Cerca nel quotidiano:


Ladri, raid nella notte con danni e furti

I malviventi hanno visitato il ristorante pizzeria "Acquaria" a Marilia e l'erboristeria "Il Bosco" in via Toscana. Ingenti i danni alle due attività

giovedì 13 Giugno 2019 12:43

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Due attività nel mirino dei ladri-vandali nella notte tra mercoledì 12 e giovedì 13 giugno. Il primo allarme è scattato alle 1,24 all’interno del perimetro del ristorante-pizzeria Acquaria a Marilia dove i malviventi si sono introdotti passando dai campi sul retro. “Siamo muniti di telecamere e allarme – spiega il titolare, Andrea Balducci, a Quilivorno.it – ma purtroppo tutto ciò non è servito a fermare, anche questa volta, i ladri. Dico anche questa volta perché purtroppo siamo nel mirino dei malviventi almeno due o tre volte all’anno. A questo giro, come spesso accade, i danni sono più ingenti del bottino stesso asportato. Per introdursi dentro hanno spaccato la finestra che dà sulla cucina, hanno rotto il frigo gettandolo a terra e hanno sradicato di netto il registratore di cassa di ultima generazione touchscreen che, solo questo, costerà come minimo più di mille euro. Poi i vetri, il frigo e tutti i disagi connessi a risistemare in tempo utile per l’apertura di questa sera il locale. Dentro la cassa ci saranno stati al massimo 200 euro“.
I ladri, come si è potuto vedere dalle immagini delle telecamere di sicurezza, erano due con tanto di cappuccio in testa e una bandana a coprire il volto quasi fino agli occhi. Il “blitz” è durato circa cinque minuti. “Si vede bene dalle immagini che ho fornito stamattina (giovedì 13 giugno, ndr) ai carabinieri – conclude amareggiato Balducci – agiscono con violenza e rabbia in cinque minuti d’orologio. Dalle 1,24 alle 1,29. Poi la fuga e spariscono nel buio. Neanche il tempo di far arrivare le guardie giurate della Vesuvio e le forze dell’ordine sul posto che dei ladri nessuna traccia. Ci rimangono le immagini delle telecamere. Speriamo che con quelle gli inquirenti possano risalire agli autori”.

LA VETRINA SPACCATA DAI LADRI IN VIA TOSCANA ALL’ERBORISTERIA “IL BOSCO”

Analogo destino per l’erboristeria Il Bosco di via Toscana, 14. Qui l’allarme è scattato intorno alle 2,40 circa un’ora dopo. Il copione è il medesimo. Prima hanno provato a forzare la porta d’ingresso e poi, non riuscendoci, hanno deciso di farsi breccia spaccando la vetrina laterale del negozio. “Per fortuna che abbiamo l’allarme – spiegano le due titolari, Simona e Monica, a Quilivorno.it – Hanno avuto pochissimo tempo per agire. Hanno aperto il registratore di cassa ma all’interno lasciamo soltanto gli spiccioli. Adesso c’è il danno di questo vetro che, tra l’altre cose, è un vetro anti-sfondamento che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, i malviventi avrebbero rotto a pedate. Siamo venute subito nella notte qui sul posto contattate dall’istituto di vigilanza e poi dalle forze dell’ordine intervenute per il sopralluogo di rito. Anche nel nostro caso, come spesso leggiamo e sentiamo, è più il danno del furto in sé”.

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # Zorro

    Ma il Sergente Garcia oltre a mangiare nutella e farsi selfie non doveva rendere il Paese piu’ sicuro?

  2. # Tozzi-fan

    Ma la ricetta di Salvetti per la sicurezza qual’è? Ve la ricordate? Auguri Livorno!

  3. # beppe

    mah, il capitano in campagna elettorale non vi aveva promesso piu’ poliziotti e più controlli? e le famose ronde di quartiere stanno gia’ in ferie?

  4. # giancarlo

    SE DIPENDESSE DA LUI !!!! PURTROPPO C’E’ UNA CERTA MAGISTRATURA ……….TUTTI A CASA !!!

    1. # Malizioso Troll

      La “certa magistratura” applica leggi garantiste approvate dalla maggioranza di centrodestra (quindi anche i partiti di Salvini e Meloni) per salvare dalla galera Berlusconi. Basterebbe cambiare le leggi ma forse coi rigatoni e la nutella sullo stomaco la cosa è troppo impegnativa per il felpetta. Del resto al governo ci sono loro, non io, che ho votato da tutt’altra parte.

      1. # cucciolo di troll

        Veramente la depenalizzazione dei reati è stata fatta dal governo di Matteo Renzi , diamo a Cesare quello che è di Cesare ! La foga politica può alterare la verità.

      2. # malizioso struzzo

        spero tu stia scherzando, mi pare che sia stato un certo Renzi a depenalizzare un branco di reati, quindi è vero che la magistratura applica le leggi e non ha colpe, è che sono le leggi che fanno acqua da tutte le parti, e nessuno – destri-sinistri-di vi- di la un fa nulla per tutelare i cittadini, poi ti ricordo che ora al governo berlusca un c’è, col felpato ci sono i grillini che un mi pare siano di centrodestra

        1. # Malizioso Troll

          Forse non sai che reati tipo furto o rapina non sono stai mai depenalizzati. Se poi intendi dire che in molti casi viene applicata la misura degli arresti domiciliari, misura ridicola perché quelli che sono agli arresti domiciliari vanno a giro quando gli pare, allora questo è un altro discorso. E comunque se al governo non c’è Berlusconi, la Lega (tutto fumo e niente arrosto, salvo che si tratti di striscioni da rimuovere) e i Cinque stelle sono ben amalgamati e, se permetti, per me anche i grillini sono di destra, altro che centrodestra.

          1. # Elisa

            Malizioso Troll la depenalizzazione dei reati l’ha firmata Renzi e i reati di furti li ha depenalizzati se ti serve ti cito tutti e 112 i casi di depenalizzazione comunque il furto è il 624 del cp, magari informati prima di scrivere le tue sentenze che nella maggior parte dei casi non corrispondono al vero.

    2. # beppe

      è vero quella magistratura che perde tempo prezioso ad indagare su quei miseri 49 milioncini di euro i diamanti della tanzania e chissà quali altre ruberie di coloro che strillavano roma ladrona. ma ogni tanto il capitone si veste da poliziotto anche se alla polizia sono a corto di vestiario.
      poi considerato che a livorno una volta erano ladri di biciclette non è da escludere che sia stato qualche livornese che come sosteneva Darwin con l’evoluzione della specie alcuni nipoti a corto di reddito e scarsa voglia di lavorà si siano ingegnati a racimolare qualcosina per comprarsi il fumo o fare l’abbonamento ai bagni!

    3. # Bruschetta

      La sfortuna è che dipende proprio da lui. Che però non fa nulla per cambiare lo stato delle cose, troppo impegnato nella sua costante campagna elettorale

  5. # adriano

    tanto se li prendono denuncia. a piede libero. e via. qui se non si fa una riforma della giustizia. è inutile arrestarli

  6. # luca

    Leggere certi commenti che nominano Salvetti e che fino a pochi giorni fa nominavano Nogarin, dimostra l’inefficacia della scuola italiana sull’insegnamento di diritto ed educazione civica…

  7. # Virgilio

    Salvetti, Grieco… le telecamere da tutte le parti!

  8. # Bimba65

    Ma il nuovo sindaco è arrivato adesso ma gli date tempo di entrare. Che furia avete tutta ora!

  9. # Giovanni Priami

    Peccato che i magistrati li mettono fuori subito….

  10. # Dr. Baciocca

    Che il nuovo sindaco ci dica,per favore, come intende risolvere il problema sicurezza a Livorno, problema molto sentito dalla cittadinanza.
    Penso quando a Livorno anni 50′ 60′ si dormiva in estate con finestre e porte aperte, senza che nessuno ( salvo rarissimi casi) entrasse per rubare. Tempi , per molti versi , bellissimi che purtroppo non torneranno piu’.

  11. # Dante

    Troppi commenti qualunquisti rivedere la magistratura, bastone e carota.

  12. # Alessandro L

    Furti a raffica, non se ne pole più! Spero che velocemente, si faccia qualcosa di concreto, che metta fine a questa piaga che inginocchia la città. A me hanno rubato 2 scooteroni in 10 anni. Impegnamo le nostre forze dell’ordine a fare le multe, in nome della sicuezza stradale. Allora, sarà importante, ok le strade saranno più sicure, le casse, grazie alle multe, saranno più piene e lo voglio capire. Però capite anche voi, che le nostre case, le nostre cose e le nostre attività, non sono tutelate per niente, nessuna sicurezza. Sento dire che mettano 5 nuovi vigili, ok, sicuramente ci saranno molte più multe, sicuramente si pagherà il biglietto sulle strisce blu, sicuramente si farà più cassa…. E i furti?

  13. # Morchia

    Qualcuno mi dice da quando qui a Livorno (o in quale altra città italiana) le forze dell’ordine sono alle dipendenze del Sindaco? Lo sapete che esistono i Prefetti?

  14. # enrico

    ma il sindaco che ride sempre non dice nulla? I giornalisti lecchini al seguito non gli chiedono nulla? Narcos-Livorno sempre peggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.