Cerca nel quotidiano:


Evade tre volte dai domiciliari: finisce in carcere

Tra le scuse fornite ai carabinieri che non lo avevano trovato a casa quella di aver fatto colazione fuori perché terminato il caffè in casa e quella di aver soccorso la moglie a causa di un malore al supermercato

venerdì 28 settembre 2018 15:52

Mediagallery

Nella serata di giovedì 27 settembre i carabinieri della Stazione di Livorno Porto hanno arrestato un cittadino peruviano, 52enne, in esecuzione ad un ordine di carcerazione emanato dal tribunale. L’uomo, già detenuto agli arresti domiciliari, si è reso responsabile di “evasione” poiché per ben 3 volte non è stato trovato presso la sua abitazione dai militari che sono andati a controllarlo.
La prima volta è successo il 26 luglio scorso. Alle 9.30 una pattuglia dell’Arma si era recata per accertare la sua presenza in casa non trovandolo i carabinieri si erano trattenuti all’esterno dell’abitazione per avviare le ricerche. Nel frattempo però, il peruviano era rientrato a casa spiegando che era andato a fare colazione al bar perché in casa aveva terminato il caffè. La seconda volta è stata il 19 settembre scorso: alle 12.45 l’uomo non era in casa ma vi ha fatto rientro pochi minuti dopo. Ai carabinieri lo stesso ha riferito di essere andato in soccorso alla moglie che si era sentita male al supermercato. Della donna, di un suo possibile malore e soprattutto della spesa però, non vi erano tracce.
L’ultima volta, la sera del 26 settembre scorso. Stesso copione: i carabinieri della Stazione Livorno Porto, giunti sul posto non lo hanno trovato in casa, ma vi ha fatto rientro alcuni minuti dopo. Questa volta però il peruviano, alla vista dei militari, ha allargato le braccia non adducendo alcuna giustificazione ed è stato accompagnato in carcere alle “Sughere” di Livorno.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Berry

    3 volte????…Sole???…Boia che controlli…….

  2. # siggino

    FACCIAMOLI UNA SCHEDA A PUNTI ….. QUANTO LAVORO INUTILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.