Cerca nel quotidiano:


Guida scooter rubato
e con la droga addosso

Giovedì 23 Giugno 2016 — 15:19

Mediagallery

Il 22 giugno personale della squadra volante unitamente al personale del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze hanno effettuato numerosi controlli in varie zone della città. In particolare gli operatori hanno controllato la zona della stazione e del centro cittadino. Intorno alle una di notte in via Firenze è stato controllato un ciclomotore Aprilia Scarabeo bianco lasciato in mezzo alla carreggiata. Da accertamenti lo scooter non risultava rubato ma, una volta contattata, la proprietaria ha riferito di averlo parcheggiato sotto la propria abitazione in piazza Garibaldi e di non essersi avveduta di quanto successo. Pertanto si è portata sul posto per la restituzione.
Nel mentre gli operatori stavano verificando i dati del ciclomotore, sono giunti da via Firenze altri tre individui a bordo di due altri due scooter Aprilia scarabeo. La pattuglia quindi si è messa immediatamente dietro ai due mezzi e per verificarne le targhe. I tre, alla vista della pattuglia, intuendo che poco dopo sarebbero stati soggetti al controllo, hanno cercato di eluderlo accelerando e una volta giunti in prossimità del ponte Genova si sono separati. Uno si è immesso nel parcheggio sterrato della ditta Berni, mentre l’altro si è diretto verso il centro, quando improvvisamente ha invertito la marcia e, salendo sull’aiuola spartitraffico, ha perso il del mezzo rovinando a terra. Nonostante un breve tentativo di fuga a piedi nudi lungo via Firenze, è stato prontamente raggiunto e bloccato. Il ragazzo, un cittadino brasiliano del 1996, è stato trovato in possesso di 11,63 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish diviso in 14 frammenti. Lo Scarabeo invece risultava rubato in via Indipendenza come da denuncia sporta.
Nel frattempo è stata fatta giungere un’altra pattuglia che ha controllato l’interno del parcheggio sterrato della ditta Berni in cerca di un altro Scarabeo. Questo è stato trovato a terra con il motore ancora caldo ma senza i malviventi che, nonostante le ricerche, non sono stati trovati. Anche questo mezzo risultava rubato e denunciato.
Il cittadino brasiliano invece è stato condotto in questura per ulteriori accertamenti ed è stato denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione, detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e per essersi introdotto illegalmente sul territorio nazionale in quanto dagli accertamenti risultava privo del regolare permesso di soggiorno.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Silvia

    “Anche questo mezzo risultava rubato e denunciato.
    Il cittadino brasiliano invece è stato condotto in questura per ulteriori accertamenti ed è stato denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione, detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e per essersi introdotto illegalmente sul territorio nazionale in quanto dagli accertamenti risultava privo del regolare permesso di soggiorno”

    SEMPRE STRANIERI E SEMPRE A PIEDE LIBERO QUALSIASI REATO COMMETTANO….BRAVI AVANTI COSI! FRA POCO CON QUESTA INVASIONE DELL’ITALIA NON RIMARRA’ PIU NULLA! VERGOGNA!