Cerca nel quotidiano:


Ladri temerari. Quinto colpo nella stessa via

Allarme furti in via Goito. I ladri si sono arrampicati, verosimilmente, con arpioni sul retro dell'immobile rubando da una casa contanti e preziosi per svariate migliaia di euro

Venerdì 3 Gennaio 2020 — 15:11

Mediagallery

Ladri temerari perché hanno agito nonostante che il giorno stesso fosse comparsa la notizia dei quattro furti compiuti nei giorni precedenti. Ora gli abitanti chiedono più controlli

Rapidissimi e temerari, tanto da tornare in immobili già colpiti. E’ allarme furti in via Goito (nella foto lo stabile dove è stato messo a segno l’ultimo colpo) dove, in tutto, nei giorni delle festività sono stati messi a segno almeno cinque colpi. L’ultimo, il quinto, nella prima serata di giovedì 2 gennaio con le stesse modalità dei precedenti. Si sono arrampicati, verosimilmente, con arpioni o altro sul retro dell’immobile al civico 49 e hanno infranto un vetro entrando in casa e rubando contanti e preziosi per svariate migliaia di euro. Ladri temerari perché hanno agito nonostante che il giorno stesso fosse comparsa la notizia dei quattro compiuti nei giorni precedenti. Due compiuti nello stabile attiguo al 49, il 55. Dove i ladri avevano colpito il 20 dicembre e il 31 dicembre. Gli altri due in edifici poco distanti. Il susseguirsi delle scorribande sta suscitando paura ed apprensione tra gli abitanti che chiedono più controlli alle forze dell’ordine.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.