Cerca nel quotidiano:


Muore a 18 anni, indagato l’autista: “Atto dovuto”

Tragedia nella notte tra lunedì 10 e martedì 11 settembre lungo via delle Sorgenti, prima di Nugola. Sulla dinamica indagano i carabinieri di Collesalvetti

mercoledì 12 settembre 2018 11:40

Mediagallery

Tragedia nella notte fra il 10 e 11 settembre lungo la strada provinciale delle Sorgenti, prima di Nugola, dove si è verificato un incidente in cui ha perso la vita un giovane di 18 anni, Filippo Arpesani, alla guida di uno scooter. Coinvolto un mezzo che trasportava, come si vede nella foto scattata sul posto, un trasporto eccezionale. Tra lo scooter e il trasporto eccezionale c’è stato un urto. Sulla dinamica indagano i carabinieri di Collesalvetti che hanno rilevato il sinistro. Sul posto è intervenuta la Svs da via San Giovanni, con medico a bordo, poco dopo mezzanotte. Il giovane (la parte che segue, fino al cordoglio della Asl, è stata inserita intorno alle 14,30 dell’11 settembre, ndr) è il secondo figlio di Giorgio Arpesani e Francesca Garaffa, titolare della pasticceria Labronica in viale Provinciale Pisana, chiusa per lutto. Come indicano i cartelli alle saracinesche, chiusa per lutto anche la pasticceria Cristiani della sorella di Francesca, Federica Garaffa, e del marito Sergio Cristiani. Anche lo Chalet della Rotonda, la struttura in comune fra le due famiglie, è chiuso per lutto. Con una nota, che riportiamo integralmente qui sotto, l’azienda USL Toscana nord ovest esprime il proprio cordoglio al dottor Roberto Arpesani, fratello di Giorgio e zio di Filippo. Sul profilo Fb di Filippo si susseguono i messaggi di cordoglio degli amici.

Indagato l’autista del mezzo pesante. Gli inquirenti: “Atto dovuto” – E’ stato iscritto nel registro degli indagati, per omicidio colposo, il nome dell’autista del mezzo pesante che trasportava il carico eccezionale contro il quale si è schiantato, a bordo del suo scooter, Filippo Arpesani. “Si tratta di un atto dovuto – specifica il tenente colonnello dei carabinieri Armando Ago, comandante del Reparto Operativo di Livorno – Al momento è tutto da accertare ed è chiaro che in campo scenderanno i periti che svolgeranno il loro lavoro per chiarire la dinamica. Però nel campo delle ipotesi è plausibile immaginare che ci siano delle responsabilità in capo all’autista del mezzo. A garanzia dunque della sua posizione è stato indagato in modo tale che qualsiasi atto, o accertamento irripetibile o meno, venga compiuto dalla procura della Repubblica lui ne sia a conoscenza e possa addirittura partecipare. E’ per questo motivo che si parla di atto dovuto. Può dunque predisporre già atti eventuali di difesa come memorie o cose simili e partecipare agli atti che lo riguardano personalmente in fase di indagine”.

Il cordoglio dell’Asl (arrivato in redazione alle 11,35 di martedì 11 settembre) – “L’Azienda USL Toscana nord ovest esprime il proprio cordoglio al dottor Roberto Arpesani, in servizio nel reparto di Radiodiagnostica all’ospedale di Livorno, per la tragica scomparsa del nipote Filippo – si legge nella nota di cordoglio – a seguito di un incidente stradale. A Roberto e a tutta la sua famiglia arrivi la vicinanza e l’abbraccio della direzione aziendale, della direzione di presidio e di tutti i colleghi dell’ospedale”.

I colleghi di Radiologia – Gli Infermieri ed i Tecnici di Radiologia Medica della U.O. Neuroradiologia sono vicini al loro caro medico Roberto per la tragica morte del nipote Filippo.

Riproduzione riservata ©

15 commenti

 
  1. # Adriana

    Troppo giovani lasciano nella disperazione chi resta .Riposa in pace 😘

  2. # Massimo

    Senza parole…..sentite condoglianze a tutta la famiglia ….

  3. # saviozzi lorella

    A nome degli infermieri e dei tecnici di radiologia medica della Unita’ Operativa Neuroradiologia ospedale di Livorno : Roberto, ti siamo vicini in un momento cosi tragico. Le nostre più sincere condoglianze.

  4. # Soraia

    Condoglianze alla famiglia
    R.i.p
    Troppo giovane aveva ancora una vita davanti a se
    Il destino e troppo crudele

  5. # Claudia

    Dio ha portato via un angelo troppo presto…ciao Filippo,sincere condoglianze a tutta la tua famiglia

  6. # Silvia Picchietti

    Una tragedia che ci ha colpito nel profondo.
    Vi siamo vicini in un momento così difficile e ci uniamo al vostro dolore.
    Ci stringiamo tutti insieme per il nostro stimato Amico e collega Roberto.
    Sinceramente addolorati, noi tutti della NeuroRadio

  7. # Dyna

    Ho perso due nipoti tragicamente , vicina al vostro dolore un abbraccio grande . Riposa in pace caro ragazzo .

  8. # Giacomo cugino di Filippo

    Mi mancherai molto, per me non eri un semplice cugino ma un fratello. So che da lassù veglierai su di me. E come ti ho già promesso farò quel viaggio a Rimini in tuo onore. Mi manchi cugino mio❤️

  9. # Front office_programmazione

    A nome delle segretarie del front office e delle infermiere della programmazione : un abbraccio al dottor Arpesani, siamo vicine al suo dolore.

  10. # Andrea Brizzi

    Ho conosciuto di recente questa splendida famiglia, è una tragedia enorme, un abbraccio forte a tutti e le mie più sentite condoglianze.

  11. # Vincenzo e Daniela

    Un abbraccio immenso… Non ci sono parole che possano consolare… Vi siamo vicini ❤️

  12. # Paola Trevisan

    Siamo senza parole, ci stringiamo, Giorgio, Francesca e Camillo, nel vostro immenso dolore. Un grandissimo abbraccio. Paola Trevisan e Francesca Giusti Puliservice.

  13. # Alberto Biasci

    Guardo quella bella foto di Filippo e non riesco a credere che non ci sia più. Senza retorica ma posso affermare, avendolo conosciuto 18 anni fa e cioè dalla nascita, che era un ragazzo d’oro, buono, gentile, allegro, scherzavo sempre con lui e lo avevo abbracciato di recente. Mi accoglieva sempre col suo sorriso spontaneo e con la voglia di scherzare e nello stesso tempo non si apriva come avrebbe voluto perché era un po’ timido, introverso, nonostante facesse di tutto per nasconderlo. Quando lo conoscevi bene potevi solo apprezzarlo ed amarlo. La sua famiglia, miei amici da tanti anni (oltre 40!) è sempre stata apprezzata ed amata da tutti e non riesco ora a dire niente se non che certe tragedie sono incomprensibili, che sono vicino a tutti anche se non posso comprendere il loro dolore immenso perché solo chi lo prova può capirlo. Ciao Pippo, hai lasciato tanto amore qui da noi e non lo dimenticheremo mai! Difficilmente piango ma per te è stato spontaneo e incontrollabile.

  14. # Manuela "bar ospedale"

    Sincere condoglianze al dottore Roberto Arpesani e tutta la sua famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive