Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Contanti e oro in frigo, coppia truffata

Sabato 27 Agosto 2016 — 08:48

Vittima una coppia di pensionati residenti a Collesalvetti. Secondo l'assurda spiegazione dei truffatori, in frigorifero soldi e gioielli sarebbero stati al riparo dalle emissioni sprigionate da una sostanza nociva

Stavolta la scusa inventata dai truffatori ha dell’incredibile. Una scusa che ha fruttato loro 24mila euro, 15mila in contanti e il resto in oro, oltre a 200mila euro in buoni postali (che seppur magra consolazione, chiariscono i carabinieri che stanno indagando al caso, non potranno verosimilmente riscuotere).
Vittima una coppia di pensionati, 82 anni lui, 81 lei, residenti in una villetta a Collesalvetti. La truffa è andata in scena il 25 agosto. Di mattina. In due si sono presentati alla porta degli anziani spacciandosi come addetti al controllo delle condutture dell’acqua. Dopo essere riusciti a farsi aprire si sono accomodati iniziando a recitare la parte per arrivare subito al sodo: “Dovete immediatamente tirare fuori ciò che avete in cassaforte, soldi, preziosi, carte, tutto quanto e trasferire tutto in frigorifero“. Secondo l’assurda spiegazione, in frigorifero tutti i beni preziosi sarebbero stati al sicuro, al riparo dalle emissioni sprigionate da una sostanza nociva che si sta diffondendo dai rubinetti. Tutto chiaramente non plausibile. Falso. Inventato. Fatto sta che i pensionati ci credono e trasferiscono tutto in frigorifero. A questo punto, uno dei due malvivente li ha distratti mentre l’altro ha aperto il frigo prelevando tutto. Solo più tardi si sono accorti del furto. Ai due non è rimasto altro che chiamare i carabinieri di Collesalvetti.

 

Condividi:

Riproduzione riservata ©