Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ragazza colpita sul casco da due spari

Venerdì 12 Agosto 2016 — 07:30

A raccontare l'accaduto a Quilivorno.it è la stessa vittima, livornese di 27 anni, che in via Garibaldi stava aspettando, seduta sulla sella dello scooter al lato della strada, il fidanzato

Dopo i due episodi avvenuti alla Scopaia e alla Leccia nella notte tra venerdì 5 e sabato 6, il 9 agosto un altro caso, del tutto simile, di spari in strada con la carabina. A raccontarlo a Quilivorno.it è la stessa vittima, una livornese di 27 anni (che preferisce mantenere l’anonimato). Si trovava in via Garibaldi e stava aspettando, seduta sulla sella dello scooter al lato della strada, il fidanzato quando… “Quando – prosegue la ragazza – sono stata raggiunta da due pallini in testa. Fortunatamente non mi era tolta il casco“. Subito dopo si è voltata, ma per via del traffico non è riuscita a distinguere la provenienza degli spari. Verosimilmente chi ha compiuto il gesto era a bordo di un’auto, o di un mezzo a due ruote, ed è riuscito in pochi secondi a far perdere le proprie tracce. Fatto sta che la 27enne, un po’ scossa, guardandosi attorno ha notato a terra, a poca distanza dal motorino, due pallini di colore arancione. E alla luce di quanto accaduto la coppia è intenzionata a sporgere denuncia. Sono in corso le indagini della polizia che punta l’attenzione su uno Scarabeo, forse di colore bianco, con il quale sarebbero stati messi a segno gli altri due episodi. In sella, stando alla descrizione delle vittime, c’erano due persone.

Condividi:

Riproduzione riservata ©