Cerca nel quotidiano:


Nascondono droga in un vecchio frigo e nel sottosella: 20enne arrestato

Ai domiciliari un ventenne livornese. I militari della Finanza, coordinati dal tenente Crea, hanno trovato nel sottosella del suo motorino circa due etti di hashish. Denunciati altri tre giovani

Sabato 10 Aprile 2021 — 11:16

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Per tutti e sette i ragazzi fermati sono partite anche le sanzioni per aver trasgredito le normative anticovid: multe di 400 euro se pagate entro cinque giorni in quanto trovati fuori casa, in regime di zona rossa, senza un giustificato motivo

Blitz antidroga da parte dei Baschi Verdi e delle unità cinofile della guardia di finanza di Livorno coordinate dal tenente Demetrio Francesco Crea. Il tutto nasce da una serie di attività volte al controllo delle normative anti-covid su iniziativa del comando della Gdf quando, nel primo pomeriggio di mercoledì 7 aprile i militari hanno proceduto al controllo di un gruppo di giovanissimi che erano soliti riunirsi in un parcheggio sotterraneo privato con doppio ingresso: da un cancello sempre aperto e accessibile da via delle Grazie oppure da un passaggio condominiale di un palazzo di via Marradi che guarda in faccia l’ex cinema Metropolitan. Una volta sul posto, con i cani antidroga, i militari hanno svolto il loro compito: controllare il gruppo composto da minorenni e appena maggiorenni.

IL GARAGE SOTTORRANEO DOVE ERANO SOLITI RITROVARSI I GIOVANI FERMATI DAI <span id=

FINIANZIERI” width=”300″ height=”200″ /> IL GARAGE SOTTORRANEO DOVE ERANO SOLITI RITROVARSI I GIOVANI FERMATI DAI FINIANZIERI

All’interno di un frigo in disuso ma non polveroso (e proprio per questo ha destato attenzione), nelle vicinanze di un garage, i finanzieri hanno trovato una borsa di un computer con all’interno un bilancino di precisione e 28 grammi di hashish. La borsa era di proprietà di un minorenne che è stato denunciato al tribunale dei minori. In seguito a perquisizioni personali sono stati segnalati altri due ragazzi per uso personale in quanto trovati in possesso di o,58 grammi l’uno e 1,68 grammi di “fumo” l’altro. Ma il più grande quantitativo i finanzieri lo hanno scoperto a casa di uno del gruppo, un ventenne che, nel sottosella del motorino all’interno del garage della sua abitazione, nascondeva 204 grammi di hashish suddiviso in due panetti separati e distinti. Nei suoi confronti sono scattati gli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Da capire adesso se la droga fosse effettivamente di sua proprietà o, come paventato, possa essere soltanto messa lì “in deposito” per la disponibilità di un terzo.
Per tutti e sette i ragazzi fermati sono partite anche le sanzioni per aver trasgredito le normative anti-covid: multe di 400 euro se pagate entro cinque giorni in quanto trovati fuori casa, in regime di zona rossa, senza un giustificato motivo.

Riproduzione riservata ©