Cerca nel quotidiano:


Maxi furto in villa: ladri via con monete antiche e orologi di valore

I ladri hanno utilizzato una mola per cercare, invano, di aprire l'armadio blindato in salotto. Sono però riusciti a trovare oggetti di valore all'interno delle camere dei figli

Giovedì 20 Maggio 2021 — 11:09

Mediagallery

L'immobile è coperto da polizza assicurativa contro furto ma non da impianti di videosorveglianza. La questura ha però richiesto la possibilità di acquisire alcune immagini registrate delle telecamere della villetta accanto

Maxi furto in villa registrato intorno all’ora di pranzo di mercoledì 19 maggio a Montenero (nella foto d’archivio la polizia scientifica al lavoro). La proprietaria si era allontanata da casa intorno alle 10,30 per andare a fare la spesa e, tornando circa due ore dopo, ha trovato subito qualcosa che non andava. In primo luogo l’allarme che aveva regolarmente inserito prima di uscire era risultato staccato nonostante la porta di ingresso dell’abitazione fosse chiusa a mandate come abitualmente era solita fare prima di salire in auto e abbandonare la villa.
Ad uno sguardo attento la signora si è accorta che qualcuno aveva manomesso i fili dello stesso. Entrando dentro casa poi aveva avvertito uno strano odore di bruciato proveniente dal salotto del primo piano. Qui infatti i malviventi avevano provato, utilizzando una mola, a manomettere l’armadio blindato di sicurezza. I ladri nel tentativo di aprirlo avevano effettuato un taglio rettangolare intorno alla serratura senza però portare a compimento lo scasso. I poliziotti, durante il sopralluogo di furto effettuato intorno all’ora di pranzo, si sono resi subito conto che la porta finestra della cucina presentava dei segni di effrazione nella parte bassa del telaio e l’inferriata che la proteggeva era stata trovata aperta e i lucchetti scassinati. Probabilmente è stata proprio questa la via di ingresso e la via di fuga di chi ha messo in atto il colpo.
Da un primo controllo la proprietaria ha riferito che dalle camere dei figli, che non abitano più in quella casa, erano stati rubati orologi di pregio, gioielli e soprattutto monete antiche il cui valore però al momento dell’intervento della polizia non ha saputo quantificare con precisione.
Dalla camera matrimoniale invece i ladri avevano asportato soltanto alcuni oggetti di bigiotteria che poi erano stati abbandonati nel giardino durante la fuga dalla villa. L’immobile è coperto da polizza assicurativa contro furto ma non da impianti di videosorveglianza. La questura ha però richiesto la possibilità di acquisire alcune immagini registrate delle telecamere della villetta accanto a quella svaligiata dai ladri per avere qualche indizio in più su cui basare le indagini. Sul posto, per un successivo sopralluogo più approfondito, è intervenuta anche la polizia scientifica.

Riproduzione riservata ©