Cerca nel quotidiano:


Ex Trw, trovato cadavere in un’auto

È stato trovato all'interno di una macchina parcheggiata nell'area retrostante i capannoni ex Trw, adiacente alla ferrovia. Si tratterebbe di una trentenne non livornese. Indagini in corso. Rave party: 5 denunce

lunedì 04 Novembre 2019 12:56

Mediagallery

Trovato all’interno di una macchina parcheggiata in un’area adiacente alla ferrovia, retrostante i capannoni ex Trw, il cadavere di una ragazza. Si tratta di Moira Piermarini (nome reso noto dalla nostra redazione alle 17,25 di lunedì 4 novembre) di una trentenne originaria della provincia di Roma e residente a Pisa. Sul posto carabinieri, polizia (la mobile guidata dalla dottoressa Valentina Crispi ha avviato l’indagine sul luogo del ritrovamento del corpo e dai primi riscontri non ci sarebbero segni evidenti di violenza della ragazza), digos, Misericordia Livorno, medico legale e, appresa la notizia, poco dopo è arrivato il sindaco che ha annunciato per il 5 novembre un incontro in prefettura con la proprietà Trw.
Intorno alle 22 del 3 novembre la conclusione del rave party iniziato nella notte di Halloween al quale hanno partecipato centinaia di persone. La scoperta è stata fatta intorno alle 11 del 4 novembre proprio da uno dei partecipanti al rave. Una location, quella in via Enriques, già presa di mira nel recente passato (questo è il terzo rave da inizio 2019, fa sapere la questura) per questo tipo di feste. In passato tante le denunce nei confronti dei partecipanti per occupazione abusiva. Denunce scattate anche stavolta. Durante il deflusso di questo rave sono stati controllati due furgoni di cui un autocarro, nonché le persone che vi si trovavano a bordo. Nello specifico, sono state identificate 5 persone. Entrambi i mezzi erano carichi di materiale pesante di vario tipo e natura riferibile ad un sistema di diffusione del suono. Pertanto la polizia ha proceduto a sequestrare i mezzi e il loro contenuto e a denunciare le persone, in concorso, per i reati di invasione di terreni ed edifici commesso da più di dieci persone e apertura di intrattenimento senza avere osservato le prescrizioni dell’Autorità a tutela dell’incolumità pubblica.

IL SOPRALLUOGO DEL SINDACO ALL'INTERNO DELLA EX TRW

IL SOPRALLUOGO DEL SINDACO ALL’INTERNO DELLA EX TRW

Il sindaco (dichiarazione del 3 novembre) – “Ho parlato col questore esprimendogli la preoccupazione dell’Amministrazione Comunale per la vicenda del rave alla ex Trw-Delphy. Ancora una volta un sito privato dismesso viene utilizzato, senza autorizzazione, per un iniziativa che sembra destinata ad accogliere centinaia di giovani e, si presume, anche, senza le dovute misure di sicurezza. Al di là di ogni valutazione dal punto di vista sociale e delle politiche giovanili, si tratta di una questione molto seria dal punto di vista dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini coinvolti. Mentre assicuriamo come sempre alle Forze dell’Ordine la collaborazione della Polizia Municipale, avanzerò richiesta al Prefetto affinché riunisca il Comitato per l’ordine pubblico, chiedendo che vengano convocati anche i proprietari dell’ex stabilimento Trw, per evitare il ripetersi di esperienze simili per il futuro”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.