Cerca nel quotidiano:


Incendio da Ghiomelli Garden. “In fumo 46 anni di attività. Grazie a tutti per l’affetto”

Riccardo Ghiomelli visibilmente provato ai cronisti: "Questa disgrazia colpisce me e altre 11 famiglie. Ci rialzeremo anche se è dura". Sul posto le squadre dei vigili del fuoco, 118, carabinieri, polizia, polizia municipale e protezione civile, sindaco e alcuni rappresentanti del mondo della politica

Sabato 29 Agosto 2020 — 14:46

Mediagallery

I vigili del fuoco: "Rogo domato. Zona di innesco in un'area sopravento elemento penalizzante. Prematuro ora determinare le cause". Il Comune: "Consigliamo agli abitanti di Corea, Shangai, Fiorentina finestre chiuse per 6-8 ore"

Incendio da Ghiomelli Garden in via Firenze nel primo pomeriggio del 29 agosto (foto Amore Bianco). Sul posto le squadre dei vigili del fuoco provenienti anche da Lucca e Pisa, il 118 con svs e misericordia, carabinieri, polizia, polizia municipale e protezione civile. Sul posto anche il sindaco, il consigliere regionale Pd, Francesco Gazzetti, il deputato M5S Francesco Berti e il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Romiti.
Come ha spiegato ai cronisti sul posto (clicca qui per rivedere la diretta Fb di un’ora fatta sul posto), appena è stato possibile, l’ingegnere dei vigili del fuoco Paolo Bernardi “la zona di innesco dell’incendio si è sviluppata in una area sopravento e questo è stato un elemento penalizzante. Al momento è prematuro determinare le cause. Siamo comunque riusciti grazie al tempestivo arrivo di tutte le autobotti ad evitare che le fiamme si propagassero. Non ci sono feriti”. Riccardo Ghiomelli (foto), fuori dal negozio dove sono sopraggiunti anche tutti i dipendenti e il padre di Riccardo, ha detto ai cronisti sul posto visibilmente provato: “In un’ora sono andati a fuoco 46 anni di attività. La nostra è la quarta generazione. E’ la seconda volta che qui si verifica un incendio ma la prima volta, il 25 dicembre 2006, non fu così importante quando sul retro andò a fuoco un capannone: in quell’occasione perdemmo solo una serra. Questa volta la situazione è più grave. La struttura è completamente distrutta. Voglio ringraziare tutti i livornesi per l’affetto che mi hanno dimostrato i livornesi fin da subito per quanto accaduto. Questa disgrazia non colpisce solo me ma ben 11 famiglie che lavorano in negozio. Ci rialzeremo in qualche maniera anche se è dura. Abbiamo capito da dove è scaturito l’incendio, ovvero nella parte retrostante della struttura e il vento ha fatto sì che in pochi minuti le fiamme divampassero distruggendo il tutto”. Una dipendente arrivata sul posto intorno alle 14,30 per aprire ha raccontato che le fiamme erano già presenti. E un automobilista lì vicino, come raccolto in diretta FB dal cronista sul posto, intorno alle 14 ha notato le fiamme e ha chiamato i vigili del fuoco.
A seguito dell’incendio, con una nota il dipartimento Ambiente del Comune di Livorno “consiglia agli abitanti dei quartieri Corea, Shangai, Fiorentina di tenere chiuse le finestre per 6-8 ore, per non essere investiti dai fumi e dalle maleodoranze. Trascorso questo periodo, e completato lo spegnimento dell’incendio, i cittadini sono invece invitati ad areare le case il più possibile”. Sull’accaduto parla anche il direttore provinciale della Confcommercio di Livorno Federico Pieragnoli: “Una sciagura che arriva in un periodo economico già difficile per tutti. Siamo grati che nessuno sia stato fatto male ma il danno è esorbitante. Siamo vicini ai titolari e alle famiglie dei dipendenti e ci rendiamo disponibili per quanto nelle nostre competenze. Stiamo cercando di parlare con Riccardo, ma comprensibilmente è irraggiungibile. Gli arrivi intanto la nostra solidarietà”. Solidarietà a Ghiomelli anche dal Partito Democratico Livorno: “Esprimiamo la nostra solidarietà alla famiglia Ghiomelli e ai lavoratori e alle lavoratrici, per i danni subiti a causa del grave incendio che ha distrutto l’azienda. Ringraziamo i vigili del fuoco, le forze dell’ordine e l’associazioni di volontariato intervenute per contenere e spegnere l’incendio, garantire l’ordine pubblico e prestare soccorso. Confidiamo nel lavoro dell’autorità competenti e attendiamo l’esito delle indagini sulle cause dell’incendio”. La Lega Salvini Premier: Giulia Pacciardi e Roberto Biasci, vogliono esprimere tutta la loro solidarietà verso Riccardo e Paola Ghiomelli. A prescindere dalle cause che hanno determinato l’incendio – lasciamo a chi ha le competenze per stabilirlo, il lavoro di capire cosa può essere successo e come l’incendio può essersi propagato – siamo consapevoli che una azienda storica livornese, nata nel 1974, sia andata completamente distrutta in poco meno di un’ora. Un altro duro colpo, in un periodo già difficile, per l’economia di questa città. Una impresa a carattere familiare, che dava lavoro a diverse persone sul territorio, avrà oggi serie difficoltà a risorgere dopo questo incidente.  Esprimendo la nostra solidarietà, vorremmo inoltre farci direttamente promotori di un’iniziativa benefica di raccolta fondi a supporto, di questo imprenditore livornese, per aiutarlo a riaprire la sua attività, unica e ricercata nel suo genere, a cui si rivolgeva clientela da tutta la Toscana. Ci muoveremo anche affinché le istituzioni competenti possano dare il giusto supporto a questa attività, facente parte del tessuto imprenditoriale livornese da 46 anni”.

Nel video qui sotto le immagini registrate dai vigili del fuoco

Nel video qui sotto la colonna di fumo ripresa da un lettore da zona Sorgenti

Qui sotto il fumo ripreso da un lettore da zona Bastia

Riproduzione riservata ©