Cerca nel quotidiano:


Movida in centro tutto ok. “Spiaggiata” alla Cala: lite all’alba con un ferito

Ordine pubblico sotto controllo per il primo weekend senza coprifuoco in città. Unico episodio da segnalare una lite violenta alla Cala del Leone e decine di auto parcheggiate in strada

Domenica 27 Giugno 2021 — 12:05

Mediagallery

In strada, alle cinque del mattino, erano parcheggiate circa cinquanta autovetture e decine di motorini che hanno lasciato presupporre agli agenti un ritrovo in corso sull'arenile della Cala del Leone. I rappresentanti delle forze dell'ordine però non sono scesi fino alla spiaggia perché, al momento del loro intervento, non si registravano rumori molesti

Primo sabato sera senza coprifuoco e senza elicottero della questura a sorvolare i quartieri della “movida” cittadina. Il resoconto della serata, fanno sapere dalla questura, è positivo da un punto di vista di ordine pubblico. In centro città, e soprattutto in Venezia, non si sono registrati episodi da segnalare per quanto riguarda l’ordine pubblico. Tutto è scorso via senza particolari problematiche. Unico intervento della polizia, in coordinazione con carabinieri e ambulanze dell’ospedale, è da registrarsi intorno alle 5 del mattino di domenica 27 giugno quando le volanti si sono portate all’imbocco sulla strada del Romito della Cala del Leone (in foto di Lorenzo Amore Bianco) per una paventata rissa tra giovanissimi. Una volta sul posto però nessuna rissa ma soltanto una lite violenta tra due ventenni di cui uno di loro ha necessitato il trasporto in ospedale per alcune lesioni riportate in seguito al diverbio fin troppo acceso.
In strada però erano parcheggiate circa cinquanta autovetture e decine di motorini che hanno lasciato presupporre agli agenti una “spiaggiata” in corso sull’arenile della Cala del Leone. I rappresentanti delle forze dell’ordine però non sono scesi fino alla spiaggia perché, al momento del loro intervento, non si registravano rumori molesti o schiamazzi tali da rendere necessario l’intervento anche per motivi di ordine pubblico.
Per ragioni precauzionali sono state quindi annotate da parte degli operatori della questura e dei carabinieri le targhe dei veicoli in sosta sulla strada.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!