Cerca nel quotidiano:


Nuovi controlli a tappeto in centro. E i residenti ringraziano

Più di 30 le persone identificate di origine africana, latino-americana e dell’Est in piazza Garibaldi. Tutti in regola tranne due. Particolare attenzione verso i punti vendita e somministrazione di alimenti e bevande alcoliche

venerdì 10 agosto 2018 15:10

Mediagallery

Come disposto il 2 agosto dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal prefetto Gianfranco Tomao anche i carabinieri intensificano l’azione sul territorio. L’attività si sposa con quella svolta dalla polizia qualche giorno prima (clicca qui).
Piazza Garibaldi – Nella serata del 9 agosto i carabinieri hanno controllato piazza Garibaldi. Una decina gli uomini, in uniforme e in borghese, che hanno setacciato l’intera piazza controllando esercizi pubblici ed identificando le persone presenti. Particolare attenzione è stata posta nei confronti dei punti vendita e di somministrazione di alimenti e bevande alcoliche. Più di 30 le persone identificate, quasi tutte extracomunitarie, prevalentemente di origine africana, latino-americana e dell’est europeo. Tutti in regola con le norme in materia di immigrazione ad eccezione di due: un giovane ghanese al quale è stata notificata la revoca delle misure di accoglienza quale richiedente la protezione internazionale ed un 30enne egiziano sprovvisto dei documenti di identità e soggiorno: fotosegnalato. Entrambi sono stati invitati a regolarizzare la loro permanenza sul territorio nazionale. Il servizio ha così raggiunto un duplice obiettivo: da una parte la prevenzione dei reati in generale, dall’altra l’attività di prossimità. L’operazione ha consentito di mandare un messaggio di sicurezza agli abitanti della zona che hanno ringraziato per il loro operato i carabinieri. In realtà, già il 18 maggio 2017 con la Stazione Mobile l’Arma si era fatta carico delle istanze rappresentate dai residenti e commercianti del quartiere.
Via del Pantalone – Il 10 agosto una pattuglia della Stazione Carabinieri di Livorno Centro ha tratto in arresto in flagranza due donne, 21enni, di nazionalità croata, domiciliate a Torino. Un cittadino ha segnalato la loro presenza all’interno di un condominio in via del Pantalone. I militari, prontamente giunti sul posto, hanno colto le due donne mentre con un cacciavite stavano tentando di scardinare la serratura di un’abitazione (nella foto quanto sequestrato alle arrestate: due paia di guanti, un cacciavite, una chiave inglese, 270 euro in contanti verosimilmente provento di altri furti, una vera e propria “lastra” per aprire le porte di casa non chiuse a chiave e una scheda telefonica utilizzata come “lastra”, ovvero sempre per aprire le porte non chiuse a chiave). Le giovani croate sono state dichiarate in arresto per tentato furto aggravato e saranno processate per direttissima.

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # Carlo

    avanti così … ma questi controlli e questa presenza sul territorio deve essere costante… presidio fisso in piazza della Repubblica … nel centro della piazza !!!!

  2. # Leo

    davanti la piazza garibaldi sulla piattaforma galleggiante e sulle scalinate la sera nella penombra ci circola di tutto urinano lungo i muri, fanno il comodo che li pare gia’ segnalato alla polizia mi auguro che con questi controlli vigilino anche questa zona!!!!!

  3. # u8go nogarinINO sono otto

    era l’ora….speriamo continuino

  4. # floyd

    Bene. Da fare anche in Piazza XX.

  5. # Emme

    Sono interventi si indispensabili ma che hanno effetto lampo. Dopo due giorni come prima. La pulizia va fatta in modo intensivo

  6. # LEGA prima gli ITALIANI

    L’aria sta cambiando era l’ora,avanti cosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive