Cerca nel quotidiano:


Ferisce un poliziotto, addosso un chilo di droga: ai domiciliari

Il gip ha convalidato il fermo nei confronti di un 26enne livornese già conosciuto agli uffici della questura

Lunedì 28 Ottobre 2019 — 16:22

Mediagallery

E’ finito in manette prima e agli arresti domiciliari dopo con diversi capi di imputazione: detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale, violenza e lesioni. Il tutto è accaduto nei confronti di un 26enne livornese (C.N. le sue iniziali) che, lo scorso venerdì 25 ottobre ha reagito in maniera violenta ad un controllo dei Falchi della squadra mobile (in foto), diretti da Valentina Crispi, eseguito in piazza XX Settembre. Addosso gli agenti gli hanno trovato dieci panetti da un etto l’uno, per un totale di un chilo di hashish, nascosti all’interno di una busta di plastica.
Alla richiesta di esibire i documenti e mostrare cosa avesse in possesso il 26enne, innervosito e non poco, si è reso protagonista di una colluttazione con un poliziotto, quest’ultimo rimasto ferito ad una gamba. Poi la fuga e il suo raggiungimento in piazza della Repubblica dove la polizia ha nuovamente bloccato lo spacciatore già conosciuto dagli uffici della questura per la commissione di reati contro il patrimonio e per i reati connessi agli stupefacenti. Secondo quanto scrivono in una nota stampa dalla questura di via Fiume il chilo di droga trovatogli addosso gli avrebbe procurato un guadagno di circa settemila euro. Il gip del tribunale di Livorno ha convalidato il fermo nei suoi confronti e ha disposto i domiciliari per il 26enne.

Riproduzione riservata ©