Cerca nel quotidiano:


Due chili di droga a casa: arrestato 20enne

Nei guai sono finiti due giovani livornesi perquisiti dalle Fiamme Gialle durante un controllo nei pressi di piazza San Marco

lunedì 24 settembre 2018 09:56

Mediagallery

Continua l’azione delle Fiamme Gialle nella prevenzione e nel contrasto dello spaccio di stupefacenti nel centro cittadino di Livorno, in linea con le aspettative dei residenti e in coerenza con le recenti indicazioni del Prefetto in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica (foto in pagina di Simone Lanari). Tra le operazioni portate a compimento nei giorni scorsi si segnala quella del 20 settembre in cui sono stati fermati due giovani nelle vie limitrofe a piazza San Marco.

I ragazzi, due ventenni, alla vista dei militari e dei cani antidroga della Guardia di Finanza subito si sono mostrati agitati, pur falsamente dichiarando di non avere con sé alcun tipo di sostanza stupefacente.  I chiari segnali di nervosismo e timore però, aumentati dopo aver appreso che il controllo sarebbe stato esteso anche alle abitazioni, hanno convinto i finanzieri a effettuare perquisizioni domiciliari.

Un chilo di hashish, un chilo di marijuana, 5 grammi di cocaina e 3.000 euro in contanti – presumibilmente profitto di precedenti attività di spaccio – sono stati poi oggetto di sequestro all’esito delle ricerche.

Informata la Procura della Repubblica per uno dei fermati sono scattati gli arresti domiciliari, l’altro è stato denunciato a piede libero. La Guardia di Finanza non ha fornito le generalità della persona arrestata né le iniziali del denunciato.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # karl

    Ma guarda un pò .. dopo il cambiamento del ministro dell’interno..
    guarda quanti arresti e perquisizioni che strano era ora…
    bene continuate cosi..non come prima..

    1. # Andrew

      Eh sì dipende proprio da quello…adesso il paese è più sicuro, qualcuno anche con un lobo di meno..aspettando la Flat tax, la cancellazione con un tratto di penna al primo consiglio dei ministri della legge Fornero e il taglio delle accise sulla benzina…poi ci svegliamo tutti sudati

  2. # Carlo

    le droghe leggere vanno liberalizzate ….

    1. # frenz

      anche la cocaina rientra tra le droghe leggere?

      1. # Tovaric

        Che risposta è. Questi sono spacciatori e di conseguenza se vendono droghe pesanti poco cambia. L’importante è guadagnare. Il discorso della liberalizzazione deve chiaramente avvenire solo per le droghe leggere, ovvero erba ed hashish…ma con l’ipocrisia che vige in Italia ciò non avverrà mai. Troppi interessi da parte di altri per lasciare che il tutto rientri nell’illegalità visto il giro di soldi che ne segue.ah ricordatevi, anche alcol e sigarette sono droghe, ma questo è accettato perché sempre state vendute normalmente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.