Cerca nel quotidiano:


Grata divelta e finestra rotta, poi via con il fondo cassa

Questa volta sembra che i ladri abbiano avuto abbastanza tempo per introdursi indisturbati all'interno del negozio decidendo di sradicare la grata esterna di una finestra laterale del mercatino dell'usato "Ajò"

Giovedì 31 Dicembre 2020 — 13:29

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Il titolare, Stefano Lai: "E' già la seconda volta in questo mese che siamo vittime di furto. Il mio negozio è sul territorio da ormai otto anni e riusciamo a sopravvivere intercettando anche il mercato online. Quello che più dispiace non è certo per i pochi euro rubati ma per i danni subiti"

Un altro furto da segnalare nelle notti livornesi. Stavolta i malviventi hanno colpito intorno alle 23 di mercoledì 30 dicembre in via Enriques, 100 (zona Picchianti) ai danni del mercatino dell’usato “Ajò” di Stefano Lai. Questa volta sembra che i ladri abbiano avuto abbastanza tempo per introdursi indisturbati all’interno del negozio decidendo di sradicare la grata esterna di una finestra laterale dell’attività. Per far ciò hanno utilizzato una spranga di ferro con la quale hanno spaccato una porzione di muro laddove insisteva l’innesto della grata di metallo. Una volta eliminata la protezione hanno spaccato la finestra e si sono introdotti all’interno rompendo alcuni vasi che erano esposti su di una mensola. Una volta dentro sono corsi subito al registratore di cassa e hanno rubato i pochi euro del fondo cassa per poi sparire in pochi istanti.

L’INGRESSO DEL MERCATINO DELL’USATO AJO’ DI STEFANO LAI

“Abbiamo un sistema di allarme collegato con le guardie giurate – spiega il titolare, Stefano Lai, a QuiLivorno.it intervenuto sul posto la mattina di giovedì 31 dicembre – Purtroppo sono troppo veloci e, il tempo di arrivare davanti all’ingresso da parte dei vigilantes, che i malviventi si erano già dati alla fuga. E’ già la seconda volta in questo mese che siamo vittime di furto. Il mio negozio è sul territorio da ormai otto anni e riusciamo a sopravvivere intercettando anche il mercato online. Quello che più dispiace non è certo per i pochi euro rubati ma per i danni subiti”. Sul posto sono anche arrivati i carabinieri che hanno effettuato i rilievi necessari per le indagini del caso.
Al titolare del mercatino “Ajò” non resta quindi che augurare un inizio di anno migliore.

Riproduzione riservata ©