Cerca nel quotidiano:


Muore a 41 anni in scooter sul cavalcavia. In rianimazione il passeggero 33enne

Da una prima ricostruzione dei fatti, effettuata dalla polizia municipale, si è trattato di un tamponamento. Il passeggero, 33 anni, è stato trasportato all'ospedale di Cisanello a Pisa

giovedì 11 ottobre 2018 21:30

Mediagallery

Incidente mortale sul cavalcavia che sovrasta le ex Terme del Corallo. Lo scontro fatale, che dai primi accertamenti della polizia municipale sembra trattarsi di un tamponamento, si è verificato intorno alle 17.30 di giovedì 11 ottobre sulla corsia che dal Picchianti porta alla stazione ferroviaria, e ha visto coinvolte due auto e uno scooter con due uomini a bordo. Alla guida del mezzo a due ruote Mauro Sanna, 41 anni, residente a Lari. Per lui purtroppo non c’è stato niente da fare nonostante le repentine cure mediche ed è morto qualche minuto dopo sull’asfalto (il nome della vittima è stato inserito da questa redazione all’interno dell’articolo alle 21.30 di giovedì 11 ottobre, soltanto dopo aver avuto la certezza che i familiari fossero stati informati della tragica notizia).
L’altro, un 33enne residente a Collesalvetti, è stato trasportato in gravi condizioni al pronto soccorso di Livorno dove è stata attivata la shock room. Nella serata di giovedì 11 ottobre il paziente è stato trasportato all’ospedale di Cisanello a Pisa per il ricovero in prognosi riservata nel reparto di rianimazione del pronto soccorso, sotto le cure del primario Paolo Malacarne. Per lui si parla di un preoccupante trauma cranico, fratture alla faccia, trauma toracico e fratture agli arti.
Sul posto si sono portate due ambulanze della Svs, una della Misericordia di via Verdi e una pattuglia della polizia municipale. Il ponte è stato chiuso per circa tre ore, il tempo necessario di consentire le operazioni di soccorso e di effettuare i rilievi di rito del sinistro stradale da parte dei vigili urbani ai quali spetterà far luce sulla precisa dinamica.
La viabilità è tornata alla normalità,  dunque, intorno alle 21 in seguito al passaggio dei mezzi Aamps che hanno pulito e quindi messo in sicurezza il tratto di strada interessato dall’incidente.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # skp

    Si devono inviare piu vigili (polizia, CC, …) in MEZZO al traffico ed in BORGHESE. Sono utli in postazione fissa per controll, autovelox,…. ma devono viaggiare tutto il giorno nel traffico per cogliere subito i comportamenti a rischio (cellulari alla guida, sorpassi di motorini, ingressi nelle rotatorie fatti a caso,….)

    1. # Il santo

      Ma tu credi alle favole……un mondo di fantascienza….. Si i vigili……

      1. # LEGA prima gli ITALIANI

        Caro Santo con la volontà politica si può’ fare tutto

        1. # GLI INTELLIGENTI

          Ma i vigili o i poliziotti in borghese possono davvero sostituire il senso civico delle persone, la prudenza nella guida in città, il senso di responsabilità ed un minimo di rispetto in più delle norme che regolano la condotta dei mezzi sulle strade? Cerchiamo di non ricorrere ai deterrenti e per primi facciamo un’analisi dei nostri comportamenti…altro che lega e marmotte che confezionano la cioccolata, mondi ai quali neanche i bambini credono più..

  2. # Traf

    Skp. Daccordo conte. Ci vorrebbe superman e batman per controllare ogni angolo di strada…

  3. # dalia colli

    Ho tanti bei ricordi di gioventù trascorsi con Mauretto…caro sarai sempre nei nostri cuori, spero tu ti risvegli in un mondo migliore di quello che hai lasciato. Mi stringo alla famiglia nel suo cordoglio.
    Dalia, un’amica.

    1. # Daisy

      Ciao Maurino. Una persona splendida sempre pronto a regalarti un sorriso.
      Mi mancherai tanto
      Un amica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive