Cerca nel quotidiano:


Crisi respiratoria: 60enne salvato al Molo Novo

L'uomo è stato soccorso da una dottoressa del 118 e da un volontario della Svs, trasportato a terra con un gommone e accompagnato in codice rosso in pronto soccorso dove è stata allestita la shock room

lunedì 12 Agosto 2019 13:10

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Un intervento tanto difficile quanto provvidenziale quello registrato nel pomeriggio di domenica 11 agosto, intorno alle 17, al Molo Novo. La telefonata pervenuta al centralino della capitaneria di porto parlava di un uomo di 60 anni in piena crisi respiratoria sulla spiaggetta del Molo Novo. E’ stato dunque il personale della guardia costiera a chiedere che intervenisse il 118 con un suo medico coadiuvato dal personale volontario della Svs. Una volta giunti al molo della capitaneria dunque, una dottoressa del 118 e un volontario della Pubblica Assistenza sono stati accompagnati con la motovedetta sul luogo da cui è partita la telefonata di richiesta di aiuto. A bordo dell’imbarcazione tutto il materiale tecnico di pronto soccorso necessario per sopperire all’emergenza. Una volta arrivati in zona la dottoressa ha chiesto di poter essere accompagnata sulla spiaggia dove si trovava il paziente e per fare questo è stato necessario il trasbordo sul gommone che, più praticamente, è riuscito ad ormeggiare sulla spiaggetta.
Qui sono iniziate le manovre sanitarie del caso. L’uomo, se pur rimasto sempre cosciente, mostrava gravi sintomi di crisi respiratoria. Con non poche difficoltà, visto il caldo, la situazione dovuta al soccorso di un uomo molto robusto e in gravi condizioni, il medico e il volontario, coadiuvati dal personale della guardia costiera, sono riusciti a riportare a terra il paziente, al quale era stato diagnosticato un edema polmonare dalla dottoressa, scegliendo di percorrere la tratta di mare a bordo del gommone evitando così un poco prudente trasbordo sulla motovedetta. Una volta al molo, ad accogliere l’equipe medica e il paziente, c’era un’ambulanza della Svs che, a sirene spiegate, ha trasportato il 60enne in pronto soccorso dove era stata allertata la shock room e dove è quindi giunto in codice rosso. L’uomo, dopo le delicate e accurate cure ospedaliere fornite dal personale di turno, è stato dichiarato fuori pericolo di vita.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.