Cerca nel quotidiano:


Municipale: notte di blitz e sequestri. I dati

Controlli a tappeto per il contrasto dei fenomeni di degrado urbano, disturbo alla quiete pubblica e lotta alla contraffazione

giovedì 09 giugno 2016 14:37

Mediagallery

Nella serata di mercoledì 8 giugno 2016, in un’ottica di maggior presenza sul territorio cittadino per il contrasto dei fenomeni di degrado urbano, disturbo alla quiete pubblica e lotta alla contraffazione, le Sezioni Specializzate della Polizia Municipale di Livorno (Sezione di  Polizia Giudiziaria – Investigativa e Nucleo Antievasione), coordinate dal responsabile d’area Fabio Cerini, hanno posto in essere un servizio straordinario che ha coinvolto 14 tra uomini e donne del Corpo (4 Ufficiali e 10 agenti), in borghese ed in divisa (ha partecipato all’attività anche una pattuglia del Pronto Intervento), che ha portato i seguenti risultati:
65 veicoli controllati con particolare attenzione ai mezzi immatricolati in stati esteri per la verifica della regolare presenza sul territorio italiano e finalizzati a scovare tentativi di elusione delle imposte nazionali e locali. Nell’ambito di tale attività sono state elevate 12 sanzioni per violazione delle norme sulla circolazione stradale e ritirate 2 patenti di guida;

Nell’ambito della lotta contro il fenomeno della contraffazione e vendita di prodotti recanti marchi falsi è stato effettuato un sequestro penale di merce a carico di un soggetto extracomunitario che, durante un controllo, mostrando segni di nervosismo, è stato sottoposto ad una perquisizione personale che ha permesso di individuare merce con marchio contraffatto all’interno di un bagaglio che aveva al seguito (10 borse di varie marche);
16 persone extracomunitarie controllate, tutte risultate regolarmente soggiornanti  sul territorio nazionale.

I controlli si sono concentrati sulle vie del centro con particolare attenzione della zona di Via Terrazzini, Via della Pina d’Oro, Piazza dei Mille, Piazza Garibaldi, Piazza della Repubblica (dove è stato istituito anche un posto di controllo con la collaborazione di una pattuglia di pronto intervento), Via Grande, Piazza Grande, Piazza Cavour e Via Maggi.

 

 

 

Riproduzione riservata ©

28 commenti

 
  1. # BENISSIMO

    CI VORREBBE UNA VOLTA A SETTIMANA IN POSTI DIVERSI E IN GIORNI DIVERSI CON COORDINAMENTO CON FINANZA CARABINIERI E POLIZIA.
    SAREMO TUTTI PIU’ TRANQUILLI

    1. # terranovas

      Una volta a settimana ?
      Con il degrado che ci ritroviamo non basterebbero h24 !
      Nel mio piccolo ho messo in video sorveglianza il mio motorino visto che continuo a subire furti di benzina durante la notte.
      Prima o poi lo becco !

      1. # Fonzie

        La sera ci levi la benzina e ce la rimetti il giorno dopo,ma ti devo dire tutto?

  2. # Citta Dino

    Bene. E ora speriamo ci sia molta continuità sennò non serve a nulla.

  3. # Aldo

    Da notare che i 16 extracomunitari erano tutti regolari e quindi NON disoccupati. L’espulsione andrebbe fatta ai vagabondi livornesi.

    1. # Fulmine

      La cavolata del giorno

  4. # Stefano

    Questo schieramento di forze per poi fare un sequestro ad uno straniero! Uno!!! Spesso passo la mattina in certe zone dove ci sono decine di stranieri che, con un cencio in terra, vendono di tutto alla luce del sole, contraffatto e senza scontrino. Consiglierei di fare meno nottate e agire in orari più comodi, magari guardandosi attorno.

  5. # massimo

    I controlli dovrebbero essere quotidiani e anche di giorno, tesi anche a reprimere l’accattonaggio e dissuadere i “presidi” fuori e dentro i negozi e ai parcheggi pubblici.

  6. # Alla Frutta

    QUESTI SONO I CONTROLLI CHE NOI LIVORNESI VOGLIAMO. IL RESTO È ACQUAFRITTA E FARE CASSA A TUTTI I COSTI. AVANTI CON QUESTI CONTROLLI SPECIALMENTE IN QUELLE ZONE E NELLE ORE SERALI-NOTTURNE.

  7. # BASTA DELINQUENZA

    Ma come, in piazza Garibaldi tunisini regolari???’ Ma ci prendete in giro?? ed i permessi di soggiorno tutti regolari ok ma……falsificazione di documenti mai sentito parlare?? APPROFONDITE !!

  8. # sergio

    D’accordo con “BENISSIMO” e “Citta Dino”

  9. # Jobbee

    Ottimo lavoro!!! Fate questi tipi di controlli il venerdi o il sabato sera, e i furbetti pizzicati saranno il doppio, per non parlare dei giovani che attuano movida molesta e incivile o sotto efetto di alcol o droghe. In quel caso farei i controlli con il supporto di polizia, carabinieri o finanza.

  10. # LabroniDOC

    Grandi!! La sicurezza percepita è importante, è vedervi tutte le sere svolgere questo tipo di operazioni rassicurerebbe e non poco i cittadini!

  11. # Carlo

    bene i controlli .. frequenti ed accurati … tolleranza zero

  12. # Pinco

    FORZA….AVANTI COSI’ LIVORNO NE AVEVA BISOGNO..!!!!!…

  13. # Dante

    Ottimo..Ora ci vorrebbe un controllo anche agli occupanti della caserma in piazza Guerrazzi angolo via grande..è stata concessa l’occupazione a 2 famiglie e ora sono in 1000..la cosa più bella è lo smaltimento degli escrementi dalla finestra…

  14. # Dilvo

    Mi sembra buono anzi ottimo..ma non fermarsi ad una sola volta.
    Come scrivono ci sono anche degli extra regolari..mi fa piacere per dire che non sono tutti uguali..

  15. # pasquino

    bene, ma una volta sola non basta.

  16. # Enrico

    Una volta sola non serve a niente! Troppe auto rumene, bulgare albanesi con ceffi da galera che cercano la rissa ad ogni momento. Troppa illegalità troppo lassismo troppo degrado
    Narcos-Livorno sempre più Mumbai

  17. # Fonzie

    Le droghe stanno dilagando insieme alla disoccupazione e alla presenza di extracomunitari,generazione di giovani allo sbando…

    1. # Eh

      Quello purtroppo è perchè i ragazzi le comprano e non riescono a uscirne

  18. # Achille

    io sto in piazza dei mille ed ho notato che quando ci sono questi controlli l’80% degli extra comunitari spariscono come se lo sapessero avanti!!
    Il comune deve smettere di dare permessi per aprire mini market di questa gente , fanno da ritrovo…altre 4 nuovi dal’inizio dell’anno…Nogarin DIMETTITI TUTTE PROMESSE ELETTORALI E BASTA VERGOGNA!!!!

  19. # Carlo

    in quella zona serve un presidio fisso 24 ore di forze dell’ordine, a cui il cittadino si possa rivolgere in caso di necessità. Non possiamo lasciare la città in mano ai delinquenti…tolleranza zero. .

  20. # Mamma Rita

    a casa loro! Questi clandestini ci stanno portando via tutti i lavori che dovrebbero e vorrebbero fare gli italiani…VERGOGNA….QUESTO STATO E’ UNA VERA VERGOGNA!

  21. # beppe

    Anni ’60/’70 : Stazione Poter, posto fisso di CC , ronda MP Americana, ronda Para , ronda Marina Militare. Città, PS, ronde, Vigili Urbani, e decine e decine di militari di varie armi in libera uscita, ma obbligatoriamente in divisa. Tutto ciò contribuiva a dare una sensazione di sicurezza ai cittadini che si permettevano di lasciare le chiavi attaccate alla porta, l’auto con gli sportelli aperti, le finestre spalancate per sopportare il caldo. Se libertà significa lasciare che ciascuno faccia il proprio comodo, allora preferisco le retate.

  22. # Fulmine

    La presenza di molti stranieri sul nostro territorio non è certo colpa di Nogarin! Ma forse la sinistra italiana è il tuo amico Matteo ne sa qualcosa! Comunque mi rendo conto che se dovessimo trovare la propria moglie con l’amico la colpa sarebbe sicuramente di Nogarin!
    Fatela finita se M5S sta governando a Livorno la colpa è solo ed esclusivamente è del PD per come ha operato sul territorio negli ultimi anni!

  23. # De...no....

    Complimenti, secondo me questa è la strada da percorrere, in sinergia con le altre forze dell’ordine, in modo da poter fermare quanta più delinquenza possibile e restituire a Livorno e ai suoi abitanti la serenità che li spetta. Continuate così.

  24. # biggì

    Molto bene! Sono contento, Finalmente si lavora nella giusta direzione.
    Spero che anche loro conoscano la teoria delle finestre rotte.
    Complimenti e grazie ai nostri Vigili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive