Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Malore in barca, rianimato e trasportato in ospedale con Pegaso

Venerdì 5 Agosto 2022 — 14:47

L'imbarcazione ha fatto rientro al porticciolo dell'isola di Capraia dove ad attenderla vi erano i soccorritori della Svs intervenuti con l'ambulanza e tutto il necessario per cercare di rianimare l'anziano. Le operazioni sono durate alcuni drammatici minuti in cui i sanitari hanno utilizzato anche il defibrillatore semi automatic

di Giacomo Niccolini

Un uomo di 81 anni, di origine romana, ha accusato un malore mentre era in barca nelle acque dell’isola di Capraia insieme alla sua famiglia intorno alle 11 di venerdì 5 agosto. Sono stati proprio i familiari a lanciare l’Sos per richiedere i soccorsi. In men che non si dica quindi l’imbarcazione ha fatto rientro al porticciolo dell’isola dove ad attenderla vi erano i soccorritori della Svs intervenuti con l’ambulanza e tutto il necessario per cercare di rianimare l’anziano. Le operazioni sono durate alcuni drammatici minuti in cui i sanitari hanno utilizzato anche il defibrillatore semi automatico.
Una volta stabilizzato il paziente è stato trasportato in ambulatorio in attesa dell’arrivo dell’elisoccorso Pegaso sopraggiunto nel tempo tecnico necessario per giungere all’eli-base dell’isola di Capraia. Qui l’uomo è stato caricato e trasportato verso l’ospedale di Livorno dove è arrivato in codice giallo. Un salvataggio, quello effettuato dalla squadra dei sanitari della Svs e da tutto il team medico presente sull’isola, che ha suscitato i più sinceri complimenti, da parte dei familiari e dell’elisoccorso, per la professionalità e per l’efficienza dimostrata sul campo.

Condividi:

Riproduzione riservata ©