Cerca nel quotidiano:


Con un manganello elettrico a rubare bici: arrestato

E' stato arrestato al termine di una violenta colluttazione. Prima era riuscito a scappare, ma in un secondo momento è stato nuovamente fermato e immobilizzato

Martedì 16 Agosto 2016 — 00:55

Mediagallery

Intorno alle tre della notte del 10 agosto, la polizia ha notato, in piazza Garibaldi, una persona con un atteggiamento sospetto. L’uomo è stato trovato in possesso di un manganello elettrico stordente del quale non ha saputo giustificarne né il possesso né la provenienza. Vistosi alle strette, ha sferrato improvvisamente un pugno al volto contro un poliziotto guadagnandosi la fuga correndo in direzione Scali delle Cantine. L’altro agente si è messo subito all’inseguimento a piedi mentre il poliziotto ferito è riuscito a salire sul veicolo di servizio nel tentativo di raggiungere il collega. Ma del malvivente ormai si erano perse le tracce.
Più tardi è arrivata la segnalazione di una persona che stava tentando di rubare delle biciclette poste su un autovettura in sosta in piazza Garibaldi. Il veicolo in questione presentava il finestrino posteriore lato passeggero infranto e all’interno gli agenti hanno scorto la presenza di una persona di sesso maschile di origine araba che stava rovistando tra gli oggetti presenti (non è ancora chiaro se il malvivente volesse rubare le bici o solo gli oggetti dentro la macchina). E’ stato immediatamente riconosciuto come il soggetto che era fuggito pochi minuti prima. L’uomo, vistosi scoperto, ha aperto con violenza lo sportello anteriore colpendo il poliziotto che si trovava nelle immediate vicinanze. Non contento, nel tentativo di fuggire, ha iniziato a sferrare violenti calci contro l’altro poliziotto. Ne è nata una violenta colluttazione, ma alla fine il malvivente è stato immobilizzato e accompagnato negli uffici della questura. Durante il tragitto ha danneggiato anche la macchina di servizio minacciando i poliziotti. L’uomo, A.A. nato in Libia nel 1992, in Italia senza fissa dimora è stato arrestato per reati di rapina impropria, resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per le minacce gravi a pubblico ufficiale e per aver violato l’ordine di allontanamento da territorio nazionale datato 29 luglio 2016. I poliziotti sono stati refertati con 10 giorni di prognosi.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # Mauro 67

    Ovvia giù…la colpa è un po’ anche nostra. Se le biciclette fossero state libere,lui non avrebbe forzato alcunchè. Il manganello elettrico stordente? Avrà pure lui il diritto di difendersi dai malintenzionati,o no? E che caspita! Le botte alle forze dell’ordine sono dovute ad un profondo senso di smarrimento ed di inadeguatezza. D’altra parte anche io se andassi nel suo paese a menare i poliziotti,questi sarebbero comprensivi nei miei confronti. Vogliamo essere meno civili di loro?
    Mi rincuora sapere comunque che domani sarà già libero.
    E’ un Paese garantista,il nostro….

    1. # Bobone

      Grazie compagno, anche a me rincuora molto vedere che ci sono italiani come lei in questa italia, che comprendono il valore di queste risorse per il futuro del paese.
      Spero che un giorno anche questa risorsa possa divenire se non ministro almeno sottosegretario, magari al ministero degli interni.

      1. # Mario Antonio Esposito

        Si, meno male; è consolante sapere che il poveretto un po’ agitato, domani o l’altro potremo incontrarlo in città. Vuoi vedere che gli agenti l’hanno minacciato? ..miha lo dihano, ‘st’indivisati!! (Abitanti in una divisa.)

    2. # stefano ramacciotti

      foglio di via non rispettato???? è la più grossa barzelletta e presa di ‘ulo che una legge ci potesse fare…..come possiamo aspettarci che tutti i delinquenti se ne possano andare dal paese da soli…..poveri noi e accidenti ai ns politici che deliberano queste leggi veramente ridiole….questi vanno riaccompagnati a casina loro a pedate e se la scusa del rimpatrio è usata dal paese di origine come accordi non sottoscritti, non c’è problema…..si accompagnano con una bella ns navetta sino al limite delle acque nazionali e poi si fanno scendere con un bel battellino e i remi ( anche se io li farei vogare con la mani) , ecco risolto il rimpatrio….una bella vogata e eccoli dalle loro mammine. Se ne spende tanti di soldi per andarli a prendere, spendiamone un po per riportare indietro chi non si merita l’europa.

  2. # GINO

    E che ne parliamo a fare….tanto questi entrano ed escono 20 volte la settimana. Non cambiera’ mai nulla!

  3. # Carlo

    arrestato ? quanto rimarrà in prigione ? i poliziotti sono stanchi e delusi di arrestare e poi vedere il solito personaggio in libertà. Il loro stipendio è da fame e poi il livornesi doc apostrofa la polizia come fascista.
    Il popolo chiede leggi severe e pene certe per queste persone. Se poi irregolari e stranieri anche una rapida espulsione.

  4. # Mario

    Commentare simili notizie ormai diventa quasi un leitmotiv già sentito mille volte. La realtà che devono affrontare le nostre Forze dell’Ordine è peggio di quanto si possa pensare, avendo a che fare con questi soggetti, che non hanno il minimo scrupolo a fare del male al prossimo, se un poliziotto reagisse oltre la pacca sulla spalla, si ritroverebbe minimo minimo inquisito. Ma la questione che fa più rabbia è l’efficacia della nostra Giustizia! Espulsioni, fogli di via, sono solo carta straccia, immagino oggetto di grasse risate da parte di coloro che invece proseguono come niente fosse a fare quello che fanno. I cittadini lo hanno capito da tempo e credo purtroppo che questo andazzo creerà situazioni ingestibili ed incontrollabili perché la gente è allo stremo: qualcuno, inevitabilmente, mancando una tutela istituzionale, sarà portato a farsi giustizia da solo con conseguenze infauste. La gente chiede solo Giustizia, equità e certezza della pena.

    1. # Ivo Preservati

      Grazie Renzi delle leggi che ci hai dato!

  5. # Alla Frutta

    No ma ora rimettetelo.in libertà questo tipino

  6. # Ginogino

    Ora io mi chiedo come si può continuare a dire che sono risorse e/o che vanno integrati e si insiste inutilmente a dare i fogli di via con i quali i soggetti interessati regolarmente ci si puliscono…..ma riportarli a casa propria no è?

  7. # Libero

    Forse, se lo “integriamo” , . . . si scuserà con le forze dell’ordine e prometterà di non farlo più 🙂 !!!

  8. # LabroniDOC

    Senza parole… I poliziotti se lo vedranno tra due giorni di nuovo per strada, con molta probabilità. Che te lo dico a fare…

  9. # Shuster

    ..Boia a Livorno c’è la Grema!

  10. # livorno66

    Vergogna………. questo deve rimanere in carcere senza se e senza mah

  11. # Alessandro

    Perdonatemi ma io sono per l’integrazione, io questi poveri ragazzi gli integrerei volentieri insieme al cemento per fere case, al all’asfalto per tappare le buche ecc. ecc.
    Siamo stanchi di queste notizie, fate attenzione che prima o poi succede un macello, la storia insegna…..

  12. # freefree

    i commenti fatti li ho già letti e riletti molte volte , sono sempre i soliti , ma non avete altro da dire ! se si continua così , ci faranno fare una brutta fine

  13. # Renziano

    ogni occasione è buona per specificare se è straniero o no, per scatenare sempre tutti i commenti razzisti.
    Il reato non ha colore! lo volete capire o no? che differenza c’è se straniero o italiano? siamo tutti cittadini del mondo.
    Oltretutto se è un profugo ha i diritti, fra cui casa decorosa e buon vitalizio. Il razzismo porta solo all’intolleranza!

    1. # Morchia

      ahahahahahahahah, sei favoloso, ma continua pure, che ci si diverte a leggere i tuoi sfondoni

    2. # orediolo

      ti posso toccà?

    3. # orso

      Siete duri come le pine verdi.I nostri delinquenti purtroppo bisogna “pupparceli”.
      Gli STRANIERI che delinquono qui non ci devono rimanere.Lo capisci con un ragionamento semplice semplice o hai anche bisogno di un bel disegnino ?
      Mi spieghi perche’ dire che chi delinque deve essere IMMEDIATAMENTE espulso sarebbe razzismo ?Oh,ma ne trovassi mai uno di ciccia che mi dice una bischerata del genere in faccia,lo rifarei novo.

    4. # LabroniDOC

      Gente, vi piglia in giro un articolo si è uno no. Non ci siete ancora arrivati?

  14. # bob

    Scommetto che se invece di essere nord africano e protetto dai compagni, aveva in testa il basco amaranto eravate tutti in piazza a fare la caccia all’uomo come nel 1960.

  15. # Lorenzo65

    Ci fossero le olimpiadi dei calci, pugni e sputi presi, le nostre forze dell’ordine sarebbero tutte medaglie d’oro !

  16. # Dredd

    Vedrai una bella scarica con il taser lo avrebbe calmato….ah no siamo in Italia..i criminali si possono toccare solo con un fiore…plizzz visit Italy…

  17. # Alessandro

    Ber mi Mussolini de!!!!!!

  18. # enrico

    Ma i poliziotti non hanno amor proprio per evitare di ridicolizzarsi in questo modo???Non riescono a fermare un ratto notturno del genere? Devono prendersi i pugni e far danneggiare le macchine che paghiamo noi? Che pena! Ma allora risparmiamo almeno sulle armi non servono sono inutili ed un costo da eliminare. Spray al peperoncino taser e manganelli nemmeno costosi ed inutili.
    Polizia ridicola non armata come nei fumetti!

  19. # Roby

    EC’è’ ancora gente che rischia per fare il proprio dovere e non gira la testa dall’altra parte. Aspettate che passi il reato di tortura cosicché ogni arrestato possa denunciare gli operanti per tortura anche quando non è stato nemmeno toccato. Vedrete che non si faranno più arresti e le risorse saranno finalmente libere di esprimersi. Poi mi domando: in Siria ci sono oltre due milioni di rifugiati, ma in Italia vedo solo africani. Non prendiamo i rifugiati veri e ci riempiano di clandestini…..peccato perché queste cose le hanno capite tutti e se questo governo non dà dei segnali forti, i populismi prenderanno il potere, e non credo siano in grado di risolvere il problema, ma sicuramente di crearne altri