Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Nuovi controlli in via Bruno, nell’ultimo anno liberati 19 alloggi

Mercoledì 7 Settembre 2022 — 16:28

Dopo i controlli del 27 e 31 agosto il 7 settembre sono stati effettuati nuovi controlli interforze a supporto di Casalp e Comune, oltre 20 gli immigrati irregolari denunciati sempre nell'ultimo anno

In relazione al susseguirsi di fatti di microcriminalità sono stati predisposti specifici servizi di controllo del territorio per restituire ai cittadini la percezione di una maggiore sicurezza urbana. Dal secondo semestre 2021 fino alla fine di gennaio 2022 sono stati predisposti dalla questura mirati servizi quotidiani di ordine pubblico con la partecipazione di pattuglie dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale. Come si legge in un comunicato stampa negli ultimi mesi i controlli sono stati orientati anche col supporto di Casalp e del Comune di Livorno mirando cosi all’abusiva occupazione di immobili di edilizia popolare, problematica questa direttamente collegata all’immigrazione clandestina nonché allo spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare nelle mattinate del 27 e 31 agosto sono stati avviati controlli agli immobili con numeri civici 2, 4, 6, 8, 10, 17 e 19. Solo al civico 19 si è evidenziata l’occupazione da parte di uno straniero che non risultava in possesso di alcun documento; lo stesso, accompagnato negli uffici competenti per il fotosegnalamento ed i relativi atti di competenza dell’Ufficio immigrazione, è stato munito di ordine del questore a lasciare il territorio nazionale. L’appartamento è stato successivamente controllato anche dalle unità cinofile della Guardia di Finanza, senza rilevare alcunché. Alcuni appartamenti invece risultavano occupati abusivamente, ma non veniva trovato alcuno all’interno. Pertanto, d’intesa con il Comune di Livorno, si è proceduto a chiudere gli accessi con grate di ferro, contattando telefonicamente gli occupanti al fine di regolarizzare la propria situazione abitativa. Nella mattinata del 7 settembre come stabilito in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, le Forze dell’Ordine – Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e municipale – in base alla specifica ordinanza di servizio firmata dal Questore hanno effettuato il sesto accesso in via Giordano Bruno. Presenti ai controlli anche personale di Casalp e del Comune di Livorno.
Complessivamente sono stati liberati da occupanti abusivi e messi in sicurezza 19 alloggi nell’ultimo anno, di cui 4 negli ultimi 3 interventi. Oltre 20 gli immigrati irregolari denunciati che tuttavia non è stato possibile inviare ai centri di rimpatrio perché avevano fatto opposizione al tampone anticovid, senza che le forze dell’ordine  potessero operare azioni per vincere la resistenza non prevista dalla legge. Nel corso dei vari controlli non sono stati rinvenuti stupefacenti.

Condividi:

Riproduzione riservata ©