Cerca nel quotidiano:


Due neo poliziotti-infermieri salvano la vita a due passanti

Il questore ha ricevuto i due neo poliziotti Luca Raffaelli e Valerio Celestini per complimentarsi: "Con perspicace prontezza, umanità e professionalità hanno saputo cogliere i momenti di difficoltà di persone comuni"

Giovedì 22 Aprile 2021 — 11:53

Mediagallery

Gli interventi dei due poliziotti sono stati uno in viale della Libertà, dove un uomo si è accasciato ed è stato rianimato, e l'altro in piazza Grande dove una donna ha avuto un attacco epilettico

Il questore Massucci ha ricevuto nel proprio ufficio i due poliziotti che nei giorni scorsi sono stati artefici del salvataggio di due vite. Grandissima soddisfazione è stata espressa nei confronti dei due poliziotti giunti nella nostra provincia solo recentemente al termine del corso di agenti della polizia nelle scuole di Spoleto e Piacenza. Entrambi laureati in infermieristica e impiegati da subito nell’ufficio prevenzione Generale e soccorso pubblico, come si legge in un comunicato inviato con la foto (tra i due poliziotti il questore e a destra il dirigente dell’ufficio Claudio Cappelli), “i due poliziotti hanno saputo mettere a frutto la loro grande professionalità non solo come poliziotti, chiamati a svolgere la loro attività con meticolosa attenzione nell’ambito del servizio di controllo del territorio, ma anche la loro attenzione a cogliere quei momenti di difficoltà delle persone comuni e a saper intervenire con perspicace prontezza, umanità e professionalità nell’ambito della loro specifica preparazione infermieristica”.

I fatti – Nel pomeriggio di sabato 17 aprile mentre con la volante stazionava in piazza Grande l’agente Luca Raffaelli, neo poliziotto, laureato in Infermieristica nel 2018,  ha avuto l’attenzione di notare una signora ferma su di una panchina in preda ad una difficoltà dovuta ad una fase iniziale di un malore. Immediatamente si è prodigato ad assisterla nelle prime fasi di manifestazione dei sintomi di un attacco epilettico vero e proprio, nell’attesa dell’arrivo di un ambulanza che provvedeva subito dopo a prendere in carico la signora.
Il 19 aprile invece l’agente Valerio Celestini, neo laureato in Infermieristica il 31 marzo, mentre transitava a bordo della volante in viale della Libertà ha notato un signore mentre si accasciava in terra in preda ad un malore. Immediatamente fermatosi, e compresa la gravità della situazione, mentre l’altro collega chiamava con celerità l’intervento di un’ambulanza, Celestni ha effettuato con professionalità e determinazione i giusti massaggi cardiaci e di ventilazione che hanno consentito la ripresa dell’anziano. L’agente Celestini ha operato unitamente ad un medico che, per caso transitava nella via, e che subito dopo si è complimentato con il poliziotto.

Riproduzione riservata ©