Cerca nel quotidiano:


Ladri all’asilo: rubata la macchina per lo zucchero filato

Oltre al danno però anche la beffa. Perché, a causa delle normative anti-covid l'ingresso per i piccoli alunni è stato ritardato alle 10, il tempo necessario per consentire una sanificazione globale della struttura

Lunedì 2 Novembre 2020 — 11:02

Mediagallery

La struttura è stata chiusa dal tardo pomeriggio di venerdì 30 ottobre alla mattina di lunedì 2 novembre. I malviventi, che sono fuggiti con pochi spiccioli e alcuni strumenti da cucina, hanno colpito in questo lasso di tempo. La scoperta delle maestre all'alba

Si sono introdotti all’interno dell’asilo “L’isola che non c’è” in viale Petrarca scavalcando il cancello e riuscendo a forzare il lucchetto all’ingresso principale. La scoperta è stata fatta dalle maestre che la mattina di lunedì 2 novembre si erano portate di buon’ora, come di consueto, alla scuola materna per preparare e accogliere i piccoli ospiti attesi sin dalle 7,30. Una volta sul posto però l’amara scoperta: qualcuno era entrato all’interno mettendo a soqquadro tutto.
“Non sappiamo di preciso quando sono entrati – spiega la titolare, Martina Perassi, raggiunta al telefono – Abbiamo chiuso la struttura venerdì 30 ottobre nel tardo pomeriggio e abbiamo riaperto lunedì mattina. Chi è entrato potrebbe averlo fatto in questo lasso di tempo. Per fortuna non hanno fatto molti danni alla struttura ma hanno messo tutto sotto sopra riuscendo a portar via qualche spicciolo e, ahinoi, la macchina per lo zucchero filato. Tra le tante cose hanno mangiato qualche yogurt e rovistato un po’ dappertutto”.
Oltre al danno però anche la beffa. Perché, a causa delle normative anti-covid l’ingresso per i piccoli alunni è stato ritardato alle 10, il tempo necessario per consentire una sanificazione globale della struttura. “Per precauzione poi – ha concluso Perassi – le attività della giornata di lunedì saranno svolte all’aperto in giardino”.

Riproduzione riservata ©