Cerca nel quotidiano:


In casa 8mila euro e 32 ovuli di hashish: arrestato

Venerdì 23 Settembre 2016 — 09:05

Mediagallery

I militari della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Livorno hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino marocchino di 34 anni, domiciliato a Collesalvetti, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare, nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata presso due appartamenti nella disponibilità del soggetto sono stati rinvenuti 32 ovuli contenenti hashish per un peso complessivo di 330 grammi, circa 21 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, nonché 8mila euro circa in denaro contante, costituito anche da banconote del taglio di 500 euro, da considerarsi provento dell’attività illecita. La droga è stata individuata all’interno di un borsone, occultato sotto il letto della stanza da letto mentre gran parte del denaro era custodito all’interno del comodino.
Il soggetto risulta aver presentato dichiarazioni dei redditi con importi irrisori, del tutto sproporzionati con il valore del denaro contante rinvenuto; pluripregiudicato con precedenti di polizia per ricettazione e lesioni personali, era stato già arrestato nel corso del 2011, sempre dalla Guardia di Finanza di Livorno, per la detenzione di circa 800 grammi di hashish. Informato il magistrato di turno, l’uomo è stato tratto in arresto e trasportato alle Sughere.
Prosegue così l’incessante l’attività di controllo del territorio delle Fiamme Gialle nella provincia labronica, a tutela della sicurezza dei cittadini, per intercettare sostanze stupefacenti che possono essere dirette sulla piazza livornese per il presumibile consumo anche di giovani ragazzi.

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # Loris

    “pluripregiudicato con precedenti di polizia per ricettazione e lesioni personali, era stato già arrestato nel corso del 2011”
    POVERINO BISOGNA CAPIRLO SCAPPA DALLE ATROCITA’ DELLA GUERRA IN MAROCCO…..QUESTI POVERI PROFUGHI DOBBIAMO TENERLI PERCHE’ SONO UNA RISORSA…UN VALORE AGGIUNTO, LORO SONO L’AVANGUARDIA, QUELLO CHE PRESTO NOI SAREMO “(LAURA BOLDRINI)”
    SE NON SI INIZIERA’ SERIAMENTE CON LE ESPULSIONI NEI CONFRONTI DEI PREGIUDICATI, A BREVE SARA’ CAOS GENERALE!!

    1. # nano

      loris te quando arrestano i tuoi concittadini con l’auto piena di droga non li fai quei commenti razzfascisti. chissà perchè

      1. # compAgno

        De e c’hai di morto ragione

      2. # gigi

        mah

      3. # orso

        @nano purtroppo i nostri delinquenti non possiamo metterli su un barcone e spedirli da qualche altra parte,siamo gli unici al mondo con cui questo giochino riesce.
        Pero’ non capisco perché tenerci anche i delinquenti altrui, forse vengono tutti qui grazie all’atteggiamento di quelli che la pensano come te .Un atteggiamento che hanno ridotto questo paese nello stato attuale…

    2. # ale66

      CONDIVIDO IN PIENO.

  2. # Carlo

    trasportato alle Sughere ? a vedere dall’ esterno come sono le carceri ? purtroppo i delinquenti italiani li dobbiamo sopportare e mantener in prigione, ma quelli extracomunitari, se li vogliamo mantenere in prigioni italiane, almeno vietiamo loro un successivo regolare rientro in Italia. .. basta scriverlo sul passaporto INDESIDERATO !!! chi delinque non deve più entrare nell’ Europa del Bengodi !!!

    1. # ale66

      D’ACCORDISSIMO

  3. # orso

    Pluripregiudicato…e’ razzismo chiedere che un soggetto del genere espulso per sempre dall’Italia?

    1. # eZio

      Non credo sia razzismo, ma credo sarebbe più sensato chiedere che venga arrestato, processato e soprattutto che sconti la sua pena, non che esca fra dieci minuti e possa andarsi tranquillamente a godere gli altri soldi che magari la GdF non ha trovato.

      1. # ale66

        Tenerlo in carcere costa. Va espulso e basta.

    2. # LM

      Si è razzismo, invece se lo avesse fatto un italiano, il popolo avrebbe chiesto la gogna…

  4. # Ginogino

    Già arrestato nel 2011 per droga…..e continuiamo a tenerlo nel nostro paese….boh ?

  5. # Puccio

    Ma non vi siete chiesti perchè le indagini non vanno mai oltre i piccoli spacciatori o i medi fornitori? Senza i pezzi grossi i piccoli non esisterebbero, servono a riempiere solo le pagine dei giornali questi fatti…è tutta una presa in giro

  6. # Marco

    Si dovrebbe permettere ai drogatelli di farsi una canna in pace e di prendersi anche qualche pasticca se lo desiderano, il tutto fornito dallo stato attraverso un iter legale. Chi ne fa uso viene registrato ed impossibilitato a svolgere determinati lavori e a guidare l’auto. Diritto di drogarsi e dovere di prendere l’autobus. Forse tra 2000 anni ci si arriva.

  7. # John

    8000 euro in casa nemmeno io .

    Vivono proprio male…

  8. # Bastiancontrario

    COMPLIMENTI ALLE FORZE DELL’ORDINE. NOTO IN QUESTO PERIODO UNA MAGGIOR ATTENZIONE AL PROBLEMA. AVANTI COSI’ CON FERMEZZA !!

  9. # Dilvo

    Sì incomincia ad alzare il tiro da miseri spacciatori degli scali Manzoni ad uno spacciatore di ‘più alto livello,
    Bravi