Cerca nel quotidiano:


Malore in strada ma addosso ha la droga. In casa mezzo chilo di stupefacente: arrestato

Nella serata del 12 maggio scorso, i carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. hanno arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 56enne livornese, con precedenti per reati dello stesso tipo

Venerdì 13 Maggio 2022 — 14:37

Mediagallery

Nella serata del 12 maggio scorso, i carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. hanno arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 56enne livornese, con precedenti per reati dello stesso tipo. Intorno alle 18,45 circa, i militari dell’Arma sono stati allertati dal personale medico del 118 che era appena intervenuto in via Del Corona a causa di una persona colpita da malore.

L’uomo, nella circostanza, è stato trovato in possesso di quasi venti dosi di sostanza stupefacente, suddivise tra cocaina ed eroina, per un peso approssimativo complessivo di circa 22 grammi. Il 56enne è stato dunque trasportato al pronto soccorso per accertamenti inerenti le possibili cause del malore, a seguito del quale riportava un trauma da caduta, alla testa.

In questo contesto, i carabinieri hanno ritenuto opportuno procedere alla perquisizione dell’abitazione del 56enne per approfondire la situazione e verificare l’eventuale possesso di altro stupefacente ai fini di spaccio.

Una volta arrivati a casa dove l’uomo è domiciliato, i militari hanno trovato nella camera da letto dello stesso 3 involucri contenenti eroina per un peso complessivo e approssimativo di circa 483 grammi. Ma non basta. Tra le altre cose erano presenti anche 3 involucri di cocaina, per un peso complessivo approssimativo di circa 168 grammi; 2 bilancine di precisione e materiale per il confezionamento e quasi 3500 euro in banconote di vario taglio.

Viste le modalità di custodia e il quantitativo di stupefacente rinvenuto, i Carabinieri hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti, verosimilmente ai fini spaccio, a carico del 56enne livornese che, espletate le formalità di rito, nelle prime ore della notte, è stato condotto presso la casa circondariale delle “Sughere”. La Procura della Repubblica di Livorno ha richiesto la convalida dell’arresto.

Riproduzione riservata ©