Cerca nel quotidiano:


Questura e Falchi, ancora controlli a tappeto. Rissa, sospesa la licenza al locale

Proseguono i controlli congiunti delle forze dell'ordine. L'attività, coordinata dalla questura, ha portato a controllare in una settimana centinaia di persone tra la zona sud e il centro

Martedì 4 Agosto 2020 — 12:36

Mediagallery

L’attività del personale Gruppo Falchi voluto dal questore proseguirà incessantemente anche nel periodo estivo. Tra il 1 gennaio e il 30 giugno controllate 200 persone e sequestrata droga per 505,07 grammi

Proseguono i controlli congiunti delle forze dell’ordine. Nella settimana dal 27 luglio al 2 agosto l’attività, coordinata dalla questura, ha coinvolto carabinieri, finanza, municipale e reparto prevenzione crimine toscana e ha portato ai seguenti risultati. Nella zona sud di Livorno, mercoledì 29 luglio, sono state identificate 99 persone, controllate 5 auto, 30 motocicli e elevate 2 contravvenzioni. Nella mattinata del 31 luglio controlli a tappeto nelle zone di piazza Garibaldi, piazza della Repubblica, piazza dei Mille e zone limitrofe: 26 persone identificate, 13 veicoli controllati. Sabato 1 agosto, sempre in centro, 104 persone controllate, 69 veicoli controllati, 33 persone sottoposte al controllo del precursore e 5 al controllo dell’etilometro: elevate 2 sanzioni, ritirate 2 patenti di guida e confiscata un’auto.

Sospesa la licenza al locale in via dei Pelaghi dopo la rissa – Il questore di Livorno Suraci, ai sensi dell’articolo 100 del Tulps, ha disposto la sospensione, per la durata di 15 giorni, dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande, relativa al locale di via dei Pelaghi dopo la rissa sviluppatasi nella notte tra sabato 1 e domenica 2 agosto.

Il Gruppo Falchi (foto) – L’istituzione del Gruppo Falchi della Squadra Mobile della questura voluta dal questore Lorenzo Suraci ha inciso notevolmente nel contrasto al crimine diffuso e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 30 giugno il personale del Gruppo Falchi ha controllato 200 persone e 56 veicoli e ha tratto in arresto 14 persone delle quali 8 stranieri, uno di questi latitante da oltre un anno. Ha inoltre indagato in stato di libertà 41 persone (15 per spaccio di sostanze stupefacenti, 14 per ricettazione, 2 per furto aggravato, 5 per possesso ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere, 1 per evasione, 1 per oltraggio a pubblico ufficiale e 3 per possesso ingiustificato di chiave alterate o grimaldelli) e sanzionato amministrativamente 7 persone per detenzione di sostanze stupefacenti. L’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ha permesso poi di sequestrare droga per un totale di 505,07 grammi (190,91 hashish, 41,88 marjuana, 7,24 eroina e 265, 04 cocaina) e 20.126 euro in contanti provento dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono stati inoltre rinvenuti e riconsegnati ai legittimi proprietari 9 veicoli provento di furto (2 auto e 7 motocicli). L’attività del personale Falchi proseguirà incessantemente anche nel periodo estivo. E’ possibile avere un contatto diretto per segnalare criticità sul territorio contattando l’utenza telefonica dedicata.

Riproduzione riservata ©