Cerca nel quotidiano:


Porto. Cade una lampada in testa ad un lavoratore: ferito 48enne

Soccorso un tecnico addetto alle manutenzioni dei segnalamenti marittimi che lamentava forti dolori ed incapacità a muoversi

giovedì 26 luglio 2018 18:25

Mediagallery

Una motovedetta della Guardia costiera di Livorno con a bordo personale medico del 118 ha soccorso la mattina di giovedì 26 luglio un addetto alle manutenzioni dei segnalamenti marittimi vittima di un incidente, avvenuto sulla diga foranea, in corrispondenza del fanale verde dell’ingresso nord del porto.

Appena dopo le 10, la sala operativa della capitaneria di porto è stata raggiunta da una chiamata di emergenza che segnalava la caduta di una lampada che aveva colpito il tecnico intervenuto per eseguire un lavoro di manutenzione alla struttura. Quest’ultimo, uno spezzino di 48 anni, lamentava forti dolori ed incapacità a muoversi.

Immediatamente è partita la macchina dei soccorsi coordinati dalla guardia costiera livornese. Dopo l’imbarco del personale medico, la motovedetta si è recata sul posto. L’uomo, una volta valutatene le condizioni da parte del personale sanitario, è stato stabilizzato su una barella spinale e posizionato sul mezzo nautico della Guardia costiera, appositamente attrezzato per l’imbarco ed il trasporto di traumatizzati. Veloce la navigazione verso la Darsena Vecchia, dove l’infortunato è stato sbarcato. Ad attenderlo, un’ambulanza che lo ha condotto in ospedale per le cure del caso.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.