Cerca nel quotidiano:


Ferragosto, controlli in mare con 27 motovedette

Imponente dispositivo operativo messo in campo dalla Guardia Costiera: 27 mezzi nautici, oltre 100 uomini impiegati in turno continuo 24 ore su 24: 102 persone soccorse finora. Per emergenze numero blu gratuito 1530, attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24

Lunedì 15 Agosto 2016 — 03:42

Mediagallery

27 mezzi nautici, oltre 100 uomini impiegati in turno continuo 24 ore su 24. È l’assetto di vigilanza e sicurezza mare-terra predisposto dalla Guardia Costiera Toscana per garantire il massimo livello di prontezza operativa nel lungo weekend di Ferragosto. Le 6 sale operative delle Capitanerie di porto e dei Circondari marittimi della regione, coordinate dal 2° Maritime Rescue Sub Center della Direzione marittima di Livorno, saranno costantemente presidiate, al fine di assicurare un’immediata risposta a le segnalazioni di emergenza in mare e sulle spiagge. Le motovedette e i battelli veloci, questi ultimi già impiegati nella più ampia operazione “Mare Sicuro”, avranno il compito di tutelare le attività turistico-balneari lungo i 600 chilometri di fascia costiera, incluse le isole, con il supporto da terra di pattuglie di militari che controlleranno gli apprestamenti di sicurezza sulle spiagge frequentate dai bagnanti. L’attività di vigilanza della Guardia Costiera si concentrerà innanzitutto sul controllo del rispetto delle distanze di sicurezza dalle zone di mare riservate alla balneazione, più in particolare in quelle mete turistiche di maggior richiamo, dove si registra un più intenso traffico di imbarcazioni. Al riguardo, intensa è stata l’attività preventiva svolta sino ad ora e numerose le sanzioni elevate a fronte di una condotta rischiosa, rispetto alla quale non vi è stata tolleranza. Una particolare attenzione sarà riservata all’uso legittimo delle moto d’acqua, affinché siano rispettate le norme sull’impiego di tali mezzi, per la cui conduzione è prevista la maggiore età e il possesso di patente nautica. Non saranno tralasciate le verifiche a bordo delle unità nautiche in ordine al rispetto del numero massimo delle persone imbarcabili e saranno svolti controlli serrati sul regolare svolgimento delle attività di locazione e di noleggio. Ai diportisti virtuosi sarà rilasciato il bollino blu, a seguito di controllo regolare e positivo, in modo da evitare di subire ulteriori verifiche ad opera delle motovedette in mare. Allo stato attuale, sono circa 1.700 i controlli in materia di diporto effettuati, con oltre 90 illeciti rilevati e circa 1.200 bollini rilasciati. Entrambi i dati indicano un incremento rispetto alle passate stagioni, dovuto all’aumento delle verifiche svolte. I militari impegnati nelle attività di vigilanza sul territorio manterranno inoltre un elevato livello di attenzione nei confronti di eventuali fenomeni potenzialmente riconducibili ad attività lesive della sicurezza di persone o cose, intensificando lasorveglianza nei confronti degli obiettivi sensibili, senza trascurare le informazioni acquisite attraverso qualsivoglia fonte, che possano far ritenere vi sia una minaccia alla sicurezza in atto o potenziale, in stretto coordinamento con le Autorità di pubblica sicurezza. In più, gli uffici marittimi, con personale militare dedicato, garantiranno i servizi amministrativi a favore dell’utenza turistico-balneare anche nei giorni prefestivi e festivi.
Il bilancio provvisorio della stagione balneare della Guardia Costiera conta, limitatamente all’operazione mare sicuro, 27 unità assistite e 102 persone soccorse.
Si ricorda l’importanza del numero blu gratuito1530, attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24, per richiedere un intervento immediato alla Capitaneria di porto più vicina in caso di emergenza in mare, risparmiando in questo modo istanti preziosi per un tempestivo soccorso.

Riproduzione riservata ©