Cerca nel quotidiano:


Due giovani intossicati da monossido di carbonio

Il comando dei vigili del fuoco, ritiene probabile che si tratti di un'intossicazione da monossido, sprigionatosi da due bracieri trovati all'interno del mini appartamento

Domenica 4 Febbraio 2018 — 00:10

Mediagallery

Una squadra dei vigili del fuoco di Livorno è intervenuta, poco prima delle 20 di sabato 3 febbraio, in via Lunardi per soccorrere due persone.
La richiesta di intervento è pervenuta, tramite la polizia di stato, dal genitore di una delle persone residenti nell’abitazione (una ragazza) che non riusciva a contattare la figlia.
Giunti sul posto e forzato l’accesso all’appartamento, i vigili del fuoco hanno trovato due persone, un ragazzo e la ragazza, in stato di incoscienza in due stanze separate. A terra, immobile, anche un cane. I pompieri hanno dunque affidato le due persone ai volontari e ai medici a bordo delle ambulanze della Svs di via San Giovanni intervenuti sul posto. Dalla sede di via Campania, il comando dei vigili del fuoco ritiene probabile che si tratti di un’intossicazione da monossido di carbonio sprigionatosi da due bracieri rinvenuti all’interno del mini appartamento.
I due sono stati trasportati in codice rosso al pronto soccorso di Livorno prima di essere trasferiti per il trattamento in camera iperbarica uno a Pisa e l’altra, con l’elicottero Pegaso del 118, a Grosseto.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Claudio

    Mi auguro che i due ragazzi se la cavino al più presto.
    Una domanda : ma una camera iperbarica non può essere acquistata per l’ospedale di Livorno ?