Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Denny non era solo in quella stanza. Chi ha dei video ce li faccia avere”

Venerdì 26 Agosto 2022 — 12:45

Non si esauriscono le indagini sulla morte di Denny Magina, il giovane livornese precipitato da un palazzo di via Bruno sul cui decesso i carabinieri sono chiamati a far luce

Non si esauriscono le indagini sulla morte di Denny Magina, il giovane livornese precipitato da un palazzo di via Bruno sul cui decesso i carabinieri sono chiamati a far luce. Nonostante al momento non vi sia un fascicolo aperto in procura con l’accusa di omicidio la lente di ingrandimento degli inquirenti non esclude alcuna pista. “Quello che possiamo dire con certezza – spiega il colonnello Massimiliano Sole, comandante provinciale dei carabinieri di Livorno – è che Denny Magina quella notte alle tre non era solo in quella stanza. Certo è che non possiamo innamorarci di una pista investigativa e trascurarne altre. Questo sarebbe l’errore più grande che potremmo compiere. Dobbiamo analizzare tutte le strade possibili e capire nello specifico di cosa si sia trattato. In questi giorni i miei uomini stanno passando al setaccio le ultime ore di vita di Denny per cercare qualsiasi risposta utile. Nella giornata di oggi (venerdì 26 agosto, ndr) verrà dato l’incarico al medico legale che effettuerà nelle prossime ore l’autopsia. Da questo esame autoptico otterremo delle risposte importanti per il proseguo delle indagini. Dite che qualcuno ha dei video in cui si sentono urla provenire da quel palazzo prima della morte di Denny? Bene, che ce le porti – conclude il colonnello Sole – Invito tutti a collaborare senza paura con noi. Bene che siano nati gruppi, anche sui social, che chiedono giustizia per quanto accaduto. Significa che c’è sensibilità. Quello che possiamo dire noi, come carabinieri, è che se qualcuno sa qualcosa o anzi meglio, ha delle evidenze, dei video, delle foto che possono in qualche maniera aiutare il proseguimento delle indagini che ce le porti, che ci contatti, che ci faccia avere quanti più aiuti ed elementi possibili”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©