Cerca nel quotidiano:


Venezia, caos e danneggiamenti. Nogarin: “Questa è delinquenza: interverremo”

Il parroco di Santa Caterina: "Il sindaco ci deve mettere nelle condizioni di vivere il nostro quartiere". Il primo cittadino: "Interverremo anche qui, con risolutezza"

domenica 30 settembre 2018 08:36

Mediagallery

Una notte di caos e trambusto quella che si è registrata tra venerdì 28 e sabato 29 settembre nel quartiere della Venezia. Il tutto si è scatenato intorno alle 2 di notte in seguito a una lite violenta che poi è sfociata in danneggiamenti fuori controllo. A farne le spese alcuni motorini parcheggiati ai bordi della strada e scaraventati sull’asfalto in via Forte San Pietro. Colpita anche un’auto che, come si vede nella foto in pagina scattata dal nostro fotografo Simone Lanari, ha riportato la rottura del parabrezza mentre era in transito per rientrare a casa in via della Venezia. Il conducente dell’autovettura è stato quindi trasportato al pronto soccorso per accertamenti e, la mattina seguente, si è recato in questura per sporgere denuncia di quanto accaduto.
Sul posto sono intervenute anche le volanti della polizia e le pattuglie dei carabinieri. Nessun responsabile però al momento sarebbe stato individuato in quanto, all’arrivo delle forze dell’ordine, i giovani autori dei danneggiamenti si sarebbero dileguati.
“Ecco cosa rimane della movida controllata – tuona sul gruppo Facebook “Vivi La Venezia” il parroco della chiesa di Santa Caterina don Michele Esposto – Chiediamo al vice sindaco Stella Sorgente e al primo cittadino Filippo Nogarin, che tiene all’incolumità della gente, di metterci nelle condizioni di vivere il nostro quartiere. Tanti hanno assistito a questo spettacolo…”.

GLI SCOOTER GETTATI A TERRA DURANTE LA NOTTE DI CAOS IN VENEZIA (foto tratta dal profilo Facebook del sindaco Nogarin)

Il sindaco Nogarin: “Condanna senza appello” – Non è tardata ad arrivare la reazione del primo cittadino chiamato in causa anche dal parroco di Santa Caterina Condanna senza appello per gli episodi di vandalismo e violenza di venerdì notte in Venezia. “Tutto questo non ha nulla a che fare con la movida e nemmeno con il sacrosanto diritto dei giovani a divertirsi – scrive sulla sua pagina Facebook ufficiale il primo cittadino Filippo Nogarin – Questa è delinquenza e come tale va trattata. Al prossimo Cosp (comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica) in Prefettura chiederò di inserire un punto all’ordine del giorno sulla situazione in Venezia soprattutto nei weekend. Il contrasto alla delinquenza deve essere fatto con un’azione coordinata – conclude il sindaco – Ed è ciò che faremo. Lo abbiamo fatto in Garibaldi, lo abbiamo fatto in piazza XX, interverremo anche qui. Con risolutezza”.

Riproduzione riservata ©

64 commenti

 
  1. # Laura

    La Venezia è bellissima e personalmente sono felice che sia il ritrovo di tanti giovani nelle ore nutturne: come però è logico l’afflusso di migliaia di giovani in pub e locali che somministra o anche bevande alcoliche richiede un controllo maggiore da parte delle forze dell’ordine che devono anche contare sulla collaborazione dei gestori dei locali.

    1. # liburnico

      ti immagini i titoli dei giornali il giorno dopo? Livorno citta’ militarizzata etc etc etc

  2. # 0586

    Inutile prendersela più di tanto col sindaco, ci sono persone pagate per il controllo del territorio, si chiamano Forze dell’Ordine!!

    1. # Andrea Rossi

      Pagate è un parolone. Un agente prende 1.100€ netti al mese. Io con quei soldi a mala pena faccio colazione

      1. # Furio

        E con cosa fai colazione ostriche e champagne ?

      2. # 0586

        Il mio commento commento è realistico il tuo solo una provocazione….

    2. # archimede2

      il sindaco partecipando al COSP “come egli stesso ha scritto” è tra quelle autorità cittadine che dovrebbe predisporre i servizi. strano però che la Polizia Municipale da ottobre ad aprile non sia presente in servizio nella fascia notturna ………. questione di bilancio?

  3. # Karl

    Fino a quando non c’é rispetto delle forze dell’ ordine e della legge. Tutti sono autorizzati a fare quello che vogliono tanto c’è sempre l’impunità… della serie in italia fai quello che vuoi. Poi c’è pure chi dice che il Taser non serve..

  4. # Obiettivo

    Certo, anche le forze dell’Ordine sono chiamate in causa ma ricordo che il Sindaco è l’autorità locale di pubblica sicurezza che deve garantire la vivibilità nella città in cui è stato eletto. È una vergogna che la nostra amministrazione locale non intervenga per evitare i continui episodi di violenza gratuita. Tutti i quartieri di Livorno devono essere maggiormente presidiati.
    La città di Livorno necessita urgentemente di un piano serio ed efficace per arginare questo fenomeno inqualificabile.

    1. # ivo lami

      solo per ricordare che il sindaco, quando opera come autorità locale di pubblica sicurezza, dipende funzionalmente dal prefetto e dal questore

  5. # Giovanni

    Tanto baccano ecc….mai sentito parlare di telecamere di sorveglianza con registrazione?

  6. # Carlo

    ripeto ancora. Non ci vogliono controlli sporadici o casuali, ma POSTAZIONI FISSE, a cui il cittadino può rivolgersi. In Venezia, in P.zza della Repubblica, nei parchi … se non sono sufficienti le forze dell’ ordine , organizzate guardie private !!!!

    1. # Livornese disoccupato

      E se non sono sufficienti i vaini, aumentate le tasse!! Tanto io non le pago manco adesso.

  7. # Paolo

    BOIA VI DA NOIA TUTTO !

    1. # Karl

      La prossima volta gli dico di andare sotto casa tua. Contento?

  8. # luca

    Sindaco sarebbe opportuno fare i controlli ai locali che vendono alcolici ai minorenni e vietare le bottiglie di vetro fuori dai locali, oltre a fare i controlli contro lo spaccio e la prostituzione. Perché quando le mandiamo gli esposti lei non interviene con i mezzi a suo disposizione? Il commercio è competenza comunale

  9. # D

    È una vergogna! Questi ragazzini di oggi sono senza educazione e si sentono padroni di fare ciò che vogliono perché tanto, anche se saranno presi dalle forze dell’ordine che lavorano incessantemente, non gli succederà niente perché la magistratura non applica con severità le leggi che ci sono. Io stesso ho visto in piazza Mazzini un gruppo di uomini di circa 50 anni inveire contro un’auto dei militari che facevano controllo del territorio….ma dove vogliamo andare se già gli adulti si comportano in questo modo? Non c’è più rispetto per la divisa e per il lavoro che fanno cioè quello di proteggere i cittadini e cercare di far rispettare le leggi!

  10. # marco65

    ULTIMA FRASE DEL SINDACO INTERVERREMO CON RISOLUTEZZA— ASPETTA DELL’ALTRO…

  11. # Ioannis

    Il primo Cittadino pensa solo agli stalli blu, rotatorie e ciclabili tutto il resto viene in secondo piano.

    1. # Alessandro

      Tutti a inveire contro le ciclabili. Vi pesano le chiappe e dovete tutti per forza prendere le auto anche per fare sei metri. Intanto tutti a respirare il vostro schifo.
      Dobbiamo essere invasi dalle ciclabili, e ci godo ogni volta che ne fanno una, in cuffia a voi.

  12. # AiutateCi

    Aumentare le telecamere e vietate la vendita di alcolici dopo le 23. Questi non agguantano l’acqua del tesorino e vogliono bere gli alcolici.

  13. # VENEZIANO

    Piazza dei Domenicani, venerdì e sabato auto e moto parcheggiate ovunque già a partire dalle ore 20:00 fino a chiudere ogni ingresso ai residenti nelle vie attigue. Ogni angolo è un orinatoio. Si necessita di controlli dei Vigili e posti mobili di forze dell’ordine sia al Luogo Pio che ai Domenicani e un incremento i telecamere per la tutela dei residenti.

  14. # Antonio

    Povera venezia. Ci ho vissuto per tanti anni quando il quartiere era vivibile. Poveri abitanti del quartiere,non l’invidio per niente….

    1. # floyd

      Concordo. Comunque non c’illudiamo, il degrado arriverà in tutti i quartieri, e i benpensanti che si sentono al sicuro in certe zone nel tempo cambieranno idea…

      1. # giacomo

        anche secondo me ci ritroveremo in quartieri chiusi e protetti da vigilanza privata tipo villaggi vacanza in Marocco o Tunisia resta solo da vedere se saremo dentro o fuori…

  15. # Andrea

    Eh ora si che hanno tutti paura se interviene Nogarin… Sei tanto grosso…. Magari portati il Taser che non hai voluto ompra ai vigili…. Un si sa mai magari ti po ‘ servi…. Un si sa mai…

  16. # Veneziano

    Prefetto?? Questore?? Comandante dei CC e G.d F??
    E’ richiesto il vostro intervento, subito!

  17. # Ema

    Nel Bronx, atteggiamenti da Bronx, inutile far appello al buon senso,dove non esiste,le moltissime persone civili che vi abitano,sono loro malgrado costrette a subire

  18. # Anto

    Se Quando vengono individuati fossero messi dentro anche per qualche settimana, costretti a risarcire i danni ed i costi del pronto soccorso, dopo un paio di settimane certi branchi di leoncini nostrani e di foravia ,ci penserebbero bene a fare casino.
    Si sentono forti in gruppo e per l età, perché poverini so ragazzi….
    Poi li trovi piangenti in caserma con babbo e mamma che ” il mi bimbo?” No poverino, è tanto bravo….

  19. # Ioannis

    Purtroppo l’attuale Amministrazione ha in testa solo stalli blu, rotatorie e ciclabili. Tutto il resto passa in seconda fila se va bene. Maggio si avvicina e si toglieranno di mezzo.

  20. # Cisco

    Obiettivo informati su chi è l’autorità di pubblica di sicurezza nei capoluoghi di provincia….ciao

  21. # Muà

    Il sindaco è autorità di pubblica sicurezza? Che ignoranza , leggerai la legge 121/81 prima di spararle grosse……..

  22. # Fabio30

    Certo che per togliere uno striscione c’erano 20 poliziotti. Per i delinquenti veri non se ne vedono mai !

  23. # Loris

    Abbiamo pagato e fatto istallare LA VIDEO SORVEGLIANZA in tutto il quartiere….
    come mai non funzionano le telecamere ???
    …i filmati dovrebbero essere analizzati per risalire ai responsabili di questi atti!!!

    vorrei sapere chi ci da una spiegazione a riguardo

  24. # salvatore favati

    la volontà politica, scarsina, di metter fine a certi atteggiamenti pericolosi e noiosi pare si stia svegliando…ma nel frattempo quale è stato l’ostacolo a tenere 4 pattuglie fisse in zona nelle ore della movida?

    Cazzarole, se per fare contravvenzioni a chi parcheggia l’auto sulle strisce dei motorini davanti ai Fiume se ne trovano, se si trovano per tenere acceso quel fetente autovelox sulla variante, se se ne trovano per appostarsi dietro gli angoli per poi rizzare le palette a chi va a lavorare, se ne devono trovare anche e sopratutto per tutelare i cittadini, tutti ( non rompono solo le macchine di chi abita in zona…) dai cretini come quelli citati in questo articolo.

    anche se, ovvio, non si possono mettere a bilancio le attività connesse, come i divieti di sosta e gli Autovelox!

    Bene ha scritto chi ha stigmatizzato le reazioni dei genitori: ”son bravi ragazzi”, dicono… ma i bravi ragazzi alle 2 del mattino non spaccano ( oltre alle scatole ) tutto quel che trovano per strada

    1. # Beppe

      Commenti di chi purtroppo non conosce il problema dell’ordine pubblico. Una pattuglia isolata se interviene anche bonariamente, rischia di essere aggredita da una trentina di energumeni ubriachi o peggio. Cosa fa,usano il mitra? Unica soluzione è visionare i filmati e prendere ad uno ad uno i colpevoli quando sono nel loro a smaltire i fumi della movida. E poi pagare danni fino all’ultimo cent. Poi frugare nel portamonete e cercare scontrini di bevute plurime per vedere chi ha servito da bere senza limitazioni. Ho fatto anche il barista e il mio capo mi diceva di non dare da bere agli ubriachi. P.s. siamo a ridosso dei Domenicani, magari qualcuno potrebbe guardare il bar attraverso le grate, ogni tanto, per imparare come si vive!

  25. # Stefano

    È un problema che riguarda l’intera città e non solo la Venezia. In zona Marradi/Calzabigi venerdì sera da far west con le auto parcheggiate ovunque e vomitate di briao sui marciapiedi.
    Nessuno che controlla, la paura fa 90…

  26. # adriano

    TASER ……

  27. # Piccio

    E se li trovano? Con le nostre leggi cosa volete che gli facciano?
    Polizia e carabinieri in Venezia fissi? E a far cosa? Se dovessero intervenire fisicamente ci son già pronti i soliti buonisti per gridare “fascisti”….
    Povera livorno

  28. # Simone

    Ho personalmente chiamato il 113 quella notte. Nessuna forza dell’ordine è intervenuta.

  29. # Karl

    Il pericolo è che poi qualcuno esasperato da questa situazione che continua a peggiorare possa commettere qualche grave azione. È non dite che sono esagerato perché basta ricordare cosa è successo l’altro ieri , una persona ha ucciso tre vicini per il parcheggio dell’auto.

    1. # salvatore favati

      …pitali di orina dalla finestra, come ai bei tempi..(!?!?!?!)

  30. # Carlo

    i tempi sono cambiati … ma le leggi no… ci vogliono leggi adeguate a questi tempi , dove la tolleranza deve essere abolita a favore della sicurezza del cittadino. Più forze dell’ ordine, più arresti, più condanne, più carcerazioni !!!!!

  31. # Franco

    La Venezia deve essere riempita di telecamere in ogni angolo e soprattutto prossimità dei vari Pub e centri di aggregazione, poi quando vengono individuati i delinquenti vanno puniti severamente…

  32. # VALORIZZIAMO LA NOSTRA CITTÀ

    La differenza tra un livornese e uno straniero è l’attaccamento alla propria città e ai propri concittadini. Tutti possono trovarsi a discutere con qualcuno. Fa parte della vita anche trovarsi in brutte situazioni. Ma non si distrugge senza motivo tutto quello che ci troviamo davanti. A maggior ragione se sappiamo che questi mezzi appartengono a gente come noi. Questi erano tunisini… che sempre più fanno cosa vogliono e quando vogliono senza rispettare ne noi ne la nostra città. SVEGLIAMOCI SINDACO

    1. # Alessandro

      Ceeerto. Erano tunisini. I nostri bei bimbi invece sono educati, e queste cose non le fanno.
      Credici.

  33. # Rino

    Chiusura dei locali pubblici alle dieci la sera,come era una volta..

    1. # antonino

      coprifuoco! come era una volta!! perchè una volta si stava bene vero? La vita prima era meglio, più semplice vero? Fatti un favore, tornaci e inizia levando internet da casa tua.

  34. # Veneziana

    No ma i vigili sono molto attenti a fare le multe all’una la notte ai residenti che magari tornano da lavoro e sono costretti a mettere le macchine nei posti più assurdi….bravissimi!!!!

  35. # Venezia libera

    Ho sentito molti Veneziani in questi giorni pronti ad entrare in scena nel fine settimana per garantire la sicurezza..

  36. # per priorità

    L’ipocrisia spicciola, il non voler vedere, il non voler sentire…il non capire che in quindici anni abbiamo assistito a una metamorfosi negativa della città, del paese così importante da far credere di vivere da un’altra parte, ci porterà al dramma… Il cambiamento è avvenuto con una velocità impressionante e se non si pone rapidamente rimedio sarà un casino.
    Io sono dell’avviso che servirebbero pattuglie dell’esercito a presidiare i quartieri ( triste? inquietante? sicuramente ma è il male minore ), e poi indubbiamente la certezza della pena… in una parola DETERRENZA ( non mi azzardo a delinquere perché mi fanno passare le ruzze, purtroppo non si parla di un popolo di angeli ). Un supporto rieducativo serio per i reati minori.. liberalizzare le droghe leggere e istituire comunità carcerarie con disintossicazione forzata per i tossicodipendenti in modo da tagliare le gambe agli spacciatori. Per i danni materiali oltre alla denuncia penale con le relative conseguenze, risarcimento diretto al danneggiato. deterrenza, rieducazione seria e una signora pena da far passar le voglie.. fare pulizia in modo da attrarre persone pulite ( e non essere il paese dei balocchi di nessuno )e in modo da costruire una società fatta di persone pulite.. o che imparano ad esserlo.

  37. # max

    A questo punto il Signor Questore,nelle vesti di Autorita’ locale di Pubblica Sicurezza,deve intervenire nella maniera piu’ efficace possibile. Resta fuor dubbio una postazione fissa della Polizia di Stato come accadde anni orsono nel quartiere Salviano ,in quel tempo fu assai efficace nel reprimere lo spaccio di stupefacenti in via Costanza .

  38. # Ivano

    Lo stato si deve mettere in testa di rimettere la leva militare obbligatoria, ,solo così queste teste calde gli darebbero una calmata,dandogli anche la possibilità di avere un lavoro nell’esercito, compresa una educazione Doc . Oltre ritonerebbe il lavoro artigianale come un tempo dai calzolai,ai sarti è così è via. Senza più dipendere sule spalle dei genitori

    1. # antonino

      eh si infatti prima non succedeva niente del genere vero? la leva cambiava tutto vero? Lavoro come calzolai e sarti nel 2020 poi apre sicuramente concrete possibilità di impiego ben remunerato..

    2. # Marco

      Come siete convinti di quanto scrivete. La leva obbligatoria farà tornare i calzolai? SENZA PAROLE. Inoltre la leva militare ne ha rovinati tanti e qualcuno non è più tornato a casa. Piuttosto il servizio civile, la leva tanto per fortuna non la metteranno più.

    3. # Alessandro

      Eh sì, bravo. A quando gli aborti con gli spilloni e curarsi con sanguisughe e urina di capra?

  39. # ANTO

    Scusate, io sono un’altra ANTO e non concordo assolutamente con il precedente Anto !! Ma quali genitori “normali” di fronte a tanto vandalismo potrebbero dire : “poverino ir mi bimbo!” Io ne ho due di figlioli belli grandi che vivono con noi e di fronte a una cosa del genere sanno che i primi a farli un bel c…Si sarebbe proprio noi genitori! E nel gruppo dei nostri amici ( Tutti con ragazzi ultra maggiorenni) siamo sempre stati genitori presenti ma severi quando ci voleva! Questo chiaramente se si parla di persone con principi e rispetto delle regole e per fortuna, siamo ancora in tanti. Credo, purtroppo che qui si parli di tutt’altra cosa di persone allo sbando che purtroppo sono gia mezzi delinquenti, che ogni sera bevono, si stonano e si insinuano in ambiti normali… da mamma vi devo dire che questi fatti mi terrorizzano!

    1. # Anto 2

      Guarda che concordo pienamente,
      Non hai idea di quante volte adolescenti sono stati presi e poi giustificati dai genitori con frasi ” non è colpa sua , è stato trascinato dagli altri”
      ” è un Po vivace , ma non è cattivo
      Etc etc
      Te lo dico per esperienza diretta, a volte chiamare i genitori in caserma è peggio. È più facile parlare e far capire l errore al ” bimbo ” che ai genitori.
      Poi ovviamente sto generalizzando, ci sono casi completamente opposti, ma purtroppo sono una minoranza.
      Con rammarico devo dire che per certi individui l unica soluzione è rispediti nel paese di provenienza e se in possesso della cittadinanza acquisita, revocata.
      Per l indigeni invece qualche settimana di casa circondariale farebbe aprire gli occhi e la mente…..
      Purtroppo siamo in presenza di persone che non si vogliono assolutamente integrare e di teppistelli da strapazzo

  40. # antonino

    Nogarin ha detto che farà interventi come in piazza Garibaldi e piazza XX.. che notoriamente adesso sono un luogo per famiglie e un successone di intervento.

  41. # Salvatore

    COME SIAMO CADUTI IN BASSO………..

  42. # fabio1

    Ma, quando sarà il prossimo COSP?
    Faremo in tempo a subire altri danneggiamenti e violenze nel frattempo?
    Forse è il caso di INDIRE un COSP o, se non possibile, una riunione fuori programma col Prefetto e forze dell’ordine in modo da fare il punto della situazione. Non si può aspettare in queste occasioni.

  43. # giancarlo

    …ci vuole tolleranza…forse un po’ troppo!!!

  44. # Mario

    La delinquenza ha spaccato le macchine dei cittadini del quartiere Venezia perché si sente il fiato sul collo, vuol far passare il messaggio che il quartiere lo comandano i delinquenti e fare paura ai residenti che denunciano e chiedono più sicurezza. Il gesto appare quindi insensato, ma invece un significato ce l’ha eccome.
    La bravata del bimbo ubriaco è riconoscibile, questa non è una bravata, è vera delinquenza, come ha detto il sindaco, che non stimo politicamente ma che in questo caso ha ragione, perché si vuole far paura a chi abita lì. Invece di dare addosso ai militari, si dovrebbe mettere più di una camionetta in quella zona e poi ringraziare.
    Trovo inoltre inquietante l’opinione di chi in questi momenti al posto di dare addosso ai delinquenti dà addosso alla polizia, evidentemente chi parla non sta dalla parte della giustizia ma di ben altro, e mi fermo qui…

  45. # silvana

    A me distrussero una 500 nuova, sotto casa, quartiere Venezia, sotto i miei occhi, mentre lo facevano chiamavo le forze dell’ordine che arrivarono a “cose fatte”. Nessun colpevole. TELECAMERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive