Cerca nel quotidiano:


Prima lo rapina, poi gli rompe una gamba: arrestato

E' finito in carcere un uomo di 41 anni, già noto alle forze dell'ordine, che lo scorso 27 maggio aveva aggredito un connazionale nei pressi della Caritas al fine di sottrargli uno zaino con la spesa appena fatta al supermercato

Lunedì 15 Giugno 2020 — 17:33

Mediagallery

Durante l’aggressione, dopo averlo stretto ai polsi, il responsabile del gesto violento aveva colpito a una gamba un connazionale procurandogli la frattura del femore, lesione operata con successo in seguito all'ospedale di Livorno

Nella tarda mattinata di lunedì 15 giugno i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Livorno hanno arrestato un 41enne senegalese, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari, per i reati di rapina e lesioni aggravate.
L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, lo scorso 27 maggio aveva aggredito un connazionale nei pressi della Caritas al fine di sottrargli uno zaino con la spesa appena fatta al supermercato. Durante l’aggressione, dopo averlo stretto ai polsi, lo aveva colpito a una gamba procurandogli la frattura del femore.
La vittima, trasportata in ospedale, è stata sottoposta ad un’operazione chirurgica, fortunatamente conclusasi con esito positivo.
Sono dunque partiti i gli accertamenti e le indagini dei carabinieri che, sentito il diretto interessato, analizzate ulteriori attività investigative ed ascoltati i testimoni, hanno comunicato il tutto alla procura della Repubblica, che ha tempestivamente valutato i fatti e la loro gravità.
Una volta emessa l’ordinanza di custodia cautelare, i militari dell’Arma, nonostante le difficoltà connesse al fatto che il colpevole fosse senza fissa dimora, dopo attenti e continui servizi, hanno individuato il nascondiglio e hanno proceduto all’arresto dello stesso.
L’uomo in seguito alle formalità di rito, è stato accompagnato in carcere alle Sughere.

Riproduzione riservata ©