancanza di fiducia da parte di noi italiani, comunque grazie lo stesso ragazzi!

    1. # Lapolemica

      Il magistrato applica la legge, punto. Le norme le fa il Parlamento.
      Affinché i delinquenti stiano in galera ci vuole un sistema carcerario efficiente, cosa in Italia non c’è. È inutile che si invochino pene più severe quando il problema sono le carceri; e i politici che ti promettono di “fare pulizia”, tendenzialmente ti prendono per fondelli, perché riformare il sistema carcerario italiano è un costosa patata bollente di cui nessuno si è mai fatto carico seriamente. Understand?

      1. # Capitencazzo

        Il problema non è carcerario, ma relativo alle leggi che i parlamentari non vogliono fare per non darsi la zappa sui piedi…

      2. # Orso

        @ lapolemica
        Dovresti però “understandere ” un paio di cosette chiamate INTERPRETAZIONE delle norme , e DISCREZIONALITA ‘ ‘ DEL GIUDICE .
        In base a queste ” cosette ” accade che per lo stesso reato si venga giudicati in maniera diversa a seconda del giudice … che DOVREBBE dare il suo verdetto senza farsi influenzare da convinzioni politiche e varie ideologie …
        Do you better understand now ?

        1. # Piccio

          Orso sindaco!

  13. # old pine

    Polizia di stato, Guardia di Finanza, Polizia Municipale; ottimo lavoro! Con grande riconoscenza agli Uomini e Donne che avranno sacrificato, tanto per cambiare, sonno ed energie della loro personale vita dedicandole alla serenità della vita dei cittadini ed al rispetto delle regole di uno stato che esiste SOLAMENTE se fa sentire così
    la sua presenza! Imponendo a chi delinque il rientro a casa sua portandocelo direttamente in manette se occorre
    con espulsione immediata ed accompagno Oltre la nostra frontiera e non nei centri di ozio e riposo creati per la mafia dell’immigrato che -‘rende più del traffico di droga’- come hanno chiarito le registrazioni telefoniche dei farabutti nostrani che derubano gli ultimi spiccioli rimasti nelle sofferenti casse dello stato dalle nostre tasse!
    Che se ne faccia una ragione la signora presidenta, fiondata li da mano ostile all’italia degli italiani. Il popolo italiano non ne conosceva l’esistenza ma, il terzo mondo in cui andava a distribuire il denaro nostro e degli europei e che ora ci ha portato direttamente a casa a nostro carico, quel mondo lì, si, che la conosceva. Sgarbata femmina che giri la faccia da un’altra parte mentre passa la Folgore il 2 giugno. La terza carica dello stato
    nella manifestazione di stato che raccoglie ed onora tutto il paese costruito con la vita degli uomini e donne morte per fartelo godere a te ! Mi scusi il solerte ufficio censura della testata giornalistica che saltuariamente mi concede ospitalità senza annullarmi o modellare gli interventi, ma anche voi sentirete che è nell’aria l’insofferenza verso cose divenute insopportabili. Un riconoscimento va assolutamente dato a chi raramente viene ricordato. Per effettuare queste operazioni è fondamentale e decisivo il coordinamento Prefettura – Questura – Comune , quindi anche a loro deve essere riconosciuto palesemente il merito, specialmente se queste operazioni diventano costanti e distribuite nel territorio. Grazie anche a Voi.
    Post scriptum: Continua ad essere ‘debole’ se non latitante un ordinamento dello stato fondamentale a dare forza e conclusione coerente a questi impegni!

    1. # Antonella

      Ci vogliono leggi più severe come sono in altri stati ,vai in prigione lavori gratis per compensare al danno che hai fatto allo stato in qui vivi ,non agli arresti domiciliari troppo comodo o addirittura se sei straniero ritorni nella tua nazione.Tanto di cappello alle forze del ordine che tutti i giorni rischiano di essere denunciati loro invece che questi delinquenti.hanno preso questi stato nel paese dei balocchi va avanti chi non ha nulla da perdere .

  14. # Carlo

    bene i controlli delle forze dell’ ordine … ma poi le attuali leggi vanificheranno gli arresti. I tempi sono cambiati e quindi le leggi vanno cambiate.

  15. # Fesi

    Si e ora fatta questa bella operazione di dimostrazione che si fa? Quanto li tengono dentro un giorno e poi fuori di nuovo? E cosi ritornano sulla strada? Rispedire a casa se no siamo punto daccapo… tanto questi sono tutti delinquenti scappati dal loro paese..

  16. # Ignazio

    Dopo un dispiegamento tale di forze, paragonabile allo sbarco in Normandia, hanno trovato 1 etto di droga, misto tra marijuana e cocaina?
    Boia che operazione….neanche Serpico…

  17. # Ignazio

    …alcune decine di euro….
    Non si può mettere la faccina che si scompiscia dal ridere?

    1. # luca

      contento te che ci trovi da ridere…magari se qualche notte ti ritrovi a passare in centro e in situazioni poco piacevoli vedrai ridi meno

  18. # Marco

    Per tutti quelli che criticano il lavoro dei magistrati, vorrei ricordare che questi applicano le Leggi emanate dal parlamento. Criticare i politici…che è meglio.

  19. # Ignazio

    Luca il mio era commento sarcastico. I veri delinquenti, quelli che spacciano davvero, quelli che si prendono a coltellate la notte…non li hanno presi. Spiegamento di forze muscolare solo per riscuotere facile consenso da un popolo babbeo. Ma il problema rimane. Quindi smettetela di battere le mani a chi fa solo uno show con nessun risultato.
    Perché vi prendono in giro e non ve ne accorgete.

    1. # Orso

      Quelli che secondo te fanno uno ” show “sono uomini e donne in DIVISA delle FORZE DELL’ ORDINE ( si chiamano cosi ‘ , anche in questa citta ‘ che spesso sembra CROGIOLARSI volentieri nel disordine ) , che si fanno un mazzo cosi ‘ , rischiano la pelle per du ‘ citti e se danno un ciaffone a uno di questi delinquenti sono sbattuti sul giornale come fossero mostri .
      A loro va solo il mio GRAZIE , e sicuramente LORO i delinquenti vorrebbero saperli in galera oppure , nel caso siano stranieri , espulsi , anziche ‘ ritrovarseli tra i piedi il giorno dopo !

      1. # Piccio

        Orso Sindaco sempre di più!

  20. # vasco

    infatti magistratura e politica vanno di pari passo

  21. # massimo

    Sono mesi che spacciano alla luce del sole!!! Finalmente le forze dell’ordine si sono mosse…attendevano che succedesse qualcosa di grave come in piazza Cavour???

  22. # Ignazio

    1 etto di marijuana. Tutto qui.

  23. # old pine

    Il ‘lavoro’ dei magistrati è arduo, pesante, con aspetti difficilissimi da capire, imperscrutabili ed intangibili, sopra tutto intangibili specialmente dal delinquentello che trova più consono rivolgere le sue attenzioni a vecchietti ed inermi !!
    Sotto la toga palpitano cuori femminili e maschili, individuali pensieri, di normali esseri umani che praticano un’attività speciale, molto. Percorrono strade ignote al normale cittadino, sono capiti o incompresi, temuti, osannati, difesi o indifesi dallo stato stesso. La nostra italica storia scorre con una magistratura che, dagli anni settanta ha visto mettere sotto pressione gli uomini/donne di questo ‘ordinamento dello stato’ con molti diversi modi, dalle destinazioni roventi nelle sedi da fuga al sud, assegnate preferibilmente ai deboli appena entrati in pista, così, tanto per fargli capire subito cosa voleva dire ”il potere di assegnazione e trasferimento” e chi lo gestiva.
    Abbiamo avuto e certamente abbiamo nelle loro file splendidi esempi umani e professionali. Una dozzina,venti, eroi che tutti conosciamo hanno strenuamente combattuto il cancro del nostro paese e che loro per questo sono stati assassinati, insieme alle loro scorte o familiari, perché ci riuscivano realmente.
    Altri, che pur avendo combattuto senza particolari riscontri hanno scelto poi carriere più tranquille e più consone ad una morte naturale nel loro letto. E l’esempio, con le dovute proporzioni, che va in cascata fino ai tribunali di provincia in cui può esistere competizione o timore di emergere troppo da lavoro ben fatto per non sentirsi scippare posizioni o ruoli. Dura, molto, la vita del giudice; ce ne ha dato un palpabile esempio uno dei più famosi tribunali Lombardi, ma anche in Campania o Lazio non hanno perso terreno e credo che non li aiutino le tendenze interpretative dei codici, fra quelli datati ancora in essere e le novative norme con interpretazione di ‘tendenza’. Già, in altri tempi si richiamava al magistrato il giudizio secondo i canoni del ‘buon padre di famiglia!’ Oggi probabilmente è molto diversa, tanto da essere incomprensibile ai più! Lo si nota -senza entrare in aspetti di merito- senza voler mancare di rispetto al ruolo, dalla emergenza dalle tendenze! Con talmente tanta sceglibile normativa, per lo stesso reato può essere scelto praticamente tutto, dal carcere al piede, mano, tempo libero ecc. per furti, spaccio, minacce, percosse ecc. Il popolo pensa che sia colpa dei politici… ma quelli hanno sistemato gli affari finanziari loro, banche loro…. alti, altissimi livelli; che c’entrano con la frattaglia di bassa corte, con una ripulita al quieto vivere quotidiano della gente che paga le tasse?