Cerca nel quotidiano:


Muore dentista dopo lo scontro. Ferita donna incinta

Incidente in Variante allo svincolo per Montenero, direzione nord. Paolo Casagni, dentista in pensione, era in sella al suo scooter quando si è scontrato con un'auto

Sabato 8 Aprile 2017 — 07:21

Mediagallery

Nell’incidente, avvenuto il 7 aprile intorno alle 11 in Variante allo svincolo per Montenero, direzione nord, erano rimaste coinvolte due persone: una donna di 33 anni in stato interessante e un uomo di 80 anni. Nel pomeriggio le condizioni dell’uomo si sono aggravate. Paolo Casagni, dentista in pensione, non ce l’ha fatta in seguito ai traumi riportati nello scontro. Casagni si trovava in sella al suo scooter quando si è scontrato con l’auto guidata dalla 33enne incinta. Lo scooterista e l’automobilista erano stati trasportati al pronto soccorso da una ambulanza della Misericordia di Montenero e da una della Misericordia di Antignano. Spetterà ora alla municipale ricostruire la dinamica dello scontro.

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Libero

    Non è ancora arrivato il momento di istallare videocamere e/o altri sistemi di controllo del traffico su questa, già riconosciuta, pericolosa arteria stradale?
    Cosa si aspetta ancora che succeda, il peggio?

    1. # capelli d'argento

      con le telecamere salvi le persone? bisognerebbe creare dei dissuasori seri e non la solita macchinetta che serve solo a far cassa. Bisognerebbe anche eliminare il traffico dei TIR, visto che c’è un’autostrada…proporre un adeguamento è impensabile.

      1. # Cico

        Cosa c’entrano i tir ora? La volete la benzina e mangiare nei supermercati ? Latte?

  2. # Malizioso Troll

    Ancora un morto su questa strada dove in tanti corrono troppo.

    1. # Enrico

      Hai ragione, specialmente i camion ed i furgoni. Il problema è che mettono a repentaglio la vita di altri cittadini oltre la propria. Le telecamere sono un deterrente, ma sul posto dovrebbe esserci fissa una pattuglia che ferma i mezzi veloci e li multa subito.

  3. # Astarotte

    90..?????…..A CINQUANTA e forse anche meno!!!!!……

    1. # Marco

      A spinta!!!!!!

  4. # lucone

    Bisogna ridurre le due corsie per senso di marcia ad una e creare la corsia di emergenza. Solo in questo modo si riduce la velocità

    1. # Marco

      Complimenti. Io proporrei di chiudere la variante alla circolazione dei mezzi a motore così non ci saranno più incidenti stradali.

  5. # Dredd

    4 morti dall’inizio dell’anno e 4 scooter. Chi dice “basta stragi” l’ha aggiornata la mappa? È ancora convinto che restringere il viale Italia avrebbe fermato “le stragi”. Meno slogan, meno post, più sobrietà e tanta umiltà.

  6. # luca

    condoglianze alla famiglia del mio ex dentista

  7. # frapab

    E così continua la ” mattanza ” sulle strade livornesi! E le Autorità continuano a guardare. Una situazione veramente incredibile. Come se le Autorità non avessero alcuna responsabilità per quello che succede. Ma cosa aspettano a mettere autovelox fissi e telecamere! No, la politica è quella di mettere quegli inutili quanto costosi indicatori di velocità, di cui tutti gli utenti della strada se ne fregano altamente. Vergogna!!! E poi, dove sono le pattuglie della Polizia! L’azione di prevenzione e repressione (quella vera!) è assolutamente assente. Se non si prenderanno provvedimenti seri, la situazione non potrà che peggiorare.

    1. # Bozzolo63

      Mi commuove questo commento “e le autorità stanno a guardare” come se le autorità potessero fare qualcosa, più che mettere un deterrente per la velocità, poi inveite che sono solo buoni a far cassa, che è il velox grazie a tutte le lotte garantiste per il povero automobilista vessato deve essere solo uno e visibile a km di distanza cosi prima e dopo faccio quello che voglio ma davanti al velox passo a 50 km/h. Se noti gli incidenti avvengono dove non viene messo, per motivi pratici di sicurezza per gli operatori, ci vorrebbe più intelligenza e civiltà da parte di tutti meno furia e più rispetto delle regole che già da sole ridurrebbero questi drammi. Ma si sa le regole le devono rispettare gli altri io devo essere libero di fare come mi pare.

    2. # Malizioso Troll

      Secondo me basterebbe anche una vecchia macchina della polizia stradale, anche una 155, una Tipo, avanti e indietro lungo la Variante a 90 all’ora, tipo safety car. Voglio vedere chi si azzarda a sorpassarla.

  8. # valerio

    Sei stata una grande persona, bravissimo professionalmente e umano. Porterò sempre un bel ricordo di te.
    R.I.P. Paolo

  9. # Rick

    Sentite condoglianze alla famiglia del miglior dentista di Livorno. Riposa in pace..

  10. # Franco

    BRONTOLARE SERVISSE A QUALCOSA!!………….

  11. # Paziente

    Ricordo il dottor Casagni con affetto, e non solo perché mi ha curato, era una brava persona. Mi fa soffrire che se ne sia andato così

  12. # Paolo riparbelli

    Fanno veramente paura le corsie di accesso alla variante, specialmente quella di ingresso direzione nord altezza ex motofides e l’altra quella dell’ipercoop direzione sud, raramente ti danno la precedenza

  13. # fabbricottino

    Non è affar mio e volontà mia entrare nel merito dello specifico incidente.
    Ma in una strada stretta, a tratti disconnessa ( anche senza “a tratti”), priva di uscite di emergenza, non è possibile autorizzare agli scooter il libero transito su questa strada.
    Sono possessore di 125, da 18 anni regolarmente ogni giorno guido il mio scooter ed utilizzare questa strada con questo mezzo mi agevolerebbe di non poco i vari spostamenti. Eppure ogni volta che penso a quale strada convenga fare, preferisco per paura fare il giro piu’ lungo ma sicuramente molto piu sicuro ( e con questo non è mia intenzione dare la colpa al malcapitato centauro).