Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Distruggono l’ingresso e scappano con le monete dei giochini e i soldi delle mance

Mercoledì 25 Maggio 2022 — 13:05

Danni ingenti per il locale Surfer Joe alla Terrazza Mascagni, preso nuovamente di mira dai ladri che hanno spaccato la vetrata di ingresso con un chiusino di un tombino. Il titolare: "Siamo esasperati: basta!"

di Giacomo Niccolini

Questa volta hanno distrutto completamente l’ingresso del ristorante Surfer Joe, alla Terrazza Mascagni, utilizzando un chiusino di un tombino in piena notte. Erano circa le 2,30 di mercoledì 25 maggio quando è suonato per l’ennesima volta l’allarme che ha destato i titolari del noto locale sul lungomare livornese. “Inutile dire che ormai ho perso il conto dei furti subiti e dei danni che ogni volta siamo costretti a risanare a causa dei delinquenti che ci prendono di mira – spiega amareggiato raggiunto al telefono da QuiLivorno.it, Luca Valdambrini, uno dei creatori e dei soci titolari dell’attività di ristorazione tra le più famose in città – La scorsa settimana, per fortuna con meno danni, ma siamo stati vittime di un altro furto. Il ladro, sette giorni fa, è stato dentro il locale agendo indisturbato per ben otto minuti con l’allarme che suonava altissimo. Vi farei provare a starci solo 30 secondi all’interno con la sirena che urla: è impossibile. Questa volta – continua sconsolato Valdambrini – hanno portato via gli spiccioli contenuti all’interno dei distributori di palline per i bambini e qualche euro delle mance per i camerieri. Soldi dentro il registratore? Fossi matto! Non lascio un solo euro in cassa. Ma i danni sono veramente ingenti. Siamo veramente esasperati dopo due anni di pandemia, chiusure varie e tutte le conseguenze per i ristoratori che ne sono derivate ci piovono addosso anche le decine di furti, con relativi danni, subiti. E il tutto nella più completa impunità”.
Sul posto è intervenuta la polizia con gli agenti delle volanti per il sopralluogo di furto e la polizia scientifica arrivata per analizzare le impronte lasciate all’interno e le tracce di sangue rinvenute, probabilmente lasciate a causa di molti vetri andati in frantumi che, con tutta probabilità, possono aver ferito i ladri.

Condividi:

Riproduzione riservata ©