Cerca nel quotidiano:


Cocaina nel calzino e in giro con il coltello: due denunce

Nel calzino lanciato a terra dal fuggiasco sono state ritrovate 12 dosi di cocaina. In via Giordano Bruno uno straniero passeggiava con un'arma da taglio di 18 centimetri

Lunedì 29 Luglio 2019 — 12:15

Mediagallery

Nella serata di domenica 28 luglio, intorno alle 22, durante il normale giro di pattugliamento, i poliziotti delle volanti hanno individuato in via Borra, all’angolo con via Traversa, due uomini a bordo di uno scooter i quali alla vista degli agenti hanno cercato subito di fuggire per evitare il controllo. Inseguiti, uno dei due è riuscito a scappare lanciando in terra un calzino contenente 12 involucri di cocaina per un peso di 11,10 grammi. L’altro invece è stato raggiunto in via della Madonna e bloccato dopo una breve colluttazione. Si tratta di un cittadino marocchino di 27 anni (E.K., le sue iniziali). Perquisito, è stato trovato con una somma di denaro, mentre la perquisizione domiciliare ha dato esito negativo. Il 27enne è stato comunque denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio.

A passeggio con coltello – Alle 21.45  in via Giordano Bruno, gli agenti delle volanti hanno controllato un cittadino tunisino di 41 anni con precedenti penali ed obblighi di polizia giudiziaria. L’uomo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 18 centimetri di cui 8 di lama: denuncia e sequestro del coltello.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!


5 commenti

 
  1. # M

    Denunciati e basta !!!!! Però…. ora siamo più tranquilli !! Aveva anche dei precedenti… boh!!!!

  2. # Roger

    Borda ugo

  3. # Jama

    “L’uomo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 18 centimetri di cui 8 di lama: denuncia e sequestro del coltello”
    HO VISSUTO DUE ANNI PER LAVORO IN NORD AFRICA, MAROCCO, ALGERIA, TUNISIA ED ANCHE EGITTO, L’USO DEL COLTELLO TRA I BALORDI LO POTREI DEFINIRE CULTURALE. IN MAROCCO MI RACCONTAVANO GLI STESSI MAROCCHINI CHE TRA DELINQUENTI DURANTE I LITIGI SI CERCA DI TAGLIARE LA FACCIA DELL’AVVERSARIO A SFREGIO.
    SE CONSIDERIAMO CHE TUTTI QUESTI CLANDESTINI CHE SPACCIANO ERANO DEI DELINQUENTI ANCHE NEI LORO PAESI, NON MERAVIGLIAMOCI SE IN TASCA NON GLI TROVIAMO I FIORI. FATE ATTENZIONE!

    1. # beppe

      se è per questo i due americani a roma?

      1. # Peter

        Caro Beppe, in Italia ufficialmente tra residenti e non ci sono più di 30.000 americani, non misembra che tutti i giorni si legga di americani che delinquono, poi su 30.000 persone ci può anche essere lo scemo del paese.
        Distinti saluti.