Cerca nel quotidiano:


Venezia, incendio nell’edificio abbandonato

Nessun grave danno alla struttura e nessuna persona rimasta ferita nel rogo

Mercoledì 16 Novembre 2016 — 19:08

Mediagallery

Paura per una colonna di fumo nero che alcuni residenti del quartiere Venezia hanno notato intorno alle 17,45 del 16 novembre in zona Mercato Ittico. Una squadra dei vigili del fuoco è intervenuta così, a seguito di una telefonata al 115 che segnalava odore di bruciato in via dell’Uffizio dei Grani, strada a fondo chiuso nei pressi del mercato del pesce.
Si è trattato di un incendio di masserizie all’interno di un edificio in disuso utilizzato come ricovero da persone senza fissa dimora. Per fortuna nessun grave danno alla struttura e nessuna persona rimasta ferita nel rogo. Sul posto anche una pattuglia della polizia municipale.
Ancora da stabilire le cause che hanno fatto scaturire le fiamme.
La proprietà dell’immobile ha sporto da tempo denuncia in Questura, fanno sapere gli agenti intervenuti sul posto, per occupazione abusiva di edifici. Su richiesta della Municipale infatti, a fine estate, ha rafforzato le chiusure al piano terreno. Inoltre dal Comando di piazza del Municipio le è stato già chiesto di mettere grate al primo piano per dare una risposta ai numerosi residenti che chiedono, nonostante l’immobile sia privato, un aiuto perché hanno paura.
La proprietaria dell’immobile è infine intervenuta il 13 ottobre perché si temeva che, pulendo sotto al ponte di Santa Trinita, i senza fissa dimora trovassero rifugio lì.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    La proprietà dovrebbe preoccuparsi di chiudere tutto e mettere in sicurezza. Spesso passo da li per accedere al canale sugli scali delle ancore e , oltre ai senza fissa dimora che creano appigli per salire, l’intera struttura è pericolante. Se poi vogliamo parlare dell’attigua voltina covo di tossici topi e spazzatura abbandonata, roba da terzo mondo. Ma già dimenticavo, li c’è da spendere e non da incassare quindi il comune se ne frega altamente.
    Da quel canale passano un sacco di turisti che guardano schifati il tutto. Noi bisogna fare lo smaltimento e portare tutto alle stazioni ecologiche altrimenti piovono sanzioni, il comune può permettersi di lasciare immondizia di ogni genere nella voltina di scali delle ancore e nessuno sanziona. Vergogna Livorno degradata.

  2. # jack

    Avete pulito sotto il ponte di santa trinità, ma non avete chiuso gli accessi!
    In poche parole gli avete pulito casa con i soldi dei cittadini.

  3. # marinaio

    Ma che senza fissa dimora, sicuramente è luogo di spaccio e consumo di droghe. Il quartiere dovrebbe essere la vetrina della città per i turisti che scendono dalle navi da crociera e cosa vedono? Un palazzo fatiscente con le finestre tappate dai cartoni e coperte? Dov’è la legalità? Dov’è il Comune? Dov’è la proprietà dell’immobile?
    Provate a mettere una tenda senza permesso e viene la municipale a multarvi ed invece è permesso uno scempio del genere. AGIRE SUBITO!!!!!