Cerca nel quotidiano:


Pony-pizza rapinato con un coltello

La vittima, sotto shock, ha riferito di essere stato avvicinato alle spalle da un cittadino straniero che, impugnando un coltello, lo ha minacciato facendosi consegnare il telefono cellulare ed il portafoglio

Venerdì 7 Febbraio 2020 — 08:34

Mediagallery

La vittima non è riuscito a fornire alcuna descrizione della persona, in quanto il fatto è avvenuto in un luogo completamente buio

Durante il turno serale, alle 22,30 circa di giovedì 6 febbraio, un pony-pizza ha subito una rapina durante la consegna di alcune pizze in via Gazzarrini. La vittima, sotto shock, ha riferito alla polizia di essere stato avvicinato alle spalle da un cittadino straniero che, impugnando un coltello, lo ha minacciato facendosi consegnare il telefono cellulare ed il portafoglio con all’interno la somma di circa 30 euro per darsi poi alla fuga presumibilmente a bordo di uno scooter. La vittima non è riuscito a fornire alcuna descrizione della persona, in quanto il fatto è avvenuto in un luogo completamente buio. Sul posto è intervenuto anche il personale della squadra mobile per le indagini del caso.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # Ale

    Rapina a mano armata alle 22.30 in pieno centro di Livorno , questo fatto non puo’ passare nel silenzio come tutte le ultimi furti con scasso avvenuti …non e’ possibile che non scatti ancora un piano da parte di chi DEVE per cercare almeno di arginare il problema …..Sign. sindaco , lasci il Livorno calcio e Modigliani un attimo da parte per favore ….e cerchi di farci sentire cittadini un pochino sicuri , non dico orgogliosi neanche soddisfatti , ma almeno sicuri di uscire di casa.

    1. # emilio

      Sindaco????? Ci devono pensare polizia e carabinieri……

      1. # Davide

        Si Ale, pero’ deciditi. Prima parli di rapina a mano armatata poi di microcriminalita’. O per te una rapina a mano armata e’ un microcrimine?

        1. # Ale

          Hai ragione ..ho sbagliato il termine micro pensando che arma bianca ci rientrasse ..invece no …hai ragionissima .. adesso cambia tutto quello che ho scritto ?

    2. # Luca

      Ma cosa c’entra il Sindaco?? Ma parlate con cognizione di causa? Servono leggi con pene severe che servano da deterrente, questo è il risultato dei decreti svuota carceri per i reati con pena non superiore ai 5 anni voluti dal PD. Ora non lamentiamoci se i delinquenti italiani e stranieri non hanno paura della denuncia a piede libero e degli arresti domiciliari e aumenta la microcriminalità!! Mi raccomando rivotateli!

      1. # Ale

        So che fa fatica leggere a molti , pero’ il DL 14/2017 spiega quali sono le responsabilita’ sulla SICUREZZA URBANA , e la microcriminalita’ cittadina ne fa parte.
        Poi se volete date le colpe al governo , all’ europa , al mondo …per me no problem.

        1. # Silvia

          No ok vai…la colpa è tutta del sindaco ahahahahah……osa mi tocca senti’……ahahahaha

          1. # Ale

            non e’ facile rispondere a chi sa leggere ma non si applica..
            1) non ho detto che e’ tutta colpa del sindaco , ho scritto di chi DEVE , so che cosa faceva il sindaco e ho scritto di lui , ma il prefetto non sapendo cosa faccia in questi giorni non mi ci sono appellato .
            2) stamani se legge non me ma l articolo ( applicandosi ) , parlano proprio di una riunione tra prefetto e sindaco ,( quello che non ha responsabilita’ secondo lei ) per fare un punto della situazione su questi episodi e cercare di arginare con qualche intervento..
            adesso puo farsi una risata anche qua…magari questa volta ci starebbe meglio ..:-)
            saluti

    3. # Yuri

      C’è una bella differenza tra le competenze del Sindaco e quelle del Questore!!
      Il questore, nell’ordinamento amministrativo italiano, è un’autorità di pubblica sicurezza, con competenza provinciale e preposto a capo di una questura.
      Il sindaco è chi dirige l’amministrazione comunale.
      Il prefetto, nell’ordinamento amministrativo italiano, è un organo monocratico dello Stato, rappresentante del governo territoriale di province e città metropolitane, preposto a un ufficio denominato “prefettura-ufficio territoriale del governo”, dipendente dal Ministero dell’Interno.
      FATE UN PO DI CONFUSIONE SU CHI DEVE FAR RISPETTARE L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA. INFORMARSI PRIMA DI SCRIVERE, IL SINDACO NON C’ENTRA NULLA!!!

      1. # Ale

        lgs 267/2000 (TUEL)… ed ha ampliato i poteri del Sindaco in materia di sicurezza e ordine pubblico, attribuendogli (quale ufficiale del governo) il potere di adottare ordinanze “anche contingibili ed urgenti” al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano “l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana”
        Lui AVREBBE questi poteri….poi puo’ non usarli , e puo’ fare altro , la microcriminalita’ fa parte della sicurezza urbana . E comunque non ho scritto poi che il questore non e’ responsabile solo perche’ non l ho citato , se leggi.

        1. # Cetriolo

          Quella legge è aria fritta… Nella realtà dei fatti non serve a nulla perché come già spiegatole il Governo centrale fa le leggi e il questore (organo “tecnico”) le applica. Il sindaco con tale legge può prescrivere ad esempio, per un tempo limitato, di non bere pubblicamente in alcune zone della citta e di non vendere alcoolici dopo una certa ora (ad esempio piazza Garibaldi, situazione avvenuta realmente). È stato risolto il problema? No! alcuni bar sono stati chiusi per alcuni giorni (poi riaprono), alcune persone sono state multate per 50€… Poi tutto come prima. Se non viene votata una legge più severa dal parlamento, le possibilità delle amministrazioni locali sono limitate (se non nulle). Ps: La legge dice che il sindaco è autorità locale di sanità. Che non vuol dire che possa prescrivere farmaci, come non può fare determinate leggi che limitino troppo la libertà personale (spetta al parlamento).

          1. # Ale

            Sembrerebbe intanto che qualcosa si sia mosso dall’ articolo di stamani ….magari il sindaco e prefetto leggono quilivorno…. , certo che leggi piu severe andrebbero fatte dal governo, nessuno dice di no, sopratutto per tenere dentro le persone prese e recidive , ma a livello locale si puo’ fare molto rispetto a niente , che e’ diverso , tu dici non serve ? poi se non serve giudichiamolo dopo , ma almeno proviamoci, l emergenza c’e , e non potevano non fare nulla.

    4. # Cesare Caroti

      Esistono anche polizia carabinieri GdF
      Prefetti questori vice questori
      Già

      1. # Traf

        Sembra che uscite da livorno per arrivare al massimo a stagno o quercianella
        Avete scoperto che in italia ci sono le rapine!!!

        Aiutooo Sindaco…ma vi rendete conto di quello che scrivete?

    5. # 0586

      Ale fai bene a commentare ma il lavoro è di quelli pagati da me con le tasse che stanno in questura!

  2. # #UnoACaso

    Un plauso alle forze dell’ordine che, nonostante debbano lavora in magliettina con le libecciate, continuano a fare il loro dovere ! 😀

  3. # adriano

    quoto ale. pienamente in accordo vogliono la capitale della cultura di sicuro dell’insicurezza……

    1. # Ale

      Poi …come se fare da mediatore nella cessione di societa’ sportive private ..facesse parte dei doveri del sindaco…. :-)…quello si ..la sicurezza urbana no ….

  4. # Carlo

    oramai nesuno in certi quartieri esce più di casa e nessuno si avventura in certi quartieri la sera. Ma il problema, come scrive giustamente Ale, sembra essere il Livorno Calcio o se candidarci come città italiana della cultura (‘sic)

  5. # Carlo

    concordo pieamante con Ale

    1. # Luca

      La ROSICHITE non vi è ancora passata….piuttosto il vostro Capitano che è sempre impegnato a difendere i confini dell’Italia ( gliel’hanno detto che la guerra è finita da 70 anni circa…) a suo tempo quando era ministro mi pare non abbia fatto niente di concreto per garantire maggiore sicurezza nelle città…tante chiacchiere di propaganda come sempre e basta…

      1. # compAgno

        ciai di morto ragione!
        Hasta la victoria siempre

  6. # gary

    In centro la sera se esci rimani in mutande, non c’è un controllo a pagallo oro, poi ci vogliono far credere che a Livorno i reati sono in calo è sempre peggio.

    1. # Luca

      Trasferitevi tutti al nord dove governa la Lega del Capitano…lì non succede niente…le città sembrano paradisi terrestri…la notte puoi camminare tranquillamente da solo/a e non ti da noia nessuno…andateci vai…
      Sindaco Salvetti vai avanti e non ti curar di loro…

  7. # Bob48

    basta andare a Pisa…..

  8. # Hack

    Infatti nel centro di Pisa le rapine a mano armata in centro non ci sono.

    Ora ci sara’ il solito fenomeno che dira’ vai a stare a Pisa che noi vogliamo il mare, gli infradito e i delinquenti

  9. # Riccardo

    La solita gente che difende questo sindaco è la solita che accusava il precedente???..cosi tanto per capire