Cerca nel quotidiano:


Pizzicato a rubare negli ambulatori, poi prende a testate la volante

E' finito in manette un tunisino di 32 anni con le accuse di furto aggravato continuato, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale

Mercoledì 29 Aprile 2020 — 16:35

Mediagallery

Il 32enne è stato pizzicato dagli agenti delle volanti all'interno degli ambulatori medici in cui si era introdotto con l'intento di rubare un pc portatile dopo aver scassinato l'ingresso, e un'ulteriore porta, con un piede di porco

E’ stato sorpreso a rubare all’interno di alcuni studi medici nel quartiere Stazione, in zona nord, alle 3,30 del mattino di mercoledì 29 aprile (foto d’archivio). E’ così finito in manette un tunisino di 32 anni con l’accusa di furto aggravato continuato, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Il 32enne è stato infatti pizzicato dagli agenti delle volanti della polizia all’interno degli ambulatori medici in cui si era introdotto con l’intento di rubare un pc portatile dopo aver scassinato l’ingresso, e un’ulteriore porta, con un piede di porco.
Lo straniero, una volta sorpreso, ha opposto resistenza all’arresto e ha danneggiato l’auto di servizio del 113 con calci e testate. Al termine, come disposto dal pubblico ministero di turno, è stato accompagnato al carcere delle Sughere di Livorno.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.