Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ladri e danni nella notte al centro sportivo di Shangai

Mercoledì 8 Giugno 2022 — 07:33

Nella foto un fotogramma dei tre responsabili dell'accaduto ripresi dalle telecamere di servizio. L'immagine è stata pubblicata sul profilo FB del Real Fortezza Livorno

Danni ingenti e furto di attrezzi da lavoro. E' questo in sintesi quanto è accaduto nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 giugno al centro sportivo di via Giolitti

Ancora ladri e vandalismi nella nostra città. L’ultimo episodio risale alla notte tra domenica 5 e lunedì 6 giungo quando, ad essere presa di mira, è stata la Polisportiva Real Fortezza Livorno Asd di Shangai in via Giolitti. A raccontare come è andata è la stessa società che sulla sua pagina Facebook rende nota un fotogramma delle tre persone che si sono introdotte furtivamente all’interno del centro sportivo con un racconto di quello che è accaduto.
“Intorno alle 1:30 nella notte tra domenica e lunedì tre ragazzi si sono introdotti nel nostro centro sportivo Quattro Mori a Shangai – si legge sulla pagina Facebook della società – provocando ingenti danni, spaccando e portando via attrezzi da lavoro. Abbiamo denunciato l’accaduto alle autorità competenti. Purtroppo non è il primo episodio di furto e vandalismo che subiamo. Stiamo provvedendo ad ampliare le misure di sicurezza. Dispiace che gli autori siano ragazzi con volontà di fare violenza a cose e ad un ambiente sportivo ospitale, dove altri ragazzi, trovano sport e svago nei nostri spazi sportivi oltre alle nostre attività ludiche e sportive. Vi esortiamo ad aiutarci, se vedete persone nell’impianto sportivo e sentite rumori in tarda notte avvisate le autorità. Vogliamo fare in modo che il campone torni ad essere il luogo di aggregazione sociale che era per Shanghai. Non un luogo senza regole, di devastazione ed abbandonato come era diventato”.
Il Real Fortezza però non si piega e dà a tutti appuntamento già al prossimo torneo in programma il 16 giugno il “Restart”, un nome appunto che significa ripartenza.

Condividi:

Riproduzione riservata ©