Cerca nel quotidiano:


Lite con la fidanzata, poi botte con passante

Una lite di notte fra fidanzati culminata con una scazzottata fra il fidanzato brasiliano, 21 anni, e un residente livornese di 30. Tutto è avvenuto in piazza Mazzini

lunedì 06 giugno 2016 06:26

Mediagallery

Lite, di notte, fra fidanzati culminata con una scazzottata fra il fidanzato e un residente. Tutto è avvenuto in piazza Mazzini, intorno alle 4. La coppia, lui brasiliano di 21 anni e lei livornese di 17, sta discutendo animatamente in strada. I toni accesi svegliano un residente che si affaccia alla finestra invitando più volte ad abbassare la voce senza però ottenere nulla. Passano pochi minuti e la situazione degenera. Come ricostruito dalla polizia intervenuta sul posto, a un certo punto, un livornese di 30 anni raggiunge i due accusando il brasiliano di aver tirato un sasso sulla sua vettura. Dopo un primo tentativo di spiegazione da parte del brasiliano che verso l’auto non era stato lanciato niente, il 30enne inizia a colpire con calci e pugni il 21enne, sia al volto che al tronco, facendolo cadere a terra. Nella lite si sono anche aggiunti due passanti che hanno cercato di dividerli. L’automobilista si allontana e viene ritrovato dalla polizia, non lontano, con una camicia ricoperta da evidenti macchie di sangue. Tutte le parti coinvolte sono state invitate a sporgere querela. Nel frattempo il cittadino brasiliano è stato sanzionato amministrativamente per ubriachezza molesta.

 

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Fox65

    Peccato x quelle che sono andate di fuori

  2. # Alla Frutta

    Ha fatto bene il 30enne. Mi immagino che bel tipino deve essere il brasiliano di 21 anni. Un invito alla famiglia e soprattutto alla bimba di 17 anni…. donne e buoi dei paesi tuoi, poi fate una finaccia con questa gente con cultura molto differente dalla nostra.

    1. # Michele

      Si è vero perché gli uomini italiani le donne le trattano bene vero???
      Non dipende da dove arrivi, dipende da che uomo sei?
      NO VIOLENZA SULLE DONNE

      1. # Willy

        Condivido al 150%

    2. # Mauro

      Infatti quelli che ammazzano, bruciano vive le donne ecc. ecc. sono tutti stranieri vero?

  3. # Fabio

    Ogni tanto un lieto fine……

  4. # Che fine

    17 anni lei…un pochino prima a casa no è invece di stare in giro di notte. Poi lamentiamoci se succedono cose brutte.
    Genitori… come fate veloci a levarvi i figlioli dalle scatole.
    Mha!

  5. # gg

    basta basta picchiare per nulla e basta con la violanza per favore

  6. # Martina

    Bene vedo che i livornesi esasperati stanno incominciando a tirar fuori gli attributi…era ora!!

  7. # Jade

    sarò all’antica…ma a 17 anni è normale essere a giro alle 4 di notte??????????

  8. # Ale

    Cosa vuoi commentare……17 enne, lui 21 anni ubriaco, alle 4 di notte di domenica,…..cosa vuoi commentare…..si commenta da sola!

  9. # marina

    17 anni fuori alle 4 di notte …
    Mah sarò anche antica ma a quell’ora si sta proprio bene a letto

    1. # Willy

      Non sei antica, forse come me, di un’altra generazione (la ragazza di 17 anni potrebbe essere mia nipote). Io se rientravo a 17 anni alle 4 di mattino prendevo certi storci di collo che non giravo la testa per tre giorni. I genitori facevano bene prima o fanno bene ora? Non lo so. So soltanto che la mia generazione è venuta su con dei valori, che forse, tanti ragazzi di oggi non hanno,

  10. # John

    Si vede che non riusciva a trovare un livornese….

  11. # Renziano

    Ora non iniziamo con i commenti razzisti, il ragazzo brasiliano ha 21 anni è giovane e non ha fatto nulla di male, anzi è stato vittima di un aggressione da parte di un italiano, spero che il povero straniero faccia querela, visto che gli stranieri in Italia, così’ come li abbiamo noi, hanno i loro diritti! E vanno rispettati!

  12. # amaranto67

    ma una bella denuncia ai genitori della ragazza per abbandono di minore no?

  13. # biggì

    Cosa ci faceva una diciassettenne alle 4 del mattino in compagnia di un brasiliano? I genitori sono responsabili dell’educazione e dell’integrità morale dei propri figli. Vergogna.

    1. # nedo2

      Abbi pazienza… ma se invece era in compagnia di un livornese era tutta un’altra storia?
      Si giudica si giudica sempre senza sapere come sono andate le cose, il Brasiliano stava discutendo animatamente, ma non si parla di violenza sulla ragazza, ma che ne sappiamo noi???? Magari lui è un bravo ragazzo e lei lo riempie di corna dalla mattina alla sera, e si è rotto della situazione, magari è il contrario e lui è un putta…iere incallito….
      Ma la sola cosa che conta è che LUI fosse BRASILIANO, e ciò lo fa passare automaticamente dalla parte del torto.
      Ma per piacere … via….

  14. # Italiano

    Commenti razzisti?Non ha fatto nulla di male? caro renziano, che gia il nome è un programma, forse non abiti in via Verdi come me. Se vuoi ti invito ora che arriva l’estate a casa di notte così ti diverti a vedere tutti gli extracomunitari compresi le zecche italiane che ubriachi provenienti da piazza cavour, urlano, sbraitano,rompono fioriere,spaccano bici, troncano specchietti alle auto e si tirano tonfi che nemmeno immagini. Poi se qualcuno alle 4 di mattina si rompe gli attribbuti perchè dopo poco suona la sveglia per andare a lavorare onestamente e scende in strada con un legno e spacca qualche viso… beh non ci lamentiamo. Chiamare le forze dell’ordine? Poveracci anche loro cosa devono fare? Intervengono vengono picchiati e devono stare anche zitti altrimenti si beccano qualche denuncia!! Mi sa che il brasilero ora ci pensa su a bere e a far casino per strada alle 4 di mattina.

  15. # fabiane moreira

    Hio sono la madre del ragazzo aggredito e vi digo sono molto dispiaciuta, mio figlio è stato vittima la famiglia della fidanzata li voglie bene e sano che persone siamo, poi tutte le informazioni venuti qui lascia il tempo che trova, mah questo sig non passerà liscia e pafuera. grazie a quelle che anno cuore e non giudica uno x tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive