Cerca nel quotidiano:


Dopo 20 giorni è ancora assalto notturno alla giostrina: ladri in fuga

Il titolare Dario La Terza si sfoga: "Il viale Italia è spesso e volentieri abbandonato la notte: poche luci, poche telecamere di sicurezza, pochi controlli. E questo è il risultato. Non sappiamo più a chi rivolgerci. Adesso saremo costretti a chiedere udienza al questore e al prefetto per cercare un po' di tutela nei nostri confronti"

Lunedì 4 Ottobre 2021 — 12:31

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Era il 12 settembre scorso quando Dario La Terza si sfogava con QuiLivorno.it per il furto subito alla sua giostrina “La codina” di viale Italia.  A distanza di circa 20 giorni ancora un episodio di microcriminalità da registrare sempre ai danni della giostra che tutti i giorni accoglie decine e decine di bambini con nonni e genitori per qualche minuto di spensieratezza.
Ancora una volta i ladri hanno provato ad introdursi all’interno della struttura nottetempo tra domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Ad accorgersene è stato proprio il titolare che, al mattino, ha notato come la saracinesca fosse stata forzata senza, per fortuna, esisto positivo. Ma i danni non finiscono qua. I malviventi hanno divelto anche la telecamera di sicurezza installata dal proprietario proprio per ridurre gli episodi di furto e ritrovata la mattina tra le siepi.
“Siamo veramente stanchi – commenta La Terza contattato da QuiLivorno.it – e quando dico siamo è perché noi commercianti della zona siamo alla mercé dei malviventi che la notte si sentono liberi di fare ciò che vogliono. Non c’è solo il centro città. Il viale Italia è spesso e volentieri abbandonato la notte: poche luci, poche telecamere di sicurezza, pochi controlli. E questo è il risultato. Non sappiamo più a chi rivolgerci. Adesso saremo costretti a chiedere udienza al questore e al prefetto per cercare un po’ di tutela nei nostri confronti”.

Riproduzione riservata ©