Cerca nel quotidiano:


Inseguito a sirene spiegate scooterista di 14 anni

Un livornese di 14 anni, alla guida di uno scooter (che poi risulterà rubato), non si è fermato all'alt della polizia. Denunciato per ricettazione e resistenza. Il reato di resistenza introdotto con l'obiettivo di mettere a freno questi episodi

Lunedì 16 Settembre 2019 — 19:34

Mediagallery

Inseguito a sirene spiegate dalla polizia. E’ accaduto venerdì 13 settembre intorno alle 23. L’inseguimento è iniziato in piazza M. Lavagna dove un livornese di 14 anni, alla guida di uno scooter (che poi risulterà rubato), non si è fermato all’alt della polizia. Una volta bloccato è stato portato in questura dove il minorenne è stato denunciato per ricettazione (reato che, specifica la questura in una nota, prevede la reclusione da 2 a 8 anni e la multa da 516 a 10.320 euro) e per resistenza (reato, specifica sempre la questura, sanzionato con la reclusione da 6 mesi a 5 anni). Il minore è stato successivamente affidato alla responsabilità genitoriale che è stata ammonita dalla polizia sull’esigenza di esprimere un più stringente controllo nei confronti del ragazzo.

Al fine di mettere a freno la recrudescenza di simili episodi – che spesso vedono protagonisti giovani, costringendo le forze dell’ordine a lunghi inseguimenti e mettendo in pericolo se stessi e gli altri – in piena sintonia con la Procura nei casi in cui il conducente non si fermi e tenti di sfuggire al controllo gli agenti procederanno, oltre alle contestazioni in materia di codice della strada, alla denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Riproduzione riservata ©