Cerca nel quotidiano:


Grave 24enne investito da un’auto. Giovane alla guida (positiva al narcotest) prima scappa, poi si costituisce

In rianimazione il pedone investito. Autista chiama i carabinieri solo quando arriva a casa: "Ho investito io il ragazzo sull'Arnaccio"

Sabato 17 Febbraio 2018 — 11:25

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Grave incidente nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 sulla statale 67 bis, conosciuta da tutti come Arnaccio, in località Biscottino. Intorno alle una di notte un’auto guidata da una ragazza di 26 anni, ha investito un giovane di 24 anni, originario della provincia di Roma, che stava camminando insieme ad altri quattro amici, di cui due ragazze e altrettanti ragazzi, a bordo della strada. L’incidente è avvenuto al chilometro 17. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco sopraggiunti in ausilio al personale del 118 (un’automedica da Livorno e un’ambulanza da Vicarello) e una pattuglia dei carabinieri della stazione di Stagno.
L’auto responsabile dell’investimento si è subito allontanata dopo l’urto. Gravissime purtroppo le condizioni del 24enne rimasto ferito e ricoverato in rianimazione per un ematoma alla testa. Sconosciuto al momento il motivo per cui il gruppo di amici si trovasse lì, a piedi, a quell’ora.
La 26enne alla guida, residente a Tirrenia, una volta arrivata a casa però si è resa conto di quanto fosse accaduto e ha chiamato i carabinieri per costituirsi. La giovane ha confessato ai militari che, in un primo momento, era andata nel panico e la prima cosa che le è venuta in mente è quella di accelerare via lontano. Poi, arrivata al sicuro a casa, ha capito la gravità del fatto e ha chiamato il 112 per denunciare quanto accaduto. La 26enne è risultata positiva al narcotest. La guidatrice è stata quindi denunciata per omissione di soccorso e lesioni gravissime aggravate dalla circostanza di averle provocate alla guida di un veicolo e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La stessa portata in ospedale è risultata positiva ai cannabinoidi. L’auto, su cui è stato possibile riscontrare l’urto avvenuto, è stata sequestrata dai carabinieri e la patente di guida ritirata.

Riproduzione riservata ©