Cerca nel quotidiano:


La trattativa della poliziotta che ha salvato lo stabile dalla esplosione

Valeria Norfini, livornese di 50 anni, di cui 30 in Volante, è la sovrintendente capo della polizia che nella notte ha permesso di evitare l'esplosione di un palazzo a Shangai. La poliziotta ha portato avanti la negoziazione, da sola, sul pianerottolo. Dall'altra parte l'uomo di 46 anni

lunedì 15 Luglio 2019 13:59

Mediagallery

“Cosa gli ho detto? Nella vita c’è sempre una soluzione a qualunque problema. Fidati di me e la troveremo”. Sono queste le parole-chiave, testuali, della trattativa condotta dalla sovrintendente capo della polizia Valeria Norfini (nella foto), livornese di 50 anni, di cui 30 in Volante, che ha permesso di evitare l’esplosione di un palazzo a Shangai, nella notte fra il 13 e 14 luglio. La poliziotta ha instaurato e portato avanti la negoziazione sul pianerottolo del quarto e ultimo piano del condominio, intorno alle 2. Dall’altra parte, barricato in casa, l’uomo livornese di 47 anni, da compiere, con intenzioni suicida (in casa verrà poi trovato un biglietto di addio). L’uomo, che aveva aperto la bombola del gas, ha detto esplicitamente che non avrebbe mai aperto ai colleghi uomini. Così, Norfini, la più alta in grado delle due volanti (4 agenti) intervenute sul posto ha detto ai colleghi di allontanarsi e di suonare ai campanelli degli altri condomini e di farli evacuare. Nello stabile erano tra l’altro presenti diversi bambini. Mentre lei è rimasta lì. Sul pianerottolo. Da sola. Meno di 5 minuti per portare a termine, positivamente, la trattativa. Minuti che le saranno sembrati lunghissimi anche se ad interventi di questo tipo, altamente delicati, spiega Norfini, è abituata in tanti anni di carriera.
L’uomo, come detto, era disposto a parlare solo con la donna (“Questo è il motivo per cui – spiega il dirigente dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura Claudio Cappelli – voglio che su ogni turno ci sia almeno una poliziotta, in certe circostanze possono essere decisive, risolutive”). Ma voleva essere sicuro che fosse davvero sola sul pianerottolo. Norfini, quindi, si è illuminata il volto con la torcia di servizio mostrandosi nell’occhiello della porta. A quel punto ha avviato il dialogo (“Hai visto? Ci sono solo io con te, facciamo due parole”) con dolcezza, calma, ma al tempo stesso determinazione. Facendo leva sul fatto che nel palazzo erano presenti minorenni e che non poteva e non doveva metterne a rischio la vita. Riuscendo alla fine ad instaurare un rapporto privilegiato, di empatia con il 46enne, tanto da riuscire a farsi aprire la porta. “Una volta dentro mi sono resa conto che l’appartamento era saturo”. Norfini si è diretta immediatamente verso la bombola chiudendo la valvola. Nel frattempo i vigili del fuoco hanno bonificato tutta la casa e i volontari delle ambulanze del 118 si sono presi cura degli sfollati. “L’uomo – prosegue Cappelli – si è fidato della poliziotta che con cosciente sprezzo del pericolo non ha esitato a rimanere da sola sul pianerottolo per cercare di salvare la vita a decine di innocenti condomini. Aprendole la porta, l’uomo di fatto ha aperto anche ad un nuovo orizzonte di vita quando davanti a sé c’era il nulla”. Nessuna denuncia per lui: non è stato un procurato allarme. L’allarme è stato più che mai reale. L’uomo è stato affidato alle cure dei sanitari. E solo grazie al coraggio e all’esperienza di Norfini è stato possibile scongiurare conseguenze ben più gravi.

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # Simone

    Norfini è donna del popolo e sa quanto è importante comprendere le persone in difficoltà! D’esempio a tutti noi, non solo alle forze del ordine

  2. # Stella marina

    Complimenti! Intervento gestito ottimamente! Grazie a tutti ! In particolare al personale femminile della polizia di stato, che pur vestendo abiti e ruoli autorevoli, forti, mantengono la componente femminile in un mix utile a queste situazioni!

  3. # Bobbe

    Bravissima Valeria, con le persone bisogna sempre trovare un dialogo… Per questo suo gesto merita un encomio particolare.

  4. # carlo

    Magari qualcuno dirà “ha fatto solo il suo dovere”, come hanno detto in un’altra occasione.
    Ma il proprio dovere non è da tutti portarlo a termine in maniera positiva !!!
    Grande poliziotta, complimenti .

  5. # Arfio

    Grande Valeria, persona speciale che a sangue freddo ha saputo gestire una situazione di particolare pericolosità, dote che sicuramente non tutti possiedono, grazie soprattutto all’esperienza del servizio sulla strada, quotidianamente a contatto con persone di ogni genere.

  6. # alessandra

    grande donna! assolutamente da premiare

    1. # Sandro65

      Sono ammirato da tanto coraggio, determinazione e senso di profonda umanità. Grazie signora.

  7. # Marcello

    La classe non è acqua. Brava Valeria! Ottimo lavoro!

    1. # Pina bellato

      Complimenti alla Polizia in genere!!!! Ma non capisco perché non sia scattata d’ufficio una denuncia per procurato allarme !!!

  8. # Renato

    B R A V A !!! E molto molto coraggiosa. Non era un film…. e c’era un appartamento saturo di gas. Complimenti ancora una volta alle forze dell’ordine ed alla Polizia in questo caso.

  9. # Marco Toni

    Un gesto e una professionalità eccezionali…
    Persone come Valeria ti fanno sentire orgoglioso di essere italiano.
    Brava
    I politici prendano esempio da queste persone.

  10. # Bachi Ratcliff

    Conosciuta personalmente e posso dire che si merita tutta la mia stima per professionalità, competenza e umanità.

  11. # Enrico

    Un esempio per tutti, bravissima 😊

  12. # MASSIMO Bartolini

    Sei una Sorella “di strada”! Pronta e capace dell’atteggiamento giusto al momento giusto. Non solo professionista: CUORE!!! Non serviva altro, e tu lo hai messo fuori con la passione che ci voleva. GRAZIE DI ESSERCI!

  13. # Checco

    Un esempio di professionalità e di umanità per giovani e meno giovani. Grazie a Lei e a tutti coloro che si spendono per il bene comune.

  14. # calvax

    Nessuna denuncia per lui: non è stato un procurato allarme. Procurato allarme no, ma secondo me strage sì. Mi aggrego ai ringraziamenti e ammirazione per la Sovrintendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.