Cerca nel quotidiano:


Donna incinta minacciata dal padre con un coltello

La ragazza ha chiamato i carabinieri chiedendo aiuto. I militari hanno rintracciato l'uomo tramite alcune testimonianze

Giovedì 26 Aprile 2018 — 14:36

Mediagallery

Una 29enne, incinta, il 25 aprile ha chiesto l’intervento dei carabinieri perché, come spiega in un comunicato l’Arma, all’interno della sua abitazione, il padre, in stato di alterazione alcolica, la stava minacciando con un coltello. Percepita la gravità del fatto, la centrale operativa dei carabinieri ha inviato immediatamente una gazzella allertando il 118. Sul posto i militari hanno trovato solo la donna, molto spaventata, oltre ad un coltello da cucina per terra e ad un paio di piatti scagliati contro una parete di casa. La 29enne precauzionalmente è stata portata al pronto soccorso. Nel frattempo, i carabinieri hanno rintracciato dei testimoni oculari del fatto che hanno confermato la versione data dalla donna, risalendo al padre: 55enne, livornese, con precedenti per maltrattamenti e tentato omicidio doloso nei confronti della ex moglie nel 2005. Adesso l’uomo di fatto è un senza fissa dimora che trova riparo alla stazione ferroviaria quando non è ospitato dalla figlia. Alle 22 del 25 aprile la ragazza ha poi ricontattato la centrale operativa ringraziando tutti i carabinieri intervenuti, aggiungendo che sia lei che la nascitura erano in ottimo stato di salute e che stava tornando a casa. La vicenda giudiziaria del 55enne sarà definita nelle prossime ore in attesa della denuncia-querela.

Riproduzione riservata ©